Serie B. Pescara, con Giulianova va in scena il derby del brodetto

Serie B. Pescara, con Giulianova va in scena il derby del brodetto

Commenta per primo!

Secondo “derby del brodetto” per l’Amatori Pescara che affronta la Etomilu Giulianova dopo aver già incontrato Vasto alla quarta giornata. Le tre città della costa abruzzese si contendono da sempre infatti, ognuna con le sue specificità, il primato della ricetta della zuppa di pesce della tradizione marinara. Nel basket invece è la prima volta che si incontrano tutte nello stesso campionato e vedremo alla fine chi cucinerà meglio.

Rivalità gastronomiche a parte, domenica, per la settima giornata, le due squadre arrivano al match da situazioni opposte: Pescara ha due punti in più in classifica ma deve smaltire la delusione per la sconfitta di Senigallia mentre Giulianova è col morale alle stelle per la bella e sofferta vittoria contro Bisceglie, arrivata sul filo di lana nonostante l’infermeria ancora affollata. La compagine del Presidente Tribuiani e di Coach Ernesto Francani sinora non ha certo brillato per buona sorte avendo avuto sempre fuori fin qui Simone De Angelis, esperta ala di 201 cm con molti campionati in categoria, acquistato in estate dal Basket Lecco dove l’anno scorso ha segnato oltre 10 punti di media a partita. Inoltre nel derby con Campli si è infortunato anche Lorenzo Bartoli, guardia del 1994 di scuola Olimpia Milano, che nelle prime cinque partite è stato il secondo realizzatore con 14.6 punti di media in 31 minuti. Domenica De Angelis dovrebbe poter fare il suo esordio mentre Bartoli rimane in forte dubbio.

Cattive notizie però anche dall’infermeria pescarese dove giovedì è entrato Giangiacomo De Vincenzo per una brutta torsione del ginocchio. I primi riscontri parlano di lesione parziale del legamento ma la prossima settimana il giovane atleta molisano si sottoporrà a ulteriori esami e a visita specialistica per stabilire la reale entità dell’infortunio. Speriamo bene ed auguriamo a JJ che possa tornare al più presto sul parquet.

Tornando agli ospiti, i tre perni del quintetto sono comunque il play Giuseppe Sacripante, capitano e bandiera alla sesta stagione a Giulianova, l’ala romana ma giuliese di adozione Danilo Gallerini, al suo quarto campionato in giallorosso e top scorer con 18,2 punti a partita (con il 58% da due e il 40% da tre), e il centro Rudy Diener, trentacinquenne di 203 cm, che a Pescara ricordiamo affettuosamente in quanto protagonista della cavalcata Amatori nella promozione in serie B del 2011. A loro dà una buona mano l’altro De Angelis, Marco, ala del 1994 di 198 cm ex Latina e Chieti, e il giovane centro di 202 cm Riccardo Bartolozzi, buon prospetto del 1994 proveniente da Verona.

Giulianova è una squadra da battaglia, forse con non molto talento ma che ha nel dna  grinta e tenacia e anche quando sembra nettamente sfavorita riesce sempre a vender cara la pelle. La partita di domenica scorsa con Bisceglie ne è stata l’ultima dimostrazione: nonostante le assenze e sempre in svantaggio, non ha mollato mai e alla fine è riuscita ad operare il sorpasso e ad afferrare il referto rosa. Anche al Palaelettra ci si aspetta quindi una squadra “ventre a terra” ad inceppare gli ingranaggi pescaresi.

La “banda Salvemini” invece si deve subito rialzare dalla sconfitta di Senigallia che, se poteva essere preventivabile data l’osticità del campo marchigiano, è stata forse inaspettata nelle dimensioni in cui è arrivata, con uno scarto finale di 14 punti e soprattutto incassandone 89 cioè ben 29 oltre la media (60,5) subita nelle prime 5 partite.

Il coach biancorosso ha lavorato in settimana per riorganizzare i meccanismi difensivi saltati nelle Marche e soprattutto presidiare meglio il pitturato e i tabelloni, dove quest’anno l’Amatori sta facendo più fatica del previsto. Se tornerà ai propri abituali standard difensivi, a rialzare un po’ le percentuali dal campo e a non balbettare sotto le plance, Pescara dovrebbe riuscire a fare il brodetto più saporito.

L’appuntamento è al Palaelettra per domenica 8 novembre alle ore 18 quando alzeranno la palla i signori Giancecchi di San Marino e Ugolini di Forlì.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy