Serie B. Pescara: con Vasto per cancellare una macchia

Serie B. Pescara: con Vasto per cancellare una macchia

Ancora un derby per l’Amatori Pescara che domenica riceve al Palaelettra la BCC – GENERAZIONE VINCENTE VASTO del Presidente Spadaccini e di coach Luise.

Commenta per primo!

A cura di Alessandro Bedeschini Bucci

Ancora un derby per l’Amatori Pescara che domenica riceve al Palaelettra la BCC – GENERAZIONE VINCENTE VASTO del Presidente Spadaccini e di coach Luise.

Vasto è un’ avversaria tradizionalmente ostica per i biancorossi pescaresi che all’andata giocarono forse la peggior partita della stagione e uscirono sorprendentemente sconfitti dal PalaBcc vastese per 70-64, facendo arrabbiare non poco il Presidente Di Fabio che rimproverò pubblicamente la squadra.

Domenica quindi l’Amatori vorrà cancellare quel brutto scivolone e coach Salvemini sta preparando nei minimi dettagli la partita che non sarà affatto facile anche se la classifica e le cifre farebbero pensare il contrario.  Pescara infatti è sesta in classifica con 10 vinte e 8 perse, segna 75 punti di media e ne subisce 69 mentre Vasto è dodicesima con 6 vinte e 12 perse, segnando 64.7 punti e subendone 72.8.

Ma gli istonici si trovano in un buonissimo momento venendo da tre vittorie consecutive (di cui due scontri diretti con Valmontone e Taranto e una in trasferta sul difficilissimo parquet di Senigallia), che gli hanno fatto imboccare la corsia di sorpasso sulle contendenti alla salvezza, che è l’obiettivo dichiarato dalla società. Grande energia e produttività ha portato l’innesto dell’esperto play toscano Andrea Tracchi, autentico trascinatore e protagonista delle ultime vittorie con 19.3 punti e 6 assist di media. Accanto a lui prosegue l’ottimo campionato del giovane Jovancic, miglior realizzatore e rimbalzista della squadra con tanta energia sempre profusa. Ed anche il centro Casettari, debuttante in serie B anche se non più giovanissimo, dopo un inizio difficile sta prendendo le misure della categoria con un contributo di punti e rimbalzi (9.3 p e 6.3 r) in continua crescita. Ci sono poi le costantie proficue presenze del veterano Di Pierro (8.1 p) e del grintoso Di Tizio (9.2p e 5.1r) a far capire che Pescara dovrà prestare la massima attenzione se vorrà ribaltare il risultato dell’andata.

Pescara che, dal canto suo, viene anch’essa da un buon momento dopo il ciclo terribile Campli-Ortona-Falconara-Montegranaro-San Severo che le è costato 5 sconfitte, inframezzate dal successo sul fanalino di coda Mola. Valmontone prima e soprattutto l’autorevole vittoria a Bisceglie la settimana scorsa, hanno riacceso l’autostima della truppa di Salvemini che era un po’ calata, anche se nel derby di domenica dovrà di nuovo fare a meno di Alessandro Tabbi per una ricaduta in allenamento dell’infortunio alla spalla che lo aveva colpito contro Ortona. Ma se Simone Pepe continuerà a viaggiare sui livelli stratosferici delle ultime prestazioni e se,soprattutto in difesa, ognuno continuerà a “mordere” come predica sempre coach Salvemini, stavolta il pronostico a favore dei padroni di casa potrà essere rispettato.

Appuntamento a domenica 31 gennaio alle 18 al Palaelettra di Pescara dove ci si attende una congrua cornice di pubblico con una buona rappresentanza ospite, davanti alla quale arbitreranno i signori Matteo Bergami di San Pietro in Casale (BO) e Nicolò Bertuccioli di Pesaro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy