Serie B. Orzinuovi fatica ma supera l’Alto Sebino

Serie B. Orzinuovi fatica ma supera l’Alto Sebino

Commenta per primo!

Vivigas Alto Sebino 78 – 80 Gagà Milano Orzibasket

Vivigas Alto Sebino: Cernivani ne, Cattaneo 0, Squeo 16, Baldini 7, Pilotti 16, Belloni 12, Caversazio ne, Stanzani 2, Coltro 0, Zampolli 25.

Gagà Milano Orzibasket: Motta 6, Mazzucchelli 0, Valenti 8, Perego 19, Chiacig 5, Cantone 13, Bona ne, Ruggiero 26, Fatello ne, Tessitore 3.

La partita inizia in maniera molto ingolfata per entrambi i quintetti. Sembra volere ingranare piano piano una marcia in più Costa Volpino, con i canestri di Pilotti e Squeo (4-0), ma c’è subito sull’attenti Ruggiero, che risponde in solitaria con 8 punti consecutivi e, insieme ai 2 punti di Chiacig seguiti dalla tripla di Cantone, si compone un parziale di 4-13 che fa entrare Orzinuovi nella seconda metà della prima frazione di gioco con le migliori aspettative. Si rifà avanti la Vivigas, che però riesce a rimanere soltanto a galla e arriva alla prima sirena sul risultato di 15-23. Nel secondo quarto si alza la tensione e i padroni di casa vogliono conquistare più che mai il vantaggio. Si fanno pericolosi grazie al gioco vivace innescato da Belloni e Zampolli, finché coach Crotti si lamenta un po’ troppo per una decisione arbitrale che ha lasciato correre su una palla persa, mentre per l’allenatore di casa si trattava di un fallo netto, e viene penalizzato da un fallo tecnico. Va in lunetta il professor Ruggiero, che non sbaglia, e una manciata di secondi dopo mette un’altra tripla che rimette sui binari giusti la Gagà. Per la Vivigas comincia però a giocar duro anche il lungo Squeo, che mette in scena una presenza devastante nella pitturata mettendo in seria difficoltà persino l’espertissimo Chiacig. Si continua punto a punto, con la difesa orceana che concede qualche spazio di troppo e permette a Costa Volpino di andare all’intervallo con un solo possesso di svantaggio (39-42 al 20′).
Al rientro sul parquet Orzinuovi sembra carne da macello per gli schemi offensivi della Vivigas. Zampolli non si ferma più e Squeo annulla letteralmente Valenti, e quando proprio Squeo firma in tap-in del 54-48, coach Eliantonio è costretto al timeout per una strigliata delle sue (5’24”). È tutto inutile, però, perché a parte 2 punticini di Ruggiero appena rientrati sul parquet, Costa Volpino fa altri 6 punti di fila e a Eliantonio serve un altro timeout (61-50 al 3’05”). Questa volta la carica del coach ospite ha l’effetto sperato sui propri uomini, che tornano in campo concentrati più che mai e accorciano le distanze a 4 lunghezze grazie a una tripla allo scadere del cecchino Cantone (65-61 al 30′).
Le prime azioni dell’ultimo quarto promettono bene per Orzinuovi. Ruggiero subisce sfondamento, poi Valenti e Perego firmano un piccolo 0-4 che però pareggia i conti sul 65-65, costringendo peraltro coach Crotti al timeout (9’12”). Continua il gioco della premiata ditta Valenti-Perego, che spadroneggiano indisturbati, ne fanno ancora 6 (4 Valenti e 2 Perego su assist ancora di Valenti) e fanno chiamare un altro timeout alla compagine di casa quando siamo al 3’44” sul risultato di 67-71. Da qui Pilotti prende in mano la situazione e con 5 punti filati porta al pareggio la sua squadra (72-72 quando mancano cinque minuti). Ci sono quasi 3 minuti di stallo, col tabellone fermo finché Zampolli segna un tiro libero su due al 7’50”, ma poi Ruggiero mette due bombe consecutive, costringendo al terzo e ultimo timeout Crotti quando manca 1’34” alla sirena (73-78). Al rientro Ruggiero commette il quinto fallo e da qui la palla scotta letteralmente. Zampolli fa il protagonista e mette a segno quei 5 punti che servono per pareggiare 78-78 quando mancano solo 13 secondi. L’ultimo possesso è di Orzinuovi e le decine di tifosi accorsi dal paesino bassaiolo sono tutte in apnea. Cantone lascia passare qualche istante, poi si butta dentro e prova un arresto e tiro che non va, Valenti è pronto per il tap-in, ma non va bene neanche quello. Per la gioia di tutti c’è sul pezzo Matteo Motta, che fa il secondo tap-in della vittoria, e Orzinuovi può festeggiare per la prima posizione in classifica, stavolta in solitaria dopo la sconfitta di Udine in casa dell’Urania Milano nell’anticipo. Solo 78-80 per la Gagà, che ancora una volta non fa stare tranquilli i tifosi per i 40 minuti più caldi della settimana, ma ancora una volta i più spettacolari.

Il commento a caldo di coach Eliantonio

«Venivamo da una settimana difficile, ancora senza Bona e soprattutto con Chiacig che venerdì ha accusato un fastidio muscolare. La vittoria è importante, soprattutto perché ha fatto uscire gli uomini giusti al momento del bisogno, come Valenti e Ruggiero. La prossima contro Udine sarà difficilissima, per questo i due punti oggi sono stati importantissimi.»

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy