Serie B. Pescara, con Senigallia per la cinquina

Serie B. Pescara, con Senigallia per la cinquina

Dopo aver conquistato a Martina Franca il poker delle quattro vittorie consecutive, domenica prossima l’Amatori Pescara riceve la Goldengas Senigallia per puntare alla cinquina e consolidare una posizione playoff.

Commenta per primo!

Di Alessandro Bedeschini Bucci

Dopo aver conquistato a Martina Franca il poker delle quattro vittorie consecutive, domenica prossima l’Amatori Pescara riceve la Goldengas Senigallia per puntare alla cinquina e consolidare una posizione playoff.

E’stata una settimana intensissima in casa Amatori quella che sfocerà nel match con i marchigiani. Iniziata con i dubbi per l’infortunio al ginocchio subito da EmidioDi Donato – che gli ha fatto saltare i primi due giorni di allenamento ma ora sembra rientrato – proseguita con la notizia della quasi sicura partenza di Simone Pepe alla volta di Rieti, bloccata in extremis dalla società che non ha accolto la richiesta dei sabini, per arrivare al “botto” di venerdì con l’annuncio dell’ingaggio di Andrea Capitanelli dalla A2 di Barcellona Pozzo di Gotto. Capitanelliè un esperto centro di 208 cm classe ’86, molto energico e dinamico, con una lunga carriera tra B2, B1 e A2, ed arriva a rinforzare il reparto lunghi pescarese, con la fama di gran stoppatore (nei due anni a Firenze in DNB è stato il migliore nella specialità).  Se le pratiche per il tesseramento saranno rapide, potrebbe esordire già domenica,altrimenti scenderà in campo nel successivo turno infrasettimanale a Giulianova.

Naturale quindi che la testa, questa settimana, potrebbe essere stata un po’ “distratta” da notizie ed avvenimenti, per cui coach Giorgio Salvemini dovrà lavorare principalmente per riportare la giusta concentrazione nelle ultime ore prima della gara.

Gara che si presenta assolutamente incerta ed avvincente dal momento che Senigallia è la più immediata inseguitrice di Pescara occupando il settimo posto in classifica con 20 punti (quattro meno dei pescaresi) ed avendo un roster di tutto rispetto, profondo e completo in tutti i ruoli. A partire dal regista Marco Gnaccarini (10.6 punti di media) ex Roseto, Recanati e Falconara, affiancato sul perimetro da Andrea Barsanti, giocatore di assoluto livello per la categoria, con capacità di colpire in tutti i modi le difese avversarie (top scorer con 14.8 punti di media) pur fermato a lungo nel girone di andata da un infortunio alla mano. Un vero e proprio jolly è Sergio Maddaloni (10.9 punti, 6.9 rimbalzi e 4 assist di media in 33 minuti), giocatore polivalente in grado di ricoprire più ruoli. Nel pitturato agiscono Matteo Marinelli, cavallo di ritorno nella sua città dopo le esperienze anche in Abruzzo (L’Aquila e Vasto), sin qui un po’ a corrente alternata con picchi realizzativi notevoli ma anche gare anonime; e  poi il capitano Mirco Pierantoni (11.9 punti e 10.8 rimbalzi) che all’andata contro l’Amatori sfoderò un clamoroso doppio 21 di punti e rimbalzi, trascinando i suoi alla netta vittoria per 89-75 in quello che è ancora rimasto il peggior scarto subito dai pescaresi quest’anno.

La panchina, dove siede per la quinta stagione consecutiva coach Alessandro Valli è una delle più profonde ed attrezzate del girone, con il giovane frizzante Michele Caverni(8.7 punti e 1.9 assist in 20 minuti) che si è guadagnato la convocazione all’All Star Gamedi categoria. Fabrizio Pasquinelli e Nicola Catalani completano con profitto le rotazioni degli esterni, insieme alla combattiva ala Michael Bertoni.

Senigallia è partita molto bene con un periodo di grandissimo spolvero tra ottobre e novembre in cui è stata capace di battere San Severo (una delle sole due sconfitte della capolista) e Campli in casa e di interrompere l’imbattibilità di Falconara, battuta a domicilio alla settima giornata. Ha avuto poi un periodo di calo che le è costato una serie negativa di cinque sconfitte consecutive (perdendo anche con squadre di bassa classifica), interrotta dalla netta vittoria su Taranto domenica scorsa che ha ridato ossigeno e morale.

Sarà quindi una partita incerta ed avvincente, con l’Amatori che per proseguire la serie dovrà scrollarsi di dosso le “distrazioni settimanali” e giocare 40 minuti di intensità e concentrazione in entrambi i lati del campo, e Senigallia che, da par suo, cercherà di violare il Palaelettra per riavvicinarsi a Pescara ed al sesto posto.

Palla a due domenica 14 febbraio alle ore 18 al Palaelettra di Pescara, con la direzione degli arbitri Giovanni Roca di Avellino e Biagio Napolitano di Acerra (NA).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy