Serie B Playoff, G2 SF – Forlì rimette in parità la serie contro Valsesia: 72-61 il finale

Terza frazione decisiva nella sfida del ‘PalaFiera’, quando l’Unieuro scava il ‘solco’ dopo due quarti giocati sulla stessa falsariga della brutta prestazione di Gara1.

Commenta per primo!

L’Unieuro Forlì, dopo la batosta subita domenica scorsa, non stecca il secondo cruciale appuntamento con la Gessi Valsesia, battendo i piemontesi col risultato finale di 72-61. Decisivo per le sorti della partita il secondo tempo di gioco, ed in particolare il terzo periodo, dove i biancorossi hanno decisamente cambiato ritmo in entrambi le fasi di gioco rispetto a quanto evidenziato nei primi venti minuti, surclassando così gli avversari: in questa maniera i padroni di casa hanno messo al sicuro la gara, trascinati da un Ferri da 19 punti ed un più che positivo Marsili (5 punti e 10 rimbalzi in 16′). Appuntamento, dunque, a Borgo Sesia venerdì 20 alle 0re 21 per Gara3.

 

QUINTETTO BASE FORLI’: Ferri, Bonacini, Rombaldoni, Pignatti, Rotondo.
QUINTETTO BASE VALSESIA: Quartuccio, Paolin, Giovara, Giacomelli, Zucca.

PRIMO QUARTO: E’ buona la partenza dei padroni di casa, che con i canestri di Rombaldoni e Rotondo si portano velocemente sul 4-0. Un veloce parziale di 7-0 riporta però pienamente in partita Valsesia, che dopo 3’ è sul 4-7. Nessuna delle due squadre, in questi minuti, riesce a prendere in mano le redini della partita, con Forlì che si affida alle ‘percussioni’ centrali del pivot Rotondo e la Gessi che conclude ripetutamente a canestro con i vari Giovara e Paolin. Si conclude così sul 18-16 Forlì il primo periodo.

SECONDO QUARTO: Un gioco da tre punti di Maggio in avvio porta l’Unieuro sul +3 (21-18), ma non si fa attendere troppo la reazione dei piemontesi: ‘break’ di 8-0 e Valsesia vola sul +5 (21-26) a metà frazione. Troppo lenta e monotona la manovra forlivese, che affida le proprie scorribande offensive sempre a Rotondo (già a quota 10), mentre gli ospiti, in una frazione caratterizzata dai canestri dei soli Tomasini e Giovara, continuano a tener testa agli avversari senza troppi problemi. L’unico sussulto romagnolo arriva infatti solamente nei secondi finali con cinque punti ‘filati’ di Ferri per il 30-29, prima che il solito Giovara porti i suoi negli spogliatoi sul 30-31.

TERZO QUARTO: L’Unieuro ritorna sul parquet con un piglio decisamente diverso rispetto a quello visto nel corso del primo tempo: Ferri ed Arrigoni, infatti, chiudono un parziale di 7-0 per il 37-31 dopo poco più di 3’. Si spegne letteralmente la luce, al contrario, per la Gessi, che con l’uscita ‘preventiva’ di Paolin al terzo fallo non riesce più a trovare la via del canestro. Situazione che non può che giovare alla squadra di coach Garelli, che centra velocemente la doppia cifra di vantaggio raggiungendo il dapprima il +13 (48-35) ed il +18 successivamente (55-37) con il piazzato di Ferri. Si chiude così sul 55-39 il terzo periodo di sola marca forlivese.

QUARTO QUARTO: Tomasini tenta di tenere a galla i suoi (55-43), ma un Ferri letteralmente ‘on fire’ nel corso di questo secondo tempo rimette subito le cose in chiaro: l’Unieuro prende così il largo, ed a metà frazione centra il +19 (62-43). Pare dunque essersi totalmente spenta la bella Valsesia vista nei primi due quarti ed anche nella sfida di domenica scorsa, nonostante un ultimo sussulto d’orgoglio che permette ai ragazzi di coach Pansa di accorciare fino al -10 (65-55) a due giri d’orologio dalla sirena finale. 72-61, dunque, il finale del ‘PalaFiera’.

 

UNIEURO FORLI’ – GESSI VALSESIA 72-61 (18-16; 30-31; 55-39)

Unieuro Forlì: Rotondo 12, Rombaldoni 8, Marsili 5, Biandolino ne, Ferri 19, Arrigoni 8, Pederzini 4, Pignatti 2, Bonacini 8, Maggio 6. All.: Garelli.

Gessi Valsesia: Giacomelli, Quadruccio 3, Tomasini 15, Dotti ne, Giovara 14, Santarossa ne, Gatti 3, Zucca 8, Giorgi 3, Paolin 15. All.: Pansa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy