Serie B Playoff, SF G2 – Pescara dalla polvere agli altari, sbancata San Severo

Serie B Playoff, SF G2 – Pescara dalla polvere agli altari, sbancata San Severo

Pescara dunque pareggia la serie e riesce nell’ardua impresa di espugnare il campo sanseverese, i biancorossi hanno saputo approfittare di alcune ingenuità degli avversari e di alcuni episodi.

ALLIAN CESTISTICA SAN SEVERO – AMATORI PESCARA

Gara2 delle semifinali Playoff di Serie B è preda di Pescara che espugna il “Falcone e Borsellino” con merito ed astuzia per 73-81. Nulla da fare per i gialloneri che per la seconda volta nell’intera stagione perdono tra le mura amiche. La serie è sull’1-1. Primo quarto che si gioca punto a punto, con le due squadre che si sorpassano e controsorpassano di continuo. Sul 13-13 si fatica molto a trovare la via del canestro da ambo i lati, ci pensa Ikangi a sbloccare la situazione con la tripla del 16-13 al 7’. Di qua il primo vero allungo, con Ricci che porta i gialloneri sul 21-16, punteggio sul quale suona la prima sirena. Seconda frazione di gioco che vede la Cestistica cercare una mini fuga, tant’è che il collettivo di coach Coen si ritrova in vantaggio per 26-18 al 13’, Pescara non demorde e non solo resta in partita ma coglie il -1 al 15’, così dalla panchina casalinga viene chiamata sospensione. L’Allianz perde verve e lucidità e si ritrova già con cinque falli di squadra all’attivo, i biancorossi sanno approfittarne e passano in vantaggio al 16’ grazie a Rajola che sigla il sorpasso (26-27). Marmugi sale in cattedra e riporta i locali avanti con un tiro da tre punti, immediatamente dopo lo emula Scarponi e si riprende a giocare sui canoni dell’equilibrio perché l’Amatori di cedere non ne vuole proprio sapere. Si va quindi al riposo lungo sul 37-36 per i Neri. Al rientro dagli spogliatoi Dimarco rimette in ordine tutto e San Severo ne guadagna in organizzazione, così il +7 sanseverese è presto servito, di conseguenza coach Salvemini rivuole tutta Pescara in panchina per un timeout al 26’ sul 50-43. San Severo tenta di mantenere il vantaggio acquisito con grandissima fatica, al 30’ il punteggio è 52-49 in favore dei padroni di casa. Ultimi dieci minuti di gioco che vedono un avvio nervoso, con Pescara che si riporta ancor più a ridosso dell’Allianz, complici anche un paio di decisioni arbitrali discutibili. Gli abruzzesi trovano il vantaggio al 33’ sul 54-56 e lo incrementano, coach Coen è costretto a chiamare timeout sul 54-61 dopo un break subito per 0-10. Ci ripensa Dimarco per i gialloneri ed a coadiuvarlo c’è Ikangi ma Pescara continua a tenersi avanti e guadagna addirittura il +9 al 37’ (59-68) approfittando dell’assenza sotto canestro di Quarisa tra le file sanseveresi. L’ultimo minuto di gioco lascia ben poco da sperare per l’Allianz e la quarta sirena sancisce una sconfitta interna, cosa che in regular season è accaduta solo per mano della corazzata Montegranaro. Pescara dunque pareggia la serie e riesce nell’ardua impresa di espugnare il campo sanseverese, i biancorossi hanno saputo approfittare di alcune ingenuità degli avversari e di alcuni episodi. Ora tutto passa per gara3 in Abruzzo e dalla stessa gara4, che da eventuale diventa propedeutica per l’approdo in finale. C’è tutto da rifare per l’Allianz ed il lavoro che attende i gialloneri è fortemente in salita, dato che due gare consecutive si disputeranno al PalaElettra e che Quarisa ha lasciato il campo con una vistosa zoppia. Serve crederci e non mollare, nulla è perso.

Allianz Cestistica Città di San Severo – Amatori Pescara 73-81 (21-16, 37-36, 52-49)

Allianz Cestistica Città di San Severo: Marmugi 6, Romano n.e., Ricci 8, Cena 8, Quarisa 8, Scarponi 6, Ciribeni 9, Dimarco 7, Varrone, Ikangi 24. All.: Coen

Amatori Pescara: Pepe 23, Rajola 13, De Vincenzo 8, Di Fonzo, Di Donato 2, Bini 12, Capitanelli 10, Polonara, Marco Timbers 13, Matteo Timbers n.e. All.: Salvemini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy