Serie B. Pordenone tentenna, Moncalieri sogna il ripescaggio

Serie B. Pordenone tentenna, Moncalieri sogna il ripescaggio

Commenta per primo!

Come scrive Spicchi d’arancia, ancora al palo la Pienne Pordenone (girone B), unico tra i 64 club aventi diritto alla serie B a non avere ancora iniziato l’attività agonistica in assenza di allenatore e giocatori. La società friulana avrebbe manifestato la volontà di ottemperare all’obbligo del versamento della fidejussione bancaria di 20.000 euro che dovrà essere effettuata entro le 12 di giovedì 3 settembre. In caso di mancato o ritardato versamento, scatterà automaticamente l’esclusione dal campionato con l’avvio della procedura di ripescaggio.

In attesa di notizie ufficiali sul futuro di Pordenone, la PMS Moncalieri si tiene pronta in caso di chiamata della FIP per un eventuale ripescaggio in serie B. Il club piemontese sarebbe terzo nella lista delle riserve dopo Cilento Agropoli e Forio d’Ischia; ma in caso di rinuncia della Pienne – che a oggi non ha coach né giocatori – sembra l’unica disposta ad accettare il possibile posto vacante nel girone B con 11 lombarde, 2 venete, 1 friulana e 1 toscana. La società piemontese avrebbe già preso informazioni sulle modalità dell’eventuale ripescaggio, e parteciperebbe col roster attuale composto da tre senior – la guardia Maurizio Tassone, l’ala Leone Gioria e il lungo Francesco Conti – e il gruppo degli atleti delle annate dal 1996 al 1998 che nel 2014-2015 ha disputato la serie C e la DNG Under 19.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy