Serie B – Pescara vince e convince: stesa Giulianova

Serie B – Pescara vince e convince: stesa Giulianova

L’Amatori vince il derby contro Giulianova con 22 punti di un imprendibile Bedetti. Sesto derby stagionale vinto dai ragazzi del presidente Di Fabio.

di Uff.Stampa Amatori Pescara
L’Amatori Pescara supera Giulianova 70-56, vince la sua quinta partita consecutiva, sale a quota 34 punti e blinda così il quarto posto. La partita è stata decisa nel secondo tempo, quando l’Amatori ha allungato sugli ospiti soprattutto grazie a una difesa efficacissima, che ha concesso soli 21 punti in 20 minuti di gioco. Drigo e compagni, stavolta, non hanno raccolto moltissimo con il tiro da tre punti ma sono stati capaci di battere sistematicamente i diretti avversari e migliorare, con il passare dei minuti, l’attacco alla zona disposta dai giuliesi. Con questa vittoria, l’Amatori ha messo quattro punti di vantaggio sul gruppone composto da Matera, Recanati, Civitanova e Senigallia, prossimo avversario dei biancorossi.
I biancorossi del presidente Carlo Di Fabio vincono così il sesto derby stagionale e, ad oggi,  sono l’unica squadra abruzzese coinvolta nel discorso playoff. Top scorer della partita l’imprendibile Luca Bedetti, apparso ulteriormente in crescita dopo le già convincenti uscite dell’ultimo periodo.  Pescara ha vinto tutti i duelli individuali, con Capitanelli che ha imposto la sua legge nel pitturato e con gli esterni che hanno sistematicamente eluso le marcature avversarie. Il campionato si ferma per festeggiare la Pasqua e l’Amatori tornerà in campo tra due settimane, l’8 aprile, per chiudere definitivamente il discorso quarto posto.
Quintetti confermati per entrambe le squadre. A Bedetti bastano sei secondi per firmare il primo canestro, anche se nei successivi due minuti tutti i giocatori hanno difficoltà a realizzare: si corre tanto ma si segna con il contagocce. Il primo affondo è decisamente dei padroni di casa (11-4), che vanno in fuga con due bellissimi tiri in sospensione di Caverni. Giulianova spadella dall’arco senza trovare mai il fondo della retina, mentre Capitanelli fa buona guardia nel pitturato; così, in cinque minuti, gli unici punti degli ospiti arrivano da due belle iniziative di Bastone mentre l’Amatori non perdona (15-4). Quando la partita sembra già prendere una piega netta, Giulianova improvvisamente entra in partita e piazza un importante break che rimette a posto le cose, con la tripla in transizione di Ricci e poi con qualche bel taglio in area (15-13). Pescara si rianima e tiene il muso avanti alla fine del primo tempino (18-16).
Giulianova ora imprime il ritmo alla partita e passa addirittura in vantaggio (19-20), con Locci confermato sul parquet dopo l’ottimo ingresso nel primo quarto. Le incursioni di Bedetti continuano a tagliare in due la difesa ospite e rimettono la partita in equilibrio. Capitanelli intanto domina sotto entrambi i canestri e si guadagna falli e rimbalzi: Pescara adesso gioca meglio ma in realtà non capitalizza del tutto quanto fa vedere di buono, venendo punita da due triple di Gallerini Criconia (26-27). La difesa a zona degli ospiti regge per parecchi minuti, anche se Pescara, azione dopo azione, riesce ad attaccarla meglio, con tanti passaggi e pochi palleggi (34-31; 36-35).  La tripla dall’angolo di Masciarelli dopo un contropiede condotto da Drigo manda le squadre all’intervallo lungo sul 39-35.
Gli ospiti ripresentano un quintetto pesante con PretiBastoneGallerini Tomasello contemporaneamente sul parquet e sfruttando questa fisicità realizzano i primi quattro punti del terzo parziale (39-39). Questa stazza è un fattore sia in positivo che in negativo e l’Amatori prima la soffre ma poi la sfrutta a suo vantaggio: gli esterni pescaresi risultano letteralmente imprendibili per i giuliesi e l’isolamento di Leonzio firma la nuova fuga dei locali (49-41). Una tripla sulla sirena di Criconia riporta il distacco sotto i dieci punti (53-46). Nella seconda parte della frazione entrambe le squadre sono meno lucide in attacco, mentre la temperatura della partita sale per qualche contatto al limite e qualche fischio che innervosisce tutti i giocatori sul parquet. Ne approfitta Locci per segnare dal pitturato, ma l’ultimo canestro della frazione è nuovamente di Masciarelli e nuovamente dall’angolo (58-51).
Quattro minuti e mezzo di gioco e non segna nessuno: uno zero a zero poco usuale per la pallacanestro. L’Amatori fatica a trovare l’istinto per chiudere la contesa (qualche palla persa di troppo) ma comunque non smette mai di difendere e gestisce senza problemi il vantaggio. Spezza l’impasse il solito uno contro uno di Bedetti, che rimane un rebus irrisolvibile per la difesa avversaria (60-51). Una tripla di Bastone tiene viva la partita ma intanto l’Amatori ha ritrovato il cinismo giusto e quella rete di passaggi che l’aveva spinta in vantaggio in precedenza (66-56).  Gli ultimi minuti non riservano sorprese e, anzi, Pescara sembra avere ancora benzina e così allunga ancora, prima di concedere spazio a TaglieriDi GiorgioPagliaroli Boscherini, mentre Bedetti riceve la meritatissima standing ovation. La classifica adesso sorride davvero a Mlinar e compagni e Pescara sembra avere tutte le carte in regola per ottenere il piazzamento desiderato ai playoff.
Coach Rajola: “Nel complesso abbiamo giocato un’ottima partita, forse senza avere percentuali felicissime al tiro ma bisogna dire che i ragazzi ci avevano abituato bene tutto l’anno. Vincere questa gara con 14 punti di scarto, contro una squadra che non ha mollato mai contro nessuno, testimonia che stiamo vivendo un ottimo momento. Sono molto felice per Bedetti, che è veramente tornato, anche se probabilmente gli manca ancora qualcosina: il Bedo di inizio anno non avrebbe mai subito quella stoppata!! (risate! ndr). Sono davvero contento della prestazione di tutti i ragazzi e anche se non mi piace parlare dei singoli voglio comunque dire un “bravo!” a Capitanelli e Caverni. Adesso abbiamo il quarto posto nelle nostre mani, ma dobbiamo conquistarlo, lavorando bene e provando a chiudere ogni discorso già a Senigallia. Passeremo una Pasqua serena, sperando di proseguire la nostra crescita. Lavoreremo duro questa settimana e poi daremo tre giorni liberi a questi ragazzi, che si meritano un po’ di riposo e che non si sono fermati nemmeno durante la sosta del campionato, preparando e poi giocando la Coppa Italia“.
 
Amatori Pescara-Giulianova Basket 70-56 (18-16; 39-35; 58-51)
Amatori Pescara: Masciarelli 10, Di Giorgio, D’Eustachio 1, Drigo 8, Mlinar, Bedetti 22, Caverni 10, Pagliaroli, Capitanelli 7, Boscherini, Leonzio 12, Taglieri.
Allenatore: Stefano Rajola.
Tiri da due punti: 22/42 (52%); tiri da tre punti 5/23 (22%); tiri dal campo 27/65 (42%); tiri liberi 11/16 (69%);  rimbalzi 42.
Giulianova Basket: Criconia 6, Sofia ne, Ricci 10, Sacripante 2, Bastone 14, Malatesta ne, Preti 4, Tomasello, Gallerini 12, Locci 8, Zacchigna.
Allenatore: Davide Tisato.
Tiri da due punti: 16/36 (44%); tiri da tre punti: 5/25 (20%); tiri dal campo 21/61 (34%); tiri liberi 9/11 (82%),  rimbalzi 40.
Vincenzo De Fanis – Ufficio Stampa Amatori Basket
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy