Serie B Playoff, QF G3: Valsesia espugna Cecina con merito, ora sotto con Forlì

Contro una Gessi Valsesia molto aggressiva e fisica, ma anche lucida nei momenti importanti della partita, così come nell’arco delle 3 gare, si conclude la stagione della Gr Services Cecina.

Commenta per primo!
Di Michele Amadori

Gr Services Cecina – Gessi Valsesia 65-82

Gr Services Cecina: Fratto 8, Zaccariello 0, Del Testa 7, Gambolati 11, Caroti 18, Toscano 1, Favilli 0, Dell’Agnello 2, Bruni 12, Medizza 6. All.: Campanella. Ass.: Bandieri e Pio. Gessi
Valsesia: Giacomelli 13, Quadruccio 7, Giovara 6, Zucca 17, Paolin 12, Tomasini 9, Dotti 2, Santarossa n.e., Gatti 4, Giorgi 12. All.: Pansa. Ass.: Carofiglio e Gagliardini. Arbitri: Roca e Rodia.
Parziali: 15-28, 21-14, 15-24, 14-16. Usciti per 5 falli: Fratto e Bruni (Cecina).
Contro una Gessi Valsesia molto aggressiva e fisica, ma anche lucida nei momenti importanti della partita, così come nell’arco delle 3 gare, si conclude la stagione della Gr Services Cecina. I rossoblù, con un copione del tutto simile a quello di gara 2 non sono riusciti a sfruttare il fattore casa e, dopo aver risalito per due volte la china, si sono dovuti arrendere alla squadra di coach Pansa. Non si può dire che Cecina non ci abbia provato, così come non si non può dire che qualche decisione arbitrale nell’arco delle 3 gare abbia influito negativamente in alcuni frangenti di gioco. Tuttavia nel computo totale Valsesia ha meritato il passaggio del turno. La cronaca. Nel primo minuto Gambolati risponde a un libero di Giovata (2-1) e per 2 giri d’orologio le squadre si rispondono punto su punto fino al 6-5 cecinese firmato da Gambolati a 7’27’’ dal primo intervallo. Da quel momento in poi sale in cattedra Valsesia che trova il vantaggio con Giacomelli, si porta sul +3 con Zucca e a metà tempino, ancora con 2 punti di Zucca aumenta il suo vantaggio a 6 punti: 8-14. Del Testa prova ad accorciare, ma la seconda metà del tempino è tutta a favore degli ospiti. A 3’52’’ dalla prima sirena Giacomelli piazza una tripla che fa scappare la Gessi a +9 e per Cecina si fa dura a 2’ dal termine quando Tomasini fa salire il vantaggio ospite in doppia cifra: 12-23. Non migliora nei minuti finali e all’intervallo Valsesia conduce a +13: 15-28. Il secondo tempino Giovanni Bruni si carica sulle spalle la squadra e nel giro di 3 minuti riporta Cecina in partita. Prima segna due punti in sospensione, poi regala l’assist a Dell’Agnello (22-28), realizza ancora da 2 in penetrazione (24-28) e, dopo due liberi di Tomasini, completa l’opera con una tripla: 27-30 a 6’2’0’’ dall’intervallo. La rimonta tutta cuore di Cecina, però ancora non basta visto che Zucca e Giacomelli, ancora loro, fanno di nuovo scappare Valsesia a +9, con Gatti che arrotonda a +11 con 2 liberi a 4’ dalla sosta. Negli ultimi 3 minuti la Gr Services è costretta di nuovo a rimboccarsi le maniche e cecare di rientrare. Gambolati e Caroti guidano la rimonta e Cecina riesce a limitare i danni andando all’intervallo lungo con 6 punti di svantaggio: 36-42. Al rientro in campo, primo minuto di equilibrio, poi Zucca infila Cecina per vie centrali da 3, con Del Testa che risponde e il gap resta invariato: 41-47. La Gr Services si affida alla solidità di Medizza che realizza da sotto il -4 e alla fantasia di Caroti che piazza una bomba delle sue per il -1 rossoblù a 6’ dalla mezz’ora. Valsesia prova di nuovo a scappare con un break da 8-0 firmato Giacomelli-Giorgi-Quartuccio (46-55) e Campanella ricorre al time-out: di nuovo tutto da rifare. Valsesia gioca col fisico e con l’aggressività e la Gr Services non riesce a reagire, anzi. Al 29’ la Gessi guida addirittura con 14 punti di vantaggio e all’ultimo intervallo il gap sale a 15 punti: 51-66. In 5 minuti dell’ultimo tempino la squadra di Campanella rosicchia appena 3 punti e a metà gara, con Cecina che torna sotto di 16, la partita si innervosisce. La Gr Services si prende due tecnici consecutivi e la Gessi scappa sul 74-58. I rossoblù provano a ricucire nel finale, ma non tornano mai sotto i 10 punti e così, alla fine Valsesia vola a +17 e si prepara ad affrontare Forlì in semifinale. A Cecina resta solo il saluto del suo pubblico che, nonostante l’eliminazione e la delusione, chiama Del Testa e compagni sotto la tribuna sotto il coro “grazie ragazzi”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy