SERIE B – Palestrina sugli scudi contro Isernia

SERIE B – Palestrina sugli scudi contro Isernia

95-73 per Palestrina che rialza subito e bene la testa.

Commenta per primo!

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Fiorucci, Alessandri 18, F.Rossi 3, G.Rossi 14, Barsanti 13, Duranti 12, Galuppi, Mattei, Bolozan 3, Paesano ne, Molinari 5, Visnjic 26. All. Lulli
IL GLOBO ISERNIA: Piazza, Di Nezza, Murolo 16, Smorra 8, Antonicelli 3, Patani 19, Gaadoudi, Riccio 12, Razzi 5, Cicchetti, Saletti 2. All. Canzano
Parziali: 22-30, 43-42, 68-56

Dal PalaIaia passa la voglia di riscatto di un Palestrina che riceve Isernia anch’essa battuta all’esordio. Visnjic e Alessandri si scambiano i ruoli andando entrambi a segno con assist al bacio, ma dopo il 6-0 si sveglia Isernia che approfittando anche di una rimessa sbagliata ha modo di trovare il sorpasso. Alessandri bersagliato di falli cerca comunque con costanza il cuore dell’area, dal play passano i punti che riportavano avanti Palestrina. Bravo Patani a non lasciare che la difesa locale si schieri, in contropiede Isernia torna +1 e poi manda Murolo in lunetta per tre liberi di cui l’ultimo fallito.
Adesso è Visnjic a caricarsi sulle spalle i suoi, Palestrina ritorna ad un’incollatura ma Isernia si conferma in ottima vena e con Murolo e Patani colpisce dalla distanza, Alessandri ricuce fino al -5 ma Smorra attende gli ultimi secondi per alzarsi e infilare l’ennesima tripla molisana: 22-30.
Altro piglio nel secondo quarto, linguaggio del corpo che parla da solo per Palestrina. Palloni rubati, facile canestro per Molinari e gioco da tre punti per Barsanti. Isernia si blocca fallendo pure due liberi e beccandosi un tecnico con Riccio. Operazione riscatto per i padroni di casa che si ferma sul 28-30, quando gli ospiti vengono risvegliati da una soluzione personale di Murolo e aumenta nuovamente il distacco dopo alcuni sottomano mancati dagli arancio verdi. Ma sul 30-37 altra reazione a firma Alessandri, con la gara che viene nuovamente impattata per due volte non consecutive, fino al 41-41 che apre l’ultimo minuto del primo tempo. Isernia beneficia di un viaggio in lunetta senza però andare al riposo in vantaggio, Alessandri brucia i tempi e serve a Visnjic il pallone del 43-42: ancora loro due a tenere in alto la Citysightseeing.
Tre minuti della ripresa bastano a Canzano per chiamare timeout, con Visnjic gladiatore d’area e Duranti che da segnali incoraggianti anche in fase offensiva. La tripla del serbo porta Palestrina sul 51-44, decisamente il momento di Duranti che va a bersaglio sia da fuori che con una schiacciata da applausi. Il tecnico a Barsanti non fa danni, si resta sul +10, Duranti in versione assistman manda Visnjic a siglare il 19° punto personale ma a ruota Antonicelli ricuce subito lo strappo. Queest’ultimo commette antisportivo su Barsanti lanciato in campo aperto, un frangente che innesca la mano della guardia lucchese capace di interrompere il digiuno dai 6.75. Palestrina sembra andarsene nonostante una combattiva Isernia, Rossi regala spettacolo in layup e poi lascia l’onore dell’ultimo canestro del quarto a Visnjic: 68-56.
La mitraglia di Barsanti è il segnale della vittoria vicina per la Citysightseeing, con lui tutto il quintetto giunge alla doppia cifra. L’ampio divario rischia di far calare troppo la concentrazione, si resta tuttavia sul +20 per diversi minuti fin quando Lulli cerca di richiamare i ragazzi prenestini a pigiare ancora sull’acceleratore. Timeout chiamato quando restano 4 minuti e 19 secondi, palla in mano a Isernia che spreca e così il neo entrato Barsanti risponde da par suo con una bomba terrificante. Si rientra nei binari dell’assoluta tranquillità, dando la possibilità a Visnjic di prendersi la meritata standing ovation e a Bolozan di bagnare il suo esordio con i primi tre punti tra i senior. E’ un baby Palestrina quello che ha l’onore di condurre gli ultimi istanti di questa gara vincente, che vede anche Federico Rossi colpire dalla lunghissima distanza e rendere il successo ancora più succoso: 95-73 per Palestrina che rialza subito e bene la testa.

FONTE: Uff. Stampa Pall. Palestrina

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy