Serie B Playoff, QF G1 – Palermo cade in casa, impresa per Scauri

Incredibile Basket Scauri a Palermo. Una squadra concentrata e determinata espugna con grande merito il Pala Mangano portandosi sull’1-0 nella serie dei quarti di finale play-off.

Commenta per primo!

Lo aveva detto l’allenatore del Basket Scauri Renato Sabatino “I play-off sono un campionato a se. Noi andremo a Palermo per giocarci le nostre carte. I risultati ci diranno se lo avremo fatto bene”.

Il risultato, clamoroso per certi versi, non arriva inaspettato per altri. Un’In Più Broker espugna con pieno merito il campo della Nuova Aquila Palermo, portandosi sull’1-0 nella serie dei quarti di finale dei play-off per la promozione in serie A2.

Dopo una trasferta piuttosto impegnativa, di 800 km, sbarca in Sicilia una squadra consapevole delle proprie forze e reduce da cinque vittorie consecutive fuori casa. Scauri è imbattuto in campionato proprio dalla partita di Palermo, del 21 gennaio scorso, quando perse negli ultimi secondi una gara che avrebbe meritato miglior sorte. Da allora solo vittorie, a cui si aggiunge la sesta, quella prestigiosa di oggi.

Partenza al fulmicotone per gli scauresi, che dopo 3’30” sono sullo 0-11, con un super Boffelli, a cui fa bene tornare sull’isola siciliana. Palermo è smarrita e irretita dalla buona difesa predisposta dallo Scauri, nella quale non riesce a fare breccia e, anzi, i tirrenici allungano portandosi addirittura sul +18 (4-22 a 7’30”), per chiudere il primo quarto sull’8-24.

Scauri conserva il vantaggio nella prima parte del secondo parziale (14-31 con due liberi di Giammò al 13’30”), ma da qui cambia leggermente la musica, con l’Aquila Palermo che sembra trovare il bandolo della matassa e si fa timidamente sotto nel punteggio, riuscendo a rosicchiare progressivamente il vantaggio scaurese, che la porta a chiudere il primo tempo a sole sette lunghezze dagli ospiti (30-37).

Si preannuncia un secondo tempo diverso. E nei fatti sarà così. Palermo rosicchia ulteriormente il divario e corona la sua rimonta al 26’34”, con una conclusione da tre punti di Merletto che le permette di andare in vantaggio per la prima volta nella partita (43-42), per portarsi a + 3 un minuto dopo con Ondo Mengue (45-42). Ma in breve una conclusione di Richotti e un tiro da tre punti di Giammò riportano Scauri in vantaggio, incrementandolo nel finale di tempo con Bagnoli e Salvadori, chiuso sul +7 (50-57).

Dopo 16” dell’ultimo quarto Richotti realizza il canestro del +10 (50-60), ma anziché accusare il colpo, Palermo trova la forza di reagire e in meno di due minuti piazza un parziale di 10-0 (60-60 al 33’). Scauri potrebbe a sua volta risentirne, ma qui inizia un’altra partita. Le squadre si fronteggiano senza risparmiarsi. Al 37’ si è sulla perfetta parità (64-64), ma qui il Basket Scauri è più lucido e razionale, come aveva previsto Renato Sabatino. Prima Salvadori e poi Bagnoli piazzano un mini parziale di 0-6 in 1’10”. Merletto cerca di riaprire la partita con due liberi a 55” dal termine (66-70). Richotti perde un pallone importante e Merletto sigla il -2 a 27” dal termine (68-70). Scauri però è più saggio nella gestione dei palloni che contano. Un attento Giammò conquista due liberi, realizzandone uno, a 14” dal termine (68-71). Non altrettanto fa Cozzoli, fino ad allora il migliore dei suoi, che fa 0/2, non raggiungendo neanche il ferro. Ancora Giammò conquista due tiri liberi, che realizza con lucidità e freddezza, chiudendo i conti e riscattando così la partita contro Palestrina.

Per la gioia dei pochissimi tifosi al seguito, Scauri espugna il Pala Mangano potendo chiudere ora i conti giovedì 5 maggio.

Per quanto riguarda i singoli, per il Basket Scauri il solito Bagnoli, autore di una partita maiuscola (20 punti, 15 rimbalzi e 35 di valutazione), insieme a Boffelli (15 punti  con 3/4 da tre punti) e Salvadori (15 punti, 3/5 da tre punti e 6 rimbalzi); buone le prove di Richotti (9 punti, 5 assist), Giammò (8 punti, 5 assist e 5/6 dalla lunetta) e un Lombardo in ripresa (4 punti). Per Palermo buone le prove di Cozzoli e Merletto (16 punti per entrambi), Ondo Mengue (12 punti), Antonelli (6 punti e 10 rimbalzi), Di Emidio e Requena (9 punti a testa).

Contento a fine partita l’allenatore Renato Sabatino. “I miei ragazzi sono stati encomiabili. Abbiamo messo in pratica tutto quello che avevamo preparato in settimana. Sapevamo che avremmo potuto fare risultato e così è stato. Con una difesa attenta abbiamo imbrigliato Palermo, specie i loro giocatori più importanti, come Cozzoli, che abbiamo limitato. L’ho detto, i play-off sono un altro campionato. Per ora ci siamo aggiudicati il primo tempo, starà a noi giovedì sera conquistare anche il secondo e vincere la partita, perché non abbiamo nessuna intenzione di andare ai supplementari”.

Adesso l’inerzia della serie passa nelle mani del Basket Scauri che giovedì 5 maggio avrà l’occasione di eliminare la Nuova Aquila Palermo e accedere alla semifinale per la promozione in serie A2.

Nuova Aquila Palermo – In Più Broker Scauri 68-73 (8-24; 22-13; 20-20; 18-16)

Nuova Aquila Palermo – Requena 9, Cozzoli 16, Antonelli 6, Merletto 16, Di Emidio 9, Giardina n.e., Azzaro, Bruno n.e., Ondo Mengue 12, Allenatore Gianluca Tucci.

In Più Broker Basket Scauri – Richotti 9, Boffelli 15, Bagnoli 20, Lombardo 4, Salvadori 15, Giammò 8, Manzi n.e., Varga n.e., Scampone n.e., Martino 2. Allenatore Renato Sabatino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy