Serie B. Piombino Dottor Jackill e Mr Hyde, con un seconda parte di gara da urlo mata Cecina

Serie B. Piombino Dottor Jackill e Mr Hyde, con un seconda parte di gara da urlo mata Cecina

Piombino con questo successo si lancia nelle ultime due partite di campionato a caccia di un posto fra le prime quattro, posto che per il carattere dimostrato, questa squadra meriterebbe ampiamente.

Commenta per primo!

Dopo due quarti dominati da Cecina con Piombino che prova solo a non affondare, 25 a 14 e 14 pari i parziali, si arriva al terzo quarto e dopo la bomba di Caroti per il più 18 a 5 e 40 dal termine, inizia un´altra partita, Piombino fin qui ha subito un Cecina fortissimo in difesa e micidiale in attacco, il punteggio dice 48 a 30 per gli ospiti, ospiti, che fino qui hanno difeso con un intensità altissima ed in attacco tirato con percentuali pazzesche (oltre il 60% da tre), ma come detto al minuto 5 e 40 Piombino si scuote e tira fuori quel carattere, quella grinta, che lo ha contraddistinto in questo campionato, Giovanatto segna il meno 16 e Persico tira i primi liberi per Piombino, dopo 26 minuti di gioco, i gialloblu serrano le maglie difensive e subiscono solo 4 punti nella seconda metà quarto, riportandosi a meno 11 sul 41 a 52.

Il quarto finale è un capolavoro dei gialloblu, nonostante partano con un libero e possesso per gli avversari, frutto di un tecnico per proteste a Bianchi nel finale di terzo quarto, sfruttano gli errori di Del Testa e di Gambolati nell’azione successiva e con un centro dalla media di Franceschini e due canestri consecutivi di Iardella, il primo su bell’assist di Venucci e poi con una bomba che fa saltare in piedi tutto il Palatenda , riaprono definitivamente il match, meno 4 a 7 e 48 dal termine. Cecina smarrisce al via del canestro, la pressione dei gialloblu fa perdere lucidità agli ospiti, Del Testa non la mette più, Cecina si salva dal naufragio in questo finale di tempo solo grazie all’esperienza di Gambolati, che è l’unico a metterla dentro, con 10 punti negli ultimi cinque minuti e così riesce a frenare un Piombino che con i canestri di Franceschini, in campo per Persico già a 4 falli, Venucci , Gigena e Iardella raggiunge la prima parità a 4 e 45 dalla fine a 56 punti, nel finale di quarto i liberi come spesso accade sono decisivi, prima Gigena fa due su due a 1 e 39 per il meno 1, risponde in rima Gambolati per il più 3 a 21 secondi, poi va in lunetta Venucci e mette il primo, ma sbaglia il secondo e nella rissa sotto canestro ha la meglio Persico che subisce il fallo di Fratto, il lungo ex Livorno non trema ed è di nuovo parità a 20 secondi dalla sirena finale, time out Cecina e Campanella prepara uno schema per mandare al tiro il suo giocatore più caldo, Gambolati, ma stavolta l’esperto centro sbaglia, Gigena arpiona il rimbalzo e si va così al supplementare.
Piombino riapre una partita che sembrava chiusa a metà terzo quarto, con 32 punti segnati e solo 14 subiti.

Nell’overtime Iardella, con uno su due dalla lunetta, segna il primo vantaggio gialloblu della partita e Bruni con un canestro da due segna l’ultimo per i cecinesi, con Zaccariello fuori per falli e molti giocatori con quattro falli all’attivo, Cecina prova lo stesso a difendere duro, a 3 e 13 Venucci firma il nuovo sorpasso e ancora una bomba di un chirurgico Iardella porta i suoi a più 4, il Palatenda è una bolgia impazzita, Fratto prova a riportare i suoi in corsa segnando dalla media, ma Gambolati commette il suo quinto fallo su Venucci, raggiungendo Zaccariello in panca, come quasi sempre il finale di partita è il territorio di caccia preferito dal play piombinese, che dalla lunetta non sbaglia più, però Piombino perde Persico per cinque falli e Cecina prova un ultimo colpo di coda e dopo un uno su due di Fratto dalla lunetta conquista il rimbalzo e piazza con Caroti la bomba della parità, 70 pari a 1 e 17 dal termine, ma neanche il tempo di assaporare il risultato, che Venucci con una bomba pazzesca riporta a più tre il Golfo, Gigena sull’azione successiva commette il suo quinto fallo ed esce, ancora Caroti con un due su due dalla lunetta ed è meno 1 a 20’ dal termine. 

Ancora brividi per il Piombino che nell’azione successiva perde il pallone del possibile allungo con Bianchi, ma dall’altra parte Del Testa sbaglia la bomba del sorpasso, sul rimbalzo di Venucci , Bruni commette il suo quinto fallo, Venucci non sbaglia dalla linea della carità, più 3 a 17 secondi dalla sirena, Piombino dopo il time out richiesto da Padovano prova a commettere fallo sull’azione successiva per evitare il tiro da tre, ma gli arbitri non fischiano l’evidente fallo di Giovanatto e Del Testa pur pressatissimo prova a sparare da tre, fiato sospeso ma errore netto con la palla che si incastra nel ferro ed il possesso alternato che da la palla a Piombino, si finisce con il ricorso al fallo sistematico dei cecinesi e con Venucci che fa 6 su 6 ai liberi, Piombino può così festeggiare con i suoi tifosi un successo che a metà terzo quarto nessuno avrebbe creduto possibile, finisce 79 a 72.

Piombino con questo successo si lancia nelle ultime due partite di campionato a caccia di un posto fra le prime quattro, posto che per il carattere dimostrato, questa squadra meriterebbe ampiamente.

FONTE: Uff. Stampa Basket Golfo Piombino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy