Serie B. Pescara supera Senigallia, ora rotta verso Bisceglie

Serie B. Pescara supera Senigallia, ora rotta verso Bisceglie

Pescara vince in casa 79-58 contro una volenterosa Goldengas Senigallia, che, pur incerottata, regge per quasi due quarti davanti a Rajola e compagni, prima di cedere nettamente davanti alla crescita degli avversari.

Commenta per primo!

Pescara vince in casa 79-58 contro una volenterosa Goldengas Senigallia, che, pur incerottata, regge per quasi due quarti davanti a Rajola e compagni, prima di cedere nettamente davanti alla crescita degli avversari.

Amatori non irreprensibile fino al 33-33, pur spinta dal buon ingresso di Pasquale Battaglia. Poi, cinque punti consecutivi sul finire del secondo tempino ed un terzo quarto di sostanza indirizzano la vittoria nelle mani pescaresi.

Sugli scudi, con 19 punti a testa, Simone Pepe e Andrea Capitanelli. Il secondo, in particolare, è riuscito a far valere il suo valore sotto canestro, con un 9/13 da due punti che fotografa la partita. Per gli ospiti, 15 marcature del giovane regista Caverni.

L’Amatori ottiene così due punti fondamentali in classifica, arrivando a quota 4, prima della difficile trasferta pugliese contro la capolista Bisceglie, che è prima in classifica a punteggio pieno assieme a Campli.

Senigallia, a corto di lunghi a causa di una serie di infortuni, schiera un quintetto atipico in cui convivono i due playmaker Gnaccarini e Caverni e le due bocche da fuoco Maggiotto e Bastone, con Bertoni a sacrificarsi nel pitturato.

L’Amatori risponde con una formazione particolare, in cui ci sono contemporaneamente Rajola e Grosso, con Pepe, Di Donato e Capitanelli a completare lo starting five.  Il gioco frizzante dei marchigiani, fatto di azioni brevissime e rapide incursioni a canestro, mette in apprensione i padroni di casa per quasi due quarti, così come aveva messo in difficoltà Matera giovedi scorso.

Dal 33-33, l’Amatori cambia registro. Prima, chiude il secondo quarto con una tripla di Battaglia ed una penetrazione di Pepe, raggiungendo l’intervallo lungo sul vantaggio di 38-33. Poi, catechizzati da Coach Salvemini, i ragazzi ritrovano un un gioco offensivo più fluido e riescono finalmente a disinnescare il gioco ospite, mandando spesso Senigallia a sbattere contro la sirena dei 24 secondi ed inceppando le incursioni degli esterni (sette palle perse solo nel terzo quarto per Bastone e compagni).

L’Amatori così chiude il terzo tempino sul più dieci (56-46), con Di Donato e Capitanelli a firmare i punti decisivi, per poi mettere al sicuro il risultato negli ultimi dieci minuti. La fantastica tripla, con canestro aggiuntivo, di Simone Pepe porta l’Amatori sul 64-48, mettendo in ghiaccio una sfida che poi vede l’Amatori aumentare il divario con un bel gioco offensivo, con due triple di Rajola in evidenza. Senigallia limita il divario con l’esperienza e la mano di Marco Gnaccarini. Nei primi due quarti, alla vivacità di Caverni e Maggiotto, l’Amatori aveva risposto con la sostanza di Capitanelli sotto canestro e con i tiri dal campo degli esterni, su tutti Pepe e Pasquale Battaglia. Da questi tre, Pescara ha ottenuto 37 dei 38 punti firmati nei primi venti minuti di gioco.La gara si apriva proprio con una schiacciata di Capitanelli e con una tripla di  Pepe. Su un rimbalzo con coast to coast proprio della guardia abruzzese, il coach ospite Alessandro Valli chiamava il primo time out dopo nemmeno due minuti di gioco. L’Amatori però rientrava in campo con qualche errore di troppo e Caverni firmava il pari (prima 5-5, poi 7-7).  Fase di gioco poco pulita dell’Amatori e Coach Salvemini bloccava subito il gioco per discuterne con i suoi. Le azioni fulminee degli ospiti sancivano una nuova parità sul 12-12 prima che sette punti consecutivi di Battaglia (cinque dall’angolo, due da sotto) firmassero l’allungo Amatori sul 19-14, prima di una bomba di Pepe per il più otto.Con le percussioni di Maggiotto e Gnaccarini, Senigalla prima accorciava, poi agguantava il 24-24 dopo tre palle perse dei padroni di casa. Si andava sostanzialmente punto a punto, con entrambe le compagini a sprecare dall’arco, fino al 33-33. Da lì in poi è iniziato il monologo Amatori, che ha permesso a Rajola e compagni di issarsi a quattro punti in classifica.

Coach Alessandro Valli, che guida Senigallia anche quest’anno, ha commentato così la sconfitta: “finchè abbiamo avuto benzina siamo stati onorevoli, giocando una buona partita. Purtroppo con le rotazioni così corte possiamo impensierire soltanto per alcuni tratti di gara una compagine, che sarebbe superiore a noi anche se fossimo al completo. Cerchiamo di giocare una pallacanestro rapida e divertente che però è difficile da mettere in pratica quando sono disponibili soltanto sei giocatori pronti per questo livello. Speriamo di recuperare presto qualche infortunato. Limportante è resistere e un po’ alla volta tornare in forma per lottare per i nostri obiettivi“.

Coach Giorgio Salvemini, invece, sulla prestazione dell’Amatori ci ha detto che: “il nostro obiettivo era quello di arrivare al 50% di vittorie in campionato. Ci siamo riusciti stasera, ora dobbiamo capire ciò che abbiamo sbagliato e concentrarci sulle tante cose su cui dobbiamo lavorare. Capacità di giocare ogni possesso come se fosse quello decisivo, tenacia e solidità sono le tre chiavi per alzare le nostre percentuali e prepararci alla trasferta di Bisceglie, contro una squadra oggettivamente importante“.

Amatori Pescara – Pallacanestro Senigallia 79-58 (22-18; 38-33; 56-46)

Amatori Pescara: Pelliccione 4, Pepe 19, Rajola 6, Battaglia 14, Grosso 4, Di Giuseppe, Di Donato 11, Bini 2, Capitanelli 19, Tagliamonte. Allenatore: Giorgio Salvemini.

Pallacanestro Senigallia: Maggiotto 12, Gnaccarini 12, Caverni 15, Giampieri NE, Bertoni 2, Bastone 13, Pietrini 2, Angeletti, Del Torto 2, Serrani. Allenatore: Alessandro Valli.

Tiri dal campo 24/65 (37%), tiri da due punti: 22/42 (52%), tiri da tre punti 2/23 (9%), tiri liberi 8/12 (67%). Rimbalzi 36.
Arbitri:  Daniele Vallerani di Ferentino (FR) e Silvia Marziali di Roma.

FONTE: Ufficio Stampa Amatori Basket Pescara

Fotogallery a cura di Daniela Tamborriello

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy