Serie B. Pescara ci prova, ma non basta: Montegranaro passa e si guadagna le Final Four

Serie B. Pescara ci prova, ma non basta: Montegranaro passa e si guadagna le Final Four

Commenta per primo!

L’Amatori non è riuscita nell’impresa di battere la capolista e infila il filotto negativo di 4 sconfitte nel ciclo terribile che il calendario le ha riservato nell’ultimo mese mettendo in sequenza Campli, Ortona, Falconara e Montegranaro.

Stasera l’approccio dei ragazzi di Salvemini (con la novità di un sempre più positivo Matteo Bini in quintetto al posto di Polonara)è stato molto buono con un primo quarto strepitoso caratterizzato da un bombardamento di 7 triple su 9 tentativi, di cui 4/4 di un galvanizzatissimo Simone Pepe. Ma la corazzata marchigiana (scesa con il solito quintetto ma che al 10’ ha già ruotato 8 uomini) non si scompone, sfrutta al meglio il gioco nel pitturato dove trova molti appoggi dei suoi lunghi e, nonostante il bombardamento pescarese, riesce a stare in partita con il tempino che si chiude 28-23 per i locali.

Anche il secondo periodo vede una buona partenza biancorossa con Rajola e Bini che (anche grazie ad un fallo tecnico fischiato a Rossi) toccano il +8 Pescara sul 33-25, rintuzzato subito da 5 punti di Fabi(3/4 dall’arco per lui alla fine) e Gatti, prima di un antisportivo fischiato a Trionfo che scatena la panchina ospite con conseguente fallo tecnico (da rivedere totalmente l’arbitraggio, che ha scontentato tutti cambiando metro più volte nel corso del match).  De Vincenzo realizza i liberi e poi sulla rimessa infila un siluro da otto metri per il nuovo +8 pescarese. Ma qui praticamente si spegne la “lampada di Aladino” e il sogno di battere la capolista rimane nel cassetto del Palaelettra. Montegranaro piazza un parziale di 11-0 che capovolge totalmente l’inerzia indirizzando la partita dalla sua parte per non mollarla più. Un ultimo sussulto locale con Timperi e Di Donato manda le squadre a parlare negli spogliatoi sul 44-45.

Il terzo quarto è in pieno controllo marchigiano che con un altro 11-0 supera la doppia cifra di vantaggio; Pescara segna 4 punti in sette minuti con il sempre aggressivo Marco Timperie Montegranaro galleggia sul +10 fino alle due ultime azioni che vedono un altro guizzo di Simone Pepe (24 punti per lui alla fine, top scorer del match) che con la quinta tripla e una penetrazione fulminante dimezza lo svantaggio sul 55-60 con cui si entra nell’ultima frazione riaccendendo le speranze del Palaelettra.

Speranze però subito soffocate da un altro parziale micidiale dei calzaturieri che con Sanna, Di Trani e Gatti piazzano un 12-0 che dà il massimo vantaggio sul 55-72. Sull’ennesimo fischio discutibile perde le staffe anche il capitano Stefano Rajola che si becca un fallo tecnico ed esce di fatto dalla partita. Ci provano ancora d’orgoglio De Vincenzo,Di Donato e Pepe ma ormai Montegranaro è granitica nella sua lucidità e controlla agevolmente il risultato. Si chiude con l’ultima tripla di De Vincenzo(3/4 per lui da dietro l’arco) e la sirena suona sul 71-81.

Montegranaro si conferma la squadra meritatamente migliore del girone, una macchina pressoché perfetta che ruota indifferentemente otto uomini di esperienza e tecnica elevatissima. Anche stasera minuti e punti equamente distribuiti con 5 in doppia cifra. Sicuramente il team più forte visto a Pescara nel girone di andata.

L’Amatori ora è chiamata a scuotersi e domenica prossima a Mola di Bari sarà obbligatorio tornare alla vittoria contro una squadra “normale” dopo le quattro corazzate incontrate in sequenza. Tanto più che poi,a stretto giro, la befana del 6 gennaio porterà ai ragazzi di Salvemini un’altra “bella trasferta” in quel di San Severo. La settima posizione è ancora salda ma è necessario scrollarsi di dosso la scimmia che comincia ad arrampicarsi sulle spalle pescaresi per mantenere l’obiettivo playoff.

 

AMATORI PESCARA: Pepe 24, Rajola 8, Di Donato 9, Bini 7, Timperi Marco 8, De Vincenzo 13, Di Fonzo, Tabbi, Polonara 2, Timperi Matteo. Coach Salvemini

PODEROSA MONTEGRANARO: Rossi 2, Di Trani, 19, Sanna 12, Broglia 11, Rosignoli 10, Fabi 9, Gatti 14, Trionfo 4, Marzullo, Piccone ne. Coach Steffè

Abitri: Bianchi di Rimini e Posti di Marsciano (PG)

Fotogallery a cura di Daniela Tamborriello

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy