Serie B. Orzinuovi, è tutto vero: Crema espugnata, il sogno Final Four è realtà

Serie B. Orzinuovi, è tutto vero: Crema espugnata, il sogno Final Four è realtà

Commenta per primo!

Erogasmet Crema 72- 86 Gagà Milano Orzibasket

Erogasmet Crema: Zanella 5, Cissé 6, Liberati 5, Bozzetto 10, Montanari 27, Del Sorbo 5, Tagliaferri (C) 6, Manuelli 8, Tardito ne, Fontana 0.

Gagà Milano Orzibasket: Motta 13, Valenti (C) 18, Perego 12, Cantone 7, Ruggiero 12, Mazzucchelli 2, Samoggia 2, Chiacig 9, Bona 11, Fatello 0.

Il primo quarto inizia già con la sorpresa di Valenti, che apre il tabellino orceano con una tripla, ma poi il gioco evolve in maniera combattiva, come un buon derby dovrebbe promettere. Dà ossigeno Chiacig negli ultimi istanti, con un 2/2 da 2 e un 2/2 dai liberi per 6 punti che firmano lo stacco tra le due squadre alla prima sirena (14-20). Durante il secondo quarto sale in cattedra il professor Ruggiero, che apre le danze con una tripla, per poi subire falli preziosi che lo mandano in lunetta per 8 tiri liberi in questi dieci minuti, tutti messi a segno. Coach Baldiraghi cerca di dare una scossa ai suoi con un timeout al 4’55” (23-34), cercando di dare la giusta strigliata ai suoi per rimettere le cose in ordine, ma fino alla seconda sirena la musica non cambia. Motta e Valenti reggono il parquet come se fosse quello di casa e, nonostante le azione dell’ultimo minuto siano inconcludenti per gli ospiti, il distacco rimane invariato. Si va negli spogliatoi sul 36-47, anche se non esiste tranquillità tra gli spalti, dopo che solo una settimana fa i tifosi hanno visto una Orzinuovi rischiare di perdere la partita già vinta contro Urania Milano.
Non ha niente a che vedere, però, questa partita con quella disputata la scorsa volta, perché il gioco rimane veloce e acceso e, se la difesa dei ragazzi di coach Eliantonio non riesce a tenere basso il punteggio di Crema, in attacco comunque le azioni sono molte e anche i canestri di conseguenza. Si va al quarto quarto sul 53-67, ma Crema non vuole mollare un pallone. L’Erogasmet non muore mai e, azione dopo azione, fa intravedere lo spettro del pareggio al 5’09”, quando Montanari segna la tripla del -7 (66-73). Orzinuovi però reagisce subito e rimette la partita sui binari di partenza, finché a firmare il +14 è ancora il professor Ruggiero, sempre dalla lunetta, bloccando il risultato sul 72-86.

La gara di fine andata sancisce un affiatamento di squadra ormai consolidato della Gagà Milano Orzibasket e soprattutto un primato in classifica che, seppure diviso con la corazzata di Udine, è motivo di grande soddisfazione per tutta Orzinuovi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy