Serie B Playoff, QF G1 – San Severo trascinata da 3500 tifosi, Bisceglie KO

L’andata dei quarti di finale dei Playoff di Serie B vede l’Allianz Cestistica Città di San Severo imporsi nel derby pugliese contro l’Ambrosia Lions Bisceglie per 59-49 e si porta avanti nella serie (al meglio di tre gare) per 1-0.

L’andata dei quarti di finale dei Playoff di Serie B vede l’Allianz Cestistica Città di San Severo imporsi nel derby pugliese contro l’Ambrosia Lions Bisceglie per 59-49 e si porta avanti nella serie (al meglio di tre gare) per 1-0. Indispensabile è stato l’apporto dei circa 3500 sostenitori gialloneri presenti al “Falcone e Borsellino”. Il primo quarto vede una partenza migliore degli ospiti, la difesa giallonera non sembra essere quella di sempre ed il nervosismo per alcuni fischi discutibili è più che tangibile. Quarisa e Scarponi cercano di ridonare verve al collettivo sanseverese e così l’Allianz trova il primo vantaggio solo al 7’ sul 9-8. Il nervoso e movimentato primo quarto si chiude sul 16-12 in favore della Cestistica Città di San Severo. Seconda frazione di gioco in cui la gara è fortemente maschia, San Severo riprende i soliti ritmi e così sulla tripla di Cena che segna il 24-15, coach Fantozzi deve chiamare sospensione al 15’. Leggio cerca di diminuire lo svantaggio, così Piero Coen decide che è arrivato il momento di richiamare i suoi in panchina sul 24-20 al 17’. Le cose non cambiano, Bisceglie trova addirittura il -1, Marmugi scaccia via qualche paura con una tripla, ma l’Allianz fallisce più volte qualche allungo considerevole per via degli errori alla lunetta. Si va riposo lungo coi Neri avanti per 30-23. Al rientro dagli spogliatoi ritrova smalto la squadra di casa, capace di portarsi sul anche sul +12 (40-28 al 24’), Fantozzi non può far altro che chiamare sospensione coi suoi decisamente in balia della Cestistica. L’Ambrosia non s’arrende ma San Severo inizia ad amministrare il vantaggio acquisito, al 30’ la terza sirena echeggia sul 47-33 giallonero. Quarta ed ultima decina di minuti di ordinaria amministrazione (seppur con qualche piccolo brivido) per gli uomini di coach Coen, Bisceglie cerca più volte di rientrare in partita ma i padroni di casa impediscono il tutto nonostante il nervosismo in campo. Marmugi sale in cattedra, gli ospiti vendono cara la pelle e coach Coen cautamente chiama timeout al 39’ sul 55-45. Le percentuali al tiro s’abbassano, la stanchezza si fa sentire da ambo i lati, le squadre s’allungano e gli schemi iniziano a saltare, alla fine nulla di tutto ciò va a scalfire il successo sanseverese. Al 40’ l’ultima sirena fa esplodere letteralmente il più grande impianto indoor della Capitanata, la Cestistica batte Bisceglie 59-49. Vittoria meritata e guadagnata con sudore e freddezza, soprattutto dopo l’avvio non proprio roseo, la Cestistica vince così anche una prova di maturità che la porta ad acquisire un vantaggio nella serie di questi quarti di finale. Ora la testa deve essere proiettata verso gara2, quando un colpaccio in terra biscegliese farebbe approdare i Neri in semifinale senza passare per un’eventuale “bella” gara3 ancora a San Severo.

Allianz Cestistica Città di San Severo-Ambrosia Lions Bisceglie 59-49 (16-12, 30-23, 47-33)

Allianz Cestistica Città di San Severo: Marmugi 12, Romano n.e., Ricci 2, Cena 3, Quarisa 19, Scarponi 8, Ciribeni 6, Dimarco 9, Varrone n.e., Ikangi. All.: Coen

Ambrosia Lions Bisceglie: Torresi 16, Chiriatti, Leggio 11, Dragon 7, Falcone n.e., Stella 3, Ricci utile n.e., Cercolani, Cecchett 2, Gambarota 10. All.: Fantozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy