Serie B. Orzinuovi soffre, ma con Mortara sono nove!

Serie B. Orzinuovi soffre, ma con Mortara sono nove!

Commenta per primo!

Expo Inox Mortara 90 – 97 Gagà Milano Orzibasket

Expo Inox Mortara: Colamarino 22; Grugnetti 22; Pontisso 9; Paunovic 4; Brunetti 26; Luis 0; Avanzini 0; Bossi ne; Bialkowski 7; Ferretti 0.

Gagà Milano Orzibasket: Motta 5; Perego 11; Samoggia 10; Cantone 14; Ruggiero 15; Mazzucchelli ne; Valenti 19; Bona 21; Bracci ne; Brighi 2.

I primi due minuti di partita mettono in mostra due squadre inconcludenti, tanto che il primo canestro arriva al 2’01”, quando Grugnetti imbusta i primi tre punti per i padroni di casa. Da questo momento la partita si sblocca per entrambi i quintetti in campo, ma è soprattutto Mortara a stare sempre un passo avanti, arrivando a costringere coach Eliantonio a chiamare un timeout sul 20-15 con 2’12” da giocare. La strigliata fa bene, perché nei due minuti a seguire Orzinuovi infila un parziale di 0-9 che porta il risultato sul 20-24 allo scadere del primo quarto.

Nel secondo è invece la Gagà a gestire l’inerzia della partita. Rimane sempre in vantaggio, ma sempre sull’attenti contro una Mortara che non scompare mai dal campo, anche grazie alla prestazione di Brunetti, che arriva sulla seconda sirena con già 17 punti a referto. Importantissima la tripla di Cantone a 38” dal termine, che ristabilisce il vantaggio a +9 e si fa perdonare la palla persa qualche istante prima, che rischiava di riportare in pareggio una partita fin qui gestita bene da Orzinuovi. Nell’ultima manciata di secondi non c’è nulla di rilevante: un tiro sbagliato da entrambe le parti e le due squadre possono andare negli spogliatoi sul 34-43.

La terza frazione di gioco inizia con un Colamarino show, che fa 10 punti uno dietro l’altro e non consente mai di sfondare a Orzinuovi di sfondare. La compagine orceana si deve accontentare di galleggiare sul vantaggio accumulato prima. D’altro canto non si fa attendere la reazione del marcatore di razza Marco Bona, che ne fa 8 nell’arco di questi dieci minuti di gioco. Nell’ultima manciata di secondi che portano alla terza sirenza, Mortara arriva persino a -2, con una tiro da tre punti di Grugnetti, ma gli ultimi due tiri liberi messi a segno di Motta dovranno fissano il risultato sul 64-68.

La partita è ancora apertissima, e quando le due squadre scendono sul parquet per l’ultimo quarto, sanno che devono correre e segnare con una marcia in più. Subito Brighi va a segnare due punti, e Cantone aumenta subito il vantaggio con una tripla. Mortara, però, risponde subito con un Grugnetti caldo dai 6,75: nel giro di due azioni segna due bombe di fila e il risultato è già ristabilito in sostanziale parità (70-73 con 7’44” da giocare). Tutta questa energia di inizio quarto si spegne, e nei minuti a seguire si segna pochissimo da entrambe le parti. Punto a punto, poco alla volta, Mortara lotta e rimane sempre in partita, dimostrando di voler battere la capolista a tutti i costi, cercando il massimo dei riscatti che avrebbe potuto risollevare un inizio di stagione  un po’ sfortunato per la compagine di coach Zanellati. Si arriva a soli 45 secondi dal termine sul risultato di 82-82, Eliantonio chiama il timeout e lo schema dà massima fiducia a capitan Valenti, che riesce a subire fallo e segnare entrambi i liberi. Timeout anche per Zanellati e azione conclusa bene da Brunetti, con un tiro in sospesione realizzato a 27” dal termine. L’ultima azione è decisiva per Orzinuovi, ma i ragazzi di coach Eliantonio non riescono a concludere l’azione, commettendo un’infrazione di 24 secondi. Mancano solo 3 secondi con il possesso per Mortara, la palla va nelle mani di Bialkowski che è costretto a spararla da tre punti, ma sbaglia e il tabellone dice 84-84 alla quarta sirena. La partita si deciderà all’over time.

Il rientro sul parquet è traumatico per i padroni di casa. Subiscono l’impeto di Orzinuovi, che vuole vincere a tutti i costi anche questa sfida e fa subito un 2-9 che costringe Zanellati al timeout, quando manca solo 1’36” da giocare e sono 7 i punti di distanza tra le due squadre (86-93). Da questo momento la partita si disputa in lunetta. Ne segna 2/2 Bialkowski, dopo aver subito fallo da Cantone. Poi gli errori dal campo di Bona e Valenti per Orzinuovi, quindi anche Colamarino per Mortara, alla fine la palla finisce in mano a Ruggiero che subisce fallo e va in lunetta a riportare i suoi a +7 con solo 23” di gioco a disposizione. Brunetti non si arrende e segna subito un tiro in sospensione, per poi commettere subito fallo sul solito Ruggiero per fermare il cronometro. «Il Professore» non sbaglia nulla anche stavolta, e Orzinuovi può festeggiare anche questa settimana. Finisce 90-97, con la Gagà che suda sempre troppo contro le piccole, ma che alla fine riesce a portare a casa i due punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy