Serie B. Palestrina parte bene e vince a Teramo

Serie B. Palestrina parte bene e vince a Teramo

I verdearancio fanno più fatica del previsto al Palascapriano, ma nel finale piazzano una serie di 5 triple consecutive e trovano la vittoria.

Commenta per primo!

Dopo un’estate caratterizzata dal ripescaggio per una, e un mercato importante per l’altra, per La Meta Teramo e la Citysightseeing Palestrina è finalmente tempo di iniziare la stagione. Gli obiettivi stagionali non sembrano coincidere per come sono state costruite le due squadre, almeno in apparenza, ma l’adrenalina della prima palla a due della stagione può portare ad esiti inaspettati. Entrambi gli allenatori si presentano a questa partita con il roster al completo: coach Bianchi sceglie Angelini, Tessitore, Lagioia, Papa e Tomasello come starting five; i titolari per Palestrina sono Rischia, Rossi, Mathias, Pederzini e Serino. I fischietti designati sono Claudio Borrelli di Cercola e Gennaro Nuzzo di Caserta.
Sia i padroni di casa che gli ospiti cercano di correre fin da subito, con Palestrina che cerca di sfruttare il vantaggio dei propri uomini sotto le plance. I 7 punti nei primi 5 minuti costringono coach Lulli al timeout, Teramo ha approcciato molto bene alla gara mentre i giocatori di Palestrina sembrano ancora piuttosto contratti. Grazie all’energia di Papa e alla regia di Salamina i biancorossi volano subito a +11, conducendo per 22-13 alla fine della prima frazione. Nel secondo quarto la partita sale di intensità, Palestrina inizia a stringere in difesa e a recuperare palloni, piazzando il parziale di 4-0 che spinge coach Bianchi a fermare la partita con un timeout. Dopo i primi 10 minuti di caos gli ospiti entrano finalmente in partita, muovendo bene la palla in attacco e trovando tiri aperti. Un jumper dalla media di Salamina interrompe il sanguinoso parziale di 14-0, il punteggio adesso è in sostanziale equilibrio. La difesa a zona dei verdarancio continua a pagare dividendi, Teramo non riesce più a trovare soluzioni offensive comode e subisce la velocità in contropiede di Montanari e Rossi. Nonostante un fallo tecnico fischiato a Nolli, i padroni di casa riescono a rimanere a contatto grazie anche alla buona giornata di Papa: il primo tempo finisce 36-40. Nel terzo quarto la partita continua a viaggiare sui binari dell’equilibrio: i padroni di casa hanno buone risposte dall’asse ad alto tasso tecnico Salamina-Gaeta, mentre gli ospiti continuano a fare la voce grossa nel pitturato con Serino e Gagliardo. Nel finale di periodo sale in cattedra per gli ospiti Gianmarco Rossi, che con 8 punti in fila mette tra i suoi e gli avversari un discreto margine di distanza. Molinari rovina tutto commettendo fallo e facendosi fischiare il secondo tecnico della partita. Si va all’ultima frazione con Palestrina in vantaggio di 4 lunghezze. Nel quarto quarto Teramo ritrova la grinta e la voglia di correre che aveva all’inizio e riesce a rimettere la testa avanti, anche se di un solo punto. L’organico degli ospiti è però composto da diversi tiratori come Rischia, Rossi, Drigo e Serino, che nei momenti caldi non sbagliano: 5 triple in fila e Palestrina tenta la fuga decisiva sul +11 a 3 minuti dalla fine. Nel massimo momento di difficoltà per Teramo è ancora Francesco Papa che prova a guidare i suoi ad una disperata rimonta, che sfuma a 20’’ dal termine con uno 0/2 di Tessitore dalla lunetta. Finisce 73-78.

LA META TERAMO 7378 CITYSIGHTSEEING PALESTRINA

Parziali: 22-13 ; 14-27 ; 17-17 ; 20-21

Tabellini
Teramo: Papa 19, Gaeta 4, Nolli 3, Salamina 7, Lucarelli, Lagioia 13, Oliviero n.e., Angelini 4, Tomasello 9, Tessitore 14.

Palestrina: Rischia 9, Rossi 15, Molinari 5, Drigo 17, Pederzini 11, Serino 7, Breda, Gagliardo 2, Stirpe n.e., Montanari 12.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy