Serie B. Pescara a caccia della nona contro Sant’Elpidio

Serie B. Pescara a caccia della nona contro Sant’Elpidio

Le due squadre arrivano all’appuntamento con stati d’animo molto diversi: lanciatissima l’Amatori, reduce da otto vittorie consecutive (la più lunga striscia vincente sinora dei pescaresi in serie B), saldamente in zona playoff, al quinto posto solitario avendo scavalcato Ortona, e con il quarto di Campli (che verrà a Pescara fra una settimana) nel mirino.

Commenta per primo!

Di Alessandro Bedeschini Bucci

Dopo la sosta per le FinalFour di Coppa Italia si torna in campo per la venticinquesima giornata e al Palaelettra scende a rendere visita ai lanciatissimi padroni di casa dell’Amatori, la Ecolpidiense Stella di Porto Sant’Elpidio.

Le due squadre arrivano all’appuntamento con stati d’animo molto diversi: lanciatissima l’Amatori, reduce da otto vittorie consecutive (la più lunga striscia vincente sinora dei pescaresi in serie B), saldamente in zona playoff, al quinto posto solitario avendo scavalcato Ortona, e con il quarto di Campli (che verrà a Pescara fra una settimana) nel mirino.

Porto Sant’Elpidio invece non sta attraversando il miglior periodo del suo campionato, con sei sconfitte nelle ultime sette gare che l’hanno allontanata dalla zona playoff ed avvicinata a quella playout. Ora la compagine di coach Schiavi si trova al decimo posto con 18 punti al pari di Giulianova. Certo nella discontinua stagione degli elpidiensi, ha inciso anche la dea bendata che non è stata molto generosa. Subito il grave infortunio del centro titolare Mirko Romani, sostituito dall’esperto Manuel Del Brocco (ex Cassino e Roseto), poi quello di Lorenzo Tortù (il miglior talento offensivo della squadra, scuola Pesaro, con 16.5 punti e 8.4 rimbalzi di media) che lo ha tenuto fuori per quattro partite alla fine del girone di andata. Tre settimane fa poi è stata la volta di Marco Vallasciani, ala del 1994 che con i suoi 5.1 punti e 4.7 rimbalzi in 22 minuti dava ampio respiro alle rotazioni: anche per lui stagione finita e proprio nel giorno di chiusura del mercato.

Nonostante gli infortuni però, il roster della PSE rimane completo e competitivo. Oltre al citato Tortù, sul perimetro operano tre giocatori esperti della categoria come il play Lorenzo Andreani (11.3 punti e 3.3 assist), la guardia tiratrice Francesco Boffini (11 punti di media) che quando è in serata può essere devastante, ma è forse quello che soffre di più in discontinuità, e Luca Rossi (8.5 punti e 2.6 assist) che, partito come primo cambio, è passato ad essere quello con maggior minutaggio (31 min) e sempre in quintetto nelle ultime 15 gare. I tabelloni sono presidiati da Diego Torresi (7 punti e 5.6 rimbalzi in 22 min) e Manuel del Brocco (5.7 punti e 4.6 rimbalzi in 15 minuti, forse un po’ al di sotto delle aspettative).

Sant’Elpidio arriverà a Pescara con la necessità di interrompere il momento negativo per non rischiare di essere ulteriormente incalzata dalle inseguitrici, per cui Rajola &Co.si aspettano una partita dura e da giocare con il massimo rispetto e la massima attenzione. I pescaresi sono lanciatissimi dalla serie aperta di otto vittorie e stanno giocando davvero un’ottima pallacanestro. Una tegolina però, alla ripresa degli allenamenti dopo la pausa, si è staccata dal tetto e ha colpito Simone Pepe sotto forma di un trauma muscolare che sicuramente gli farà assistere al match di domenica dalla tribuna, per poi valutare meglio le condizioni e i tempi di recupero nella settimana successiva. Speriamo davvero che non si tratti di nulla di grave per Simone che con il suo strepitoso campionato si sta consacrando come uno dei migliori esterni della categoria.

Coach Salvemini punterà quindi su un maggior minutaggio di JJ De Vincenzo e Cristian Di Fonzo, mentre sotto le plance prosegue il buon inserimento di Andrea Capitanelli,che ormai divide minutaggio e fatturato con Valerio Polonara in un’alternanza di lunghi di livello considerevole, con la continua concreta presenza al loro fianco di Emidio Di Donato, e quella sempre più affidabile di Matteo Bini e Marco Timperi.

Vedremo se la sosta avrà giovato in termini di riposo e ricarica o se avrà smorzato un po’ l’inerzia lanciatissima degli uomini di coach Salvemini e capitan Rajola. Naturalmente i sempre più numerosi tifosi pescaresi si augurano la prima ipotesi e auspicano di assistere alla nona sinfonia della “Banda Salvemini” in attesa del derbyssimo del prossimo turno contro Campli.

Appuntamento al Palaelettra di Pescara quest’oggi alle 18, dove arbitreranno Rodia di Avellino e Fiore di Scafati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy