Serie B preseason: Facili Udine e Scauri, Palestrina e PMS di misura, overtime tra Orzinuovi e Piacenza

Serie B preseason: Facili Udine e Scauri, Palestrina e PMS di misura, overtime tra Orzinuovi e Piacenza

Commenta per primo!

Palestrina-Isernia 101-94

PALESTRINA: Bisconti 8, Rischia 27, Rossi 2, Molinari 2, Pecetta, Pierangeli 18, Brenda 10, Stirpe 8, Gagliardo 19, Pozzi 7.
ISERNIA: Strati 15, Guagliardi 31, Triggiani 10, Patani 5, Bisciotti, Werlich 2, Melchiorre 3, Poggi 7, Fiorentino 6, Gentili 15.
Parziali: 20-20, 40-43, 68-70

Solo una settimana all’avvio del campionato per Palestrina, ed ultima amichevole al PalaIaia contro una diretta concorrente nel girone C.
Partita vera contro Isernia, testimoniata anche dalla volontà di mantenere l’uscita per cinque falli ed il punteggio complessivo senza azzerare ad ogni quarto, e gli ospiti si sono dimostrati valido ostacolo contro il quale valutare lo stato di salute prenestino. Isernia che di fatto ha visto comandare nel punteggio per gran parte del match, subito con un avvio di 0-9 e mettendo in luce ottime capacità balistiche. E’ stata questa la serata di Guagliardi, uscito dal parquet con 31 punti e triple a raffica, ma non è risultata l’unica nota positiva per il coach molisano.
Palestrina in ogni caso rispondeva ad un avvio complicato con una brusca reazione d’orgoglio, impattando in vari frangenti, senza prendere tuttavia le redini dell’incontro. Rossi viene tenuto a riposo dopo un piccolo problema fisico nei primi minuti che non dovrebbe destare preoccupazione, così spazio anche per Stirpe e Pecetta che fanno vedere buone cose. Equilibrio costante fino all’intervallo, poi una sferzata data dagli ospiti nella ripresa, un break di 0-11 e un timeout chiamato da Lulli. Palestrina va sotto di quindici lunghezze ed allora decide di riprendere a fare sul serio, cinque minuti scarsi nei quali gli arancio verdi tornano quasi a contatto. Solo un’amichevole ma non mancano contatti bruschi e attimi di nervosismo, partita che resta effervescente fino alla fine regalando sprazzi di pregevoli giocate da ambo le parti. Punteggio altissimo e divertimento dunque assicurato, nell’ultima frazione Palestrina sorpasso sull’ 86-84 e va ad allungare nei minuti conclusivi, chiudendo infine sul 101-94.
Luci ed ombre per Palestrina, tra sette giorni sarà però partita vera ed a Fondi ci saranno in palio i primi due punti della stagione.

APU UDINE – SEZANA 113-75

L’Apu Gsa Udine vince con merito 113-75 (31-16, 60-34, 88-55) a Maniago contro gli sloveni del Sezana nel penultimo impegno precampionato. Ottima prestazione di squadra, ma tra i singoli spicca la prova di Riccardo Truccolo. Il tabellino friulano: Castelli 21, Marchetti 6, Zacchetti 11, Truccolo 30, Nobile 5, Pinton 21, Ferrari 11, Maran, Vanuzzo 4, Poltroneri 4. L’Apu Gsa tornerà in campo mercoledì, alle 20, a Rivignano contro gli sloveni del Portorose. Sarà l’ultima amichevole prima del via della serie B 2015-2016 in scaletta domenica, alle 18, al Benedetti contro Lecco.

ALLMAG PMS BASKETBALL-OLIMPO ALBA 71-62
(15-14, 28-28, 51-48)
PMS BASKETBALL: Gioria 20, Agbogan 20, Tassone, Di Bonaventura 9, Trovato, Baldasso 3, Cattapan 1, Conti 8, Pichi 10, De Ninno. All. Jacomuzzi. Ass. Siclari, Mosso.
ALBA: Ceccarelli 6, Eirale, Dellapiana 7, Brando, Garello 5, Draghici 8, Gallo 8, Zanelli 6, Negro 14, Capello, Castillo 5, Sacco 3, Colli. All. Sacco.
ARBITRI: Cufari, Ucci.

L’Allmag PMS Basketball vince il Torneo “La Solidarietà va a Canestro” superando in finale l’Olimpo Alba per 71-62 al termine di una partita combattuta, in cui entrambe le squadre non si sono mai risparmiate fino alla sirena finale. La squadra di coach Jacomuzzi ha avuto in Gioria e Agbogan i suoi migliori realizzatori, entrambi con 20 punti: l’ala torinese ha lottato e combattuto come suo solito, mentre il playmaker è stato protagonista nella seconda metà di partita, giocando per lunghi tratti con grande disinvoltura e intraprendenza. Incisivi anche Pichi e Conti, anche se va sottolineato che nessun gialloblù si è sottratto ai propri compiti nel momento del bisogno, dando buoni segnali a coach Jacomuzzi.
Parte forte l’Olimpo Alba, basandosi su una difesa aggressiva e difficile da superare e in attacco alle percentuali dall’arco dei 6.75: Conti realizza due tiri liberi, unici punti a referto per la PMS, Ceccarelli realizza da 3 punti portando il punteggio sul 2-10 del 5’. Dopo il timeout di Jacomuzzi è ancora Conti a realizzare per l’Allmag, imitato l’azione successiva da Gioria a coronamento di una palla recuperata in difesa. Negro e Agbogan colpiscono dall’arco, i gialloblù iniziano a trovare continuità in attacco e solidità in difesa, portandosi sul 13-14 del 9’ e superando gli avversari con due liberi di Gioria sul 15-14 due azioni dopo, punteggio con cui le due squadre vanno al primo riposo.
Gioria segna quattro punti in apertura di seconda frazione, portando a otto la sua striscia a cavallo tra i due quarti, Dellapiana accorcia sul 19-16, Sacco porta il punteggio sul 19—18 del 13’. Le due squadre rispondono colpo su colpo, Ceccarelli segna la tripla del 21-23, l’Allmag impatta e la situazione di parità si stabilizza fino alla fine del periodo, chiuso sul 28-28.
Una tripla di Zanelli dà il via alla seconda metà di partita, Agbogan risponde anche lui dalla linea dei 6,75; il play della PMS subisce fallo antisportivo, realizzando entrambe le conclusioni dalla lunetta, e sul possesso successivo Gioria firma il 35-31 del 23’.L’intensità della partita cresce, ancora Agbogan segna subendo il quarto fallo di Castillo e realizzando il 37-31. Negro riavvicina Alba dall’arco, Gioria e Pichi piazzano un 7-0 che lancia a +10 l’Allmag.
Le due squadre faticano a trovare la via del canestro, Alba sfrutta l’antisportivo fischiato a Cattapan e un canestro di Ceccarelli per portarsi sul 46-42; Baldasso e Draghici all’arco fissano il 49-45, Garello porta a -1 l’Olimpo. Si arriva all’ultimo periodo con un canestro di Di Bonaventura che manda le due squadre all’ultimo riposo sul 51-48.
Nella quarta frazione Agbogan inventa letteralmente un 4-0 in un lampo, segnando su assist di Gioria e rubando la successiva rimessa sotto canestro; Alba rimane a contatto, Gallo converte il gioco da tre punti del 55-53 al 33’.
La partita da “circoletto rosso” di Agbogan prosegue, con il canestro realizzato dal play PMS dopo una palla rubata, a cui risponde subito Dellapiana con la tripla del nuovo -1; Di Bonaventura risponde all’albese, si entra negli ultimi tre, concitati minuti sul punteggio i 63-56 con un canestro dalla media di Conti. Per un minuto e mezzo le due squadre non mettono punti a referto, finchè Gallo realizza la tripla del -4 e Draghici subisce antisportivo: lo 0/2 dalla lunetta dell’albese fa da preludio alla tripla di Pichi, che porta il punteggio sul 66-59 con 44” da giocare. Gli ultimi secondi non cambiano le sorti del match, l’Allmag PMS Basketball vince il torneo “La Solidarietà va a Canestro – Memorial Bruno Gontero” avvicinandosi all’esordio del campionato di serie B, in programma sabato prossimo a Crema.

SCAURI – MADDALONI 90-70

Due successi in altrettante amichevoli per l’InPiù Broker Basket Scauri (serie B). La squadra del coach Tiziano Addessi è uscita vittoriosa dagli ultimi test pre-campionato, disputati in casa con i cugini del Fondi (76-60) e il team campano del San Michele Maddaloni (90-70).

I delfini hanno sfoderato due prestazioni convincenti contro compagini di pari categoria, inserite nello stesso girone dei biancazzurri. Il match con i fondani è stato caratterizzato da un inziale equilibrio (34-34 a 20’), poi gli scauresi hanno spinto sull’acceleratore (59-49 a 30’) ed hanno vinto la gara, seguita da circa 200 spettatori.

Nella seconda amichevole, giocata stasera contro il San Michele Maddaloni, i ragazzi di Addessi sono saliti subito in cattedra (47-31 a 20’) e hanno tenuto a distanza i campani(71-47 a 30’). In evidenza, tra i pontini, il pivot Simone Bagnoli (23 punti), l’ala piccola Andrea Lombardo (18) e la guardia Ariel Svoboda (12). Occhi puntati ora sull’esordio in campionato dello Scauri, in programma il 27 settembre alle 18, al Palasport Borrelli, contro i molisani del Venafro.

Co.Mark BB14 – Sam Basket Massagno 52-58

Una Co.Mark BB14 decimata cede il passo agli elvetici del Sam Basket Massagno nella finale per il 3°-4° posto del XI° Torneo Città di Orzinuovi – Memorial Trioni-Forloni.
Coach Ciocca deve fare a meno degli acciaccati Panni, Milani, Planezio e Saletti, potendo contare su 10 effettivi con 3 Under.
Nonostante le assenze Bergamo parte a razzo e si porta sul +8: 11-3. Reazione della Sam che a metà quarto arriva al pareggio: 11-11. Per i restanti 5 minuti del quarto entrambe le contendenti non riescono a segnare. La situazione si sblocca con un tecnico al coach svizzero e Bloise realizza il tiro libero conseguente: il quarto finisce con i gialloneri in vantaggio 12-11. Alla ripresa i biancorossi mettono la freccia e si portano in vantaggio, senza mai staccare la compagine di coach Ciocca: sugli scudi Bloise che segna 6 punti fra i quali quello del pareggio (20-20) per un fallo antisportivo subito. Sulla sirena la squadra svizzera si riporta in vantaggio: 22-20. Anche il terzo quarto è caratterizzato dall’equilibrio, rotto da Mercante che inchioda due volte il ferro ed a 10 secondi dalla fine segna il canestro più fallo, portando il punteggio sul 47-40. Nell’ultimo quarto si fa sentire la stanchezza e la scarsità di rotazioni portano Bergamo a peccare di precisione, sia nei tiri che nei passaggi: gli elvetici rompono l’equilibrio e si portano sul +7 (49-56). Coach Ciocca tenta di correre ai ripari con un time out a 2’06’’ dalla fine, ma Bergamo ha veramente finito la benzina e la partita si chiude sul 58-52 per Massagno

Test complicato, eravamo in pochi: abbiamo giocato per molto tempo in 5-6” sono le considerazioni di Andrea Scanzifortunatamente gli under ci hanno permesso di rifiatare. Abbiamo fatto vedere cose buone: abbiamo provato gli schemi e siamo rimasti in partita fino alla fine. Poi è mancata la lucidità e freschezza. Ora si lavora e si va avanti per preparare al meglio la prima di campionato

Gagà Milano Orzinuovi 88-78 (DTS) Bakery Piacenza (13-18, 40-33, 53-52, 70-70)

Bakery: Sanguinetti 16, Soragna 12, Gasparin 18, Meschino 4, Infante 9, Fin 8, Magrini 11, Cuccarese, Nicoletti, Iacomino. All. Bizzozi

E’ una Bakery a due facce quella che gioca la finale contro i padroni di casa di Orzinuovi: ad un primo quarto avaro di errori da parte dei biancorossi (13-18, dice il tabellone dopo 10 minuti) segue un secondo parziale nettamente più difficile. Aumentano le palle perse, calano le percentuali ed ecco che la Gagà Milano ne approfitta sapientemente, spingendo fino al +7 di fine secondo quarto. Dopo il momentaneo massimo vantaggio (+8) al rientro dagli spogliatoi, Orzinuovi subisce la più attenta difesa piacentina. Sulle ali dell’entusiasmo la Bakery torna a contatto trovando punti da tutti i giocatori scesi in campo: al 30’ il punteggio è di 53-52 per i padroni di casa. Due triple consecutive dei biancoblù interrompono il buon momento di Piacenza, che ben presto torna a giocare la pallacanestro degli ultimi minuti della frazione precedente. Grazie a due triple di Magrini la Bakery mette nuovamente la testa avanti: a 6’30” dalla fine è 59-63. E’ partita vera in quel di Orzinuovi, le squadre arrivano allo sprint finale separate di sole 3 lunghezze: 70-67 per la GagàMilano a 11” dalla sirena finale. E’ il momento di Gasparin, in ottima forma nell’arco delle due partite, che realizza allo scadere la tripla che manda il match al supplementare. I lombardi riescono a restare lucidi e ad allungare nuovamente, fino al +10 finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy