Serie B. Palestrina col brivido sulla Stella Azzurra: 88-84

Serie B. Palestrina col brivido sulla Stella Azzurra: 88-84

Commenta per primo!

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA – STELLA AZZURRA ROMA 88-84

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Bisconti 4, Rischia 10, Rossi 22, Miglio ne, Pecetta, Pierangeli 9, Brenda, Stirpe 6, Gagliardo 22, Pozzi 15. All. Lulli
STELLA AZZURRA ROMA: Iannelli 6, Da Campo 21, Radonjic 23, Antonaci 2, S.Nikolic, Seye 3, Drigo 5, Guariglia 6, Vitale 6, Trapani 12. All. D’Arcangeli
Parziali: 22-30, 55-44, 69-60

Classico dei derby laziali con la Stella di D’Arcangeli a tentare il colpaccio in casa prenestina. Ancora problemi di schieramento per Lulli .
Primo a iscriversi a referto Radonjic, la Stella inizialmente avanti anche se Palestrina va spesso sotto a cercare Gagliardo ispirato. Unico vantaggio interno sul 7-5, gli ospiti tengono il pallino del gioco colpendo da tre con Vitale e completando il break in contropiede con Da Campo: 9-14 e timeout Lulli. Come otto giorni prima difesa prenestina inesistente, Gagliardo va già in doppia cifra ma non basta. Romani anche a +9, poi breve risalita con 2+1 di Rischia ma vantaggio che torna a favore degli stellini in doppia cifra: segna anche Iannelli (18-28), Rischia accorcia dalla lunetta, Trapani fa di nuovo a fette il quintetto arancio verde ma a parziale sollievo per Lulli arriva la tripla di Gagliardo sulla sirena di primo quarto.
Sempre il capitano di Palestrina in apertura di secondo periodo, Pierangeli mette i suoi anche a -4 in un paio di occasioni, riaprendo decisamente la gara che si stava mettendo in salita. Improvvisa accelerata della Stella Azzurra che innesca Radonjic capace di otto punti in fila, 29-40 e nuovamente -11 per Palestrina. Pozzi dalla distanza ferma subito la fuga e poco dopo Rossi da tre rompe il digiuno (37-40); penetrazione di Iannelli fermata fallosamente, il play fa 2/2 per il 37-42 del 17°. Ancora Rossi che sembra entrare in striscia e Palestrina torna prepotentemente sotto, dopo il timeout di D’Arcageli la Citysightseeing ha un possesso importante. Pozzi dalla lunetta riconquista la parità, svolta della serata perché la Citysightseeing non ha più distrazioni e va via di gran carriera. Pozzi e Rossi scatenati dall’arco, Da Campo si prende di forza il 48-44 ma Pozzi piazza l’ennesima bomba. Due liberi per Rossi e infine il rimbalzo d’attacco di Stirpe valgono il 55-44.
Seye al primo tiro la mette da tre, la forbice però nel complesso resta invariata anche perchè Pozzi opera la sua quinta bomba personale. Fase interlocutoria, Stirpe, Pierangeli dall’angolo e Rossi mettono il proprio nome nell’allungo che sarebbe decisivo, se non fossimo in una giornata particolare. Sul 67-51 si presenta bene anche Drigo che segna cinque punti, due minuti alla terza sirena, la Stella ha anche spazio per rimettersi sotto la doppia cifra (67-58) e dopo la terza persa di Bisconti coach Lulli chiede il minuto di sospensione. Terzo quarto che lascia a nove lunghezze i ragazzi di D’Arcangeli.
Quando Palestrina decide di spingere potrebbe evitare inutili rischi, l’accoppiata Rossi-Rischia stabilisce il +13 ma la consueta perdita di concentrazione consente a Trapani di annullare lo sforzo. Liberazione per Bisconti che finalmente va a canestro ma subitanea risposta di Da Campo. Bis di Bisconti (77-66), piazzato di Da Campo. Sfida continua, segna Rossi e segna Radonjic (79-70) a metà frazione, squillo di Rossi e risposta di Vitale. Questo il leitmotiv, D’Arcangeli perde anche Antonaci dopo Guariglia ma l’entrata in campo di Trapani coincide anche con l’ultimo grande assalto stellino. Due attacchi consecutivi vincenti mettono davvero paura a Palestrina che guida 82-77 a 3’30” dalla fine. La frittata di Pierangeli sulla rimessa fa involare Da Campo che subisce antisportivo sul canestro. Libero supplementare fallito, poi errore ma passi fischiato a Rossi. Possesso perso dalla Stella che vede uscire per falli anche Vitale. Lunetta perfetta per Gagliardo ma Radonjic inventa una tripla dal palleggio, arrivano i liberi pure per Rossi ma i romani sono a contatto. Due minuti a disposizione, 86-82 per i prenestini ma c’è anche il terzo antisportivo di squadra che manda Radonjic a tirare a cronometro fermo. 1/2 e successivo tiro senza fortuna, Palestrina vede il ferro sputare fuori la conclusione di Gagliardo ed un altro 1/2 avvicina di nuovo gli ospiti. Fallo su Rischia, a 13” dalla conclusione siamo 88-84 grazie alle esecuzioni precise del nr.5, ultimo tentativo di Trapani ma palla che dopo il rimbalzo termina tra le mani di Rossi e finisce qui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy