Serie B. Orzinuovi fatica ma passa a Vicenza

Serie B. Orzinuovi fatica ma passa a Vicenza

La quarta e ultima sirena arriva sul 70-79, e Orzinuovi può tornare a sorridere dopo la disfatta subita in casa per mano di Udine.

Commenta per primo!

Di Manuel Caldarese

Banca popolare di Vicenza 70 – 79 Gagà Milano Orzibasket

Banca popolare di Vicenza: Benassi (C) 5, Stefanini 24, Pasqualin 7, Campiello U. 13, Campiello A. 11, Boaro 10, Valesin ne, Oboe ne, Mezzalira ne, Sinicato 0.

Gagà Milano Orzibasket: Motta 10, Valenti (C) 14, Perego 3, Cantone 8, Ruggiero 17, Tessitore 12, Genovese 3, Mazzucchelli 6, Chiacig 6, Bona ne.

Non è la solita partenza lenta quella di stasera della Gagà, anzi entrambe le squadre mettono subito in scena un gioco frizzante e ricco di azioni veloci, a dimostrazione di come quella con Vicenza non sia affatto una partita facile. Il momento di stallo, dove le due contendenti si fermano per studiarsi e schermare un po’ di più, arriva passati i primi 5 minuti. Sul 13-13 firmato Stefanini con 4’37” da giocare, per quasi due minuti va a segno solo un canestro per parte. È Motta a infilare uno dei suoi tiri in sospensione a 2’27” dalla prima sirena (15-17), sbloccando lo stallo che si era creato, ma senza creare scenari incredibili. Anzi, fa un altro canestro Motta a 1’33” dal termine e poi la risposta di Andrea Campiello fa terminare il primo quarto sul 17-19.

Nel secondo quarto si scatena TexBomb Tessitore, fino ad ora rimasto un po’ ai margini dei referti orceani, che segna ben 4 triple nell’arco dei 10′. Non per questo è stato tutto facile, anzi fino ai primi 5 minuti la situazione è sempre stata di sostanziale parità, quando dal canestro di Mazzucchelli al 5’02” (28-30) si sono aperte le danze orchestrate dai ragazzi di coach Eliantonio, che concedono soltanto altri 6 punti, mettendone però a referto altri 15 (34-45).
Al rientro dagli spogliatoi, Chiacig la fa subito da protagonista con 4 punti in poco più di un minuto, conditi da un recupero difensivo degno di questo nome che costringono immediatamente coach Magagnoli al timeout (36-49 al 1’14”). La strigliata del coach di casa dovrà aspettare qualche minuto prima di produrre qualche risultato tangibile, ma quando arrivano si fanno impetuosi. Punto su punto, senza parziali mozzafiato, Vicenza accorcia incredibilmente le distanze e la tripla di Benassi al 7’31” sancisce una restaurata situazione di sostanziale parità: siamo 54-55, e per Orzinuovi è tutto da rifare. Non serve il timeout per svegliare la Gagà, ma è un semplice sguardo al tabellone dei cinque in campo a ribaltare la situazione. Subito una tripla di Motta, a seguire quella di Genovese e un altro canestro di Valenti, insieme a una difesa col coltello tra i denti che non concede un’azione che sia una ai padroni di casa, manda la Gagà in panchina a preparare gli ultimi 10 minuti con un confortante +9 sul tabellone (54-63).
Durante l’ultimo quarto di gioco Orzinuovi raggiunge il massimo vantaggio grazie a un canestro di Valenti al 3’21” (54-69), ma poi Vicenza comincia a rifarsi avanti, anche se non riuscirà mai a mettere a referto quel parziale che si era fatto ormai necessario, visto il poco tempo a disposizione. Orzinuovi sbaglia troppo, ma è altrettanto brava a non concedere nulla. La quarta e ultima sirena arriva sul 70-79, e Orzinuovi può tornare a sorridere dopo la disfatta subita in casa per mano di Udine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy