Serie B, Playoff SF. Pescara a San Severo per una vendetta di lusso

Serie B, Playoff SF. Pescara a San Severo per una vendetta di lusso

Ci siamo. Alle 20.30 al Palacastellana di San Severo inizia la serie di semifinale playoff tra la Allianz Cestistica di San Severo e l’Amatori Pescara.

Commenta per primo!

Di Alessandro Bedeschini Bucci

Ci siamo. Alle 20.30 al Palacastellana di San Severo inizia la serie di semifinale playoff tra la Allianz Cestistica di San Severo e l’Amatori Pescara.

I pugliesi di coach Piero Coen hanno vinto la stagione regolare con 50 punti (25 vinte e 5 perse) mentre i pescaresi di coach Giorgio Salveminisi sono piazzati quinti con 44 punti (22 vinte e 8 perse), ma con un girone di ritorno che ha scritto 1 persa (proprio a San Severo il 6 gennaio) e poi 14 vittorie di fila.

Nel primo turno playoff San Severo ha superato abbastanza agevolmente in due partite Bisceglie mentre Pescara ha lottato con Campli perdendo gara 1, vincendo nettamente gara 2 e poi ribaltato il fattore campo violando il Palaborgognoni in gara 3.

In regular season il calendario le ha messe di fronte alla prima giornata: doppia vittoria di San Severo, all’andata al Palaelettra per 71-68 con tripla killer di MatiasDimarco a 3” dalla fine, e al ritorno al Palacastellana per 76-64.

Ma proprio da lì è iniziato un altro campionato per i pescaresi del Presidente Di Fabio: 16 vittorie in 17 partite, compresa la serie di Campli. Un gruppo in crescita costante che con l’innesto di Capitanellia febbraio, ha consolidato anche il reparto lunghi che fin lì aveva fatto più fatica.

Sono due squadre che, al di là del roster, sono abbastanza speculari, entrambe costruiscono i propri successi nella propria metà campo (tanto che sono state le due migliori difese del girone) mentre in attacco distribuiscono tiri e punti tra tutti gli effettivi, un po’ più perimetrale Pescara con la “prima punta” Simone Pepe, un po’ più appoggiata vicino a canestro San severo con il top scorerQuarisa.

San Severo è una squadra solida che, seppur matricola, in estate ha allestito un roster di grande spessore affidato ad un allenatore esperto e già vincente in categoria. Ma soprattutto ha dalla sua il fattore campo che è veramente un “fattore”: il Palacastellana, intitolato a Falcone e Borsellino, è un bunker bollente, violato quest’anno solo da Montegranaro per un solo punto alla quarta di andata e poi mai più, sempre ricolmo di 3.500 tifosi che creano coreografie e un clima incredibile per questa categoria, e che l’ha fatta diventarela favorita per il successo finale.

Pescara però dovrà necessariamente violarlo se vuole andare in finale. Ci arriva in fiducia e piena di carica per un campionato che ha preso una china entusiasmante e che, anche nella città adriatica prettamente calciofila, ha riacceso vecchi entusiasmi intorno alla palla a spicchi. Il Palaelettra è sempre più pieno e nelle ultime trasferte la squadra è stata seguita da centinaia di tifosi.

La settimana tuttavia non è stata proprio facile per Rajola& Co., privati dei quattro under 20 impegnati a Vicenza nelle Finali Nazionali (tirata d’orecchie alla Federazione che le ha programmate in pieni playoff, creando problemi alle squadre che, meritoriamente, li impiegano). Inoltre la “battaglia di Campli” ha lasciato qualche strascico fisico sulle due guardie Pepe (mano ammaccata) e De Vincenzo (risentimento muscolare intercostale), per cui la preparazione di gara 1 è stata giocoforza a ranghi ridotti per coach Salvemini, tanto da dover ricorrere al “prestito” di alcuni elementi di società vicine per potersi allenare in 10.  Ma siamo certi che domani sera stringeranno tutti i denti per essere da subito protagonisti di una serie che sarà quanto mai avvincente.

Coach Salvemini alla fine dell’ultimo allenamento ha dichiarato che “arriviamo a questa serie di semifinale consapevoli di tutto il buono che abbiamo fatto ma anche che ne possiamo fare ancora tanto. Sarà una serie oggettivamente dura perché giochiamo contro una squadra molto forte in tutti i reparti, allenata benissimo e sostenuta da un pubblico eccezionale e molto competente, che riesce a trascinare i propri giocatori e a dargli la spinta in più. Non ha vinto la regolar season per caso. Inoltre è l’unica squadra che non abbiamo battuto in stagione regolare e questo ci dà un ulteriore stimolo a fare bene nella serie”.

Palla a due alle 20.30 al Palacastellana con direzione dei veneti Perocco di Ponzano (TV) e Gallo di Monselice (PD)

La serie proseguirà con gara 2 martedì 17 maggio alle 21.15 sempre a San Severo per poi spostarsi a Pescara per gara 3 giovedì 19 maggio alle 21.00 ed eventuale gara 4 domenica 22 maggio alle 18.00.

Se sarà necessaria gara 5 si disputerà a San Severo mercoledì 25 maggio alle 21.15.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy