Serie B. Orzinuovi corsara a Varese

Serie B. Orzinuovi corsara a Varese

Commenta per primo!

Coelsanus Robur et Fides Varese 51 – 66 Gagà Milano Orzibasket

Coelsanus Robur et Fides Varese: Bolzonella 13, Santambrogio 3, Castelletta 2, Matteucci 0, Lenotti 0, Moalli 3, Rovera 13, Cattalani 0, Pagani 15, Sabbadini 2.

Gagà Milano Orzibasket: Motta 5, Valenti 18, Perego 8, Cantone 11, Ruggiero 5, Chiacig 0, Samoggia 10, Mazzucchelli ne, Bona 9, Riccardi ne.

Orzinuovi entra sul parquet e mette in scena una partenza razzo che somiglia tanto all’ultima gara disputata in casa contro la Sangiorgese. Per poco più di cinque minuti la difesa orceana non concede nulla, ed è solo un tripla messa a segno da Santambrogio a far segnare qualcosa sul referto dei padroni di casa. Orzinuovi intanto sembra voler prendere il largo, e ci pensa Cantone a far sorridere i tifosi della Gagà con la bomba del 3-17 a 3’21” dalla prima sirena. Varese però non muore mai e Rovera mette a segno 7 punti di fila nel giro di due minuti, e gli ultimi due canestri di Bolzonella e Pagani portano lo svantaggio su delle lunghezze accettabili alla fine del primo quarto (14-23).
Nel secondo quarto sembra ribaltarsi la situazione, con una Robur che gioca in maniera molto frizzante e in 6 minuti si porta addirittura a -1 (23-24 al 5’55”), complici gli innumerevoli errori al tiro dei ragazzi di coach Eliantonio. L’unico punto trovato fino a questo momento, è un tiro libero di Valenti. La partita continua poi punto a punto, grazie a una ritrovata brillantezza offensiva della Gagà, che riesce a subire falli preziosi e andare in lunetta. Si va negli spogliatoi sul 29-34, con Varese che ha scacciato decisamente gli spettri di una partita già chiusa al primo quarto.
Il terzo quarto è un lento violento che colpisce i padroni di casa. I punteggi rimangono bassi, gli errori innumerevoli da entrambe le parti, ma Orzinuovi allarga il vantaggio un punto alla volta e, quando Bona segna un tiro in sospensione con 3’05” dalla sirena che fa superare alla Gagà la doppia cifra di vantaggio (36-47), coach Passera è costretto al timeout per riordinare i suoi. Il copione però non cambia, nessuno si sblocca e si arriva alla terza sirena sul 40-52.
I varesini sanno che per uscire da questa situazione serve un bel parziale, così cercano di affondare il più possibile nell’ultimo quarto, ma i ferri del Campus Italy non sono clementi nemmeno in questa ultima frazione. In dieci minuti mettono insieme 11 punti in totale, che non sarebbero bastati per un overtime neanche con uno 0 orceano, e a questo punto i commenti sono ben pochi. Orzinuovi gestisce anche questa partita strana, e fissa il tabellone sul definitivo 51-66.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy