Serie B, Playout G2 – Oleggio bissa sull’Auxilium, 2-0 Mamy

Con un’ottima prestazione corale la Mamy fa sua gara 2 contro il Cus Torino vincendo 85-66 e portando così la serie sul 2-0, a un passo dalla conquista della definitiva salvezza.

Commenta per primo!

Mettono in campo la loro pallacanestro e il risultato non tarda ad arrivare. Con un’ottima prestazione corale la Mamy fa sua gara 2 contro il Cus Torino vincendo 85-66 e portando così la serie sul 2-0, a un passo dalla conquista della definitiva salvezza. Sempre in vantaggio, dal primo minuto, ha accorciato solo due volte le distanze prima di scappare definitivamente mostrando tutto il suo valore. Gara 3 tra tre giorni, venerdì 6 maggio, a Torino, alle 20.30.

Mamy in campo con Sacco, Coviello, Gallinari, Ferrari e Paesano; Cus con Russano, Chiotti, Panzieri, Dello Iacovo e Crespi. Squali subito a segno con Sacco e, dopo aver concesso tre punti a Panzieri, costruiscono il primo allungo con un mini parziale di 6-0 che vale l’8-3 e poi allunga di altri sei punti con due triple del duo Sacco – Ferrari (14-5), triple che con Coviello e ancora Sacco riescono a mantenere invariato il distacco nonostante i tentativi del Cus di provare a rimanere in scia (22-12). Calabrese trova via facile verso il ferro e riaccorcia le distanze (22-16), ma subito gli Squali impongono un altro 5-0 che con Coviello in lunetta tocca la doppia cifra di vantaggio (27-16); Calabrese ricuce di nuovo ma un Coviello totalmente in partita in attacco e difesa spara da tre e coach Arioli chiama time out, ma è sempre il numero 11 a piazzarsi di nuovo in lunetta e toccare il massimo vantaggio del primo tempo (32-14). Maino da tre riporta la distanza in singola cifra e Chiotti accorcia a poco più di un possesso (33-29), ma l’ultimo minuto è appannaggio della coppa Paesano-Coviello: 42-35.

Al rientro dagli spogliatoi Torino coltiva ancora il pensiero di una rimonta e Dello Iacovo tocca il 43-40; gli Squali però ricordano molto bene la sfida di due giorni prima e non si fanno trovare impreparati con Crusca che fa sentire la sua presenza dalla sua ‘mattonella’ preferita lungo l’arco (51-42); a elastico la prima metà del quarto con Maino che fa gioco da tre punti e Di Matteo libero in angolo a dettare il 51-48; equilibrio fino al 54-50, poi Paesano e Sacco scappano (7-0 per il 58-50) e sempre il capitano chiude i trenta minuti con un vantaggio in doppia cifra di 63-53. Nell’ultimo quarto salta fuori la Mamy con tutte le sue doti migliori: gli Squali alzano il ritmo, Coviello spara da tre per due volte in fila nel giro di pochissimi secondi (69-53), Paesano è infastidito sotto canestro, ma domina e si prende anche il tiro in più (72-53); anche la difesa si fa molto più intensa e Torino trova pochi tiri, pochissimi con soluzione positiva (Panzieri 72-55); gli Squali non possono permettersi di concedere niente, Crusca rimane ben caldo da tre, lo stesso Ferrari, massima protezione per il proprio canestro, Torino fa gli ultimi giri in lunetta, ma sulla sirena finale il tabellone segna l’85-66.

Mamy Oleggio – Cus Torino: 85-66 (22-12; 42-35; 63-53)
Mamy Oleggio: Resca ne, Gallinari, Dongiovanni, Ferrari 8, Zandanel, Coviello 26, Crusca 13, Paesano 19, Sacco 17, Okeke 2. All. Vescovi
Cus Torino: Russano 7, Blotto ne, Chiotti 8, Dello Iacovo 13, Calabrese 12, Di Matteo 6, Panzieri 10 , Maino 10, Orsini, Crespi ne. All. Arioli.

FONTE: Ufficio Stampa Mamy OMB

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy