Serie B preseason: successi per Bisceglie, Poderosa e Piombino, si fermano Senigallia e Don Bosco

Serie B preseason: successi per Bisceglie, Poderosa e Piombino, si fermano Senigallia e Don Bosco

Commenta per primo!

MARTINA FRANCA – BISCEGLIE 83-90

L’ultima amichevole di preparazione al torneo di Serie B (inizio domenica 27 settembre) sostenuta dall’Ambrosia Bisceglie sul parquet del PalaWojtyla di Martina Franca ha purtroppo avuto uno strascico negativo a causa dell’infortunio occorso ad Andrea Chiriatti, ricaduto malamente durante un’azione di gioco.

Il giocatore barlettano, sottoposto a tutte le analisi cliniche del caso già nella serata di sabato al ritorno della comitiva dalla trasferta nella Valle d’Itria, ha riportato una forse distorsione alla caviglia e dovrebbe restare fermo per almeno tre settimane.

La situazione, dal punto di vista numerico e qualitativo dei cestisti nerazzurri in condizioni fisiche non ottimali, è piuttosto seria: all’indisponibile Mathias Drigo (che lavora sodo per integrarsi in tempi brevi nel gruppo a tutti gli effetti), a Simone Zanotti (problemi al piede) e a Renato Buono (noie alla schiena, fermo da una settimana) si è aggiunto anche l’esterno 22enne.

Nonostante le tre pesanti assenze, poi divenute quattro, l’Ambrosia si è imposta in rimonta (83-90), con un rush conclusivo contrassegnato da diversi canestri pesanti del capitano Mauro Torresi e le prestazioni positive, fra gli altri, di Antonio Falcone e Ricky Totagiancaspro, maggiormente coinvolti nelle rotazioni da coach Valerio Corvino.

Il gruppo tornerà ad allenarsi martedì pomeriggio aprendo il programma dei planning settimanali che caratterizzeranno l’approccio ai singoli impegni di campionato.

PODEROSA MONTEGRANARO-GOLDENGAS SENIGALLIA 85-64

MONTEGRANARO: Milojevic, Fabi 8, Sanna 19, Gatti 11, Marzullo 4, Barbante, Broglia 19, Trionfo 6, Di Trani 10, Rosignoli ,8 Quondam. All.Steffé.

SENIGALLIA: Gnaccarini 10, Pierantoni 18, Marinell 2, Catalani 3, Barsanti 9, Bertoni 6, Caverni 7, Maddaloni 2, Diotallevi 4, Pasquinelli 3. All.Valli.

PARZIALI: 22-24, 18-20, 22-12, 23-8.

Chiude al terzo posto la Poderosa nel torneo “Il mare nel canestro” vinto in finale dalla Sandretto Falconara sull’Ecoelpidiense Stella Porto Sant’Elpidio.

Due prestazioni a corrente alternata per i gialloneri, che hanno pagato l’assenza di Marco Rossi, tenuto precauzionalmente a riposo per un piccolo problema muscolare ed evitare ogni rischio in vista dell’esordio in campionato di domenica prossima (ore 18) in casa contro Valmontone. Nella semifinale di sabato contro la Sandretto Falconara, sconfitta nel finale per Gatti e compagni, superati in volata per 71-67 dopo aver condotto per ampi tratti nel primo tempo e calando soltanto alla distanza. Oggi pomeriggio, invece, successo rotondo nella finalina contro la Goldengas Senigalla padrona di casa, superata per 85-64 grazie ad un grande secondo tempo.

A commentare il weekend che ha chiuso il precampionato della Poderosa è coach Steffè. “Era un banco di prova interessante visto che a gareggiare erano le quattro squadre marchigiane di serie B – commenta l’allenatore della Poderosa – contro Falconara siamo stati punto a punto fino alla fine anche se loro hanno trovato delle grandi giocate per vincere la partita. Di sicuro comunque avevano meritato, sono stati bravi a limitare il nostro attacco. Senigallia, invece, ci ha tenuto in scacco nei primi due quarti, poi ci siamo svegliati in difesa e abbiamo portato a casa la partita. La squadra è ancora in divenire, i meccanismi e le situazioni tattiche sono ben lontani dall’essere oliati e i carichi di lavoro sono massimali ora. Siamo nel momento più difficile della preparazione, sono normali queste sofferenze. Abbiamo alternato cose buone a momenti di appannamento proprio a causa delle condizioni fisiche non ancora ottimali”.

Dal canto suo, coach Valli si dimostra molto sereno e positivo nel post partita. “Per tanti piccoli problemi (recupero di Bertoni dall’intervento al crociato, viaggio di nozze di capitan Pierantoni tornato soltanto venerdì, ripresa all’attività agonistica di Marinelli dopo più di un anno) ci siamo allenati sempre non al completo in questo mese di preparazione e sicuramente questo ha inciso sulle nostre prestazioni. Inoltre siamo tradizionalmente molto appesantiti dai carichi di lavoro in questa settimana della pre stagione e anche gli anni scorsi in questo periodo abbiamo fornito prestazioni non soddisfacenti come quelle di questo week end. Sono convinto che per l’esordio in campionato  di domenica con Martina Franca saremo in condizioni di forma molto migliori e proporremo una pallacanestro di sicuro più adeguata  di quella vista in questo torneo. Di certo nel “mare nel Canestro” spero abbiamo tutti quanti capito  che la stagione sarà assai difficile quest’anno, il livello del torneo è molto salito e squadre come Poderosa, Falconara, Campli, San Severo e Ortona sono una spanna sopra tutti. Entrare ai play off con già 5 posti praticamente blindati sarà molto molto difficile, ma di sicuro noi daremo tutto per provarci”.

PIOMBINO – DON BOSCO LIVORNO 89-57

Un Basket Golfo già in forma campionato, travolge il Don Bosco Livorno 89 a 57, aggiudicandosi il primo trofeo CGF.
I gialloblù di coach Padovano sfoderano una prestazione molto brillante, concentratissimi, per oltre tre quarti non concedono tregua ai livornesi, percentuali al tiro altissime, 73% da due e 59% da tre, Piombino che finalmente inizia a correre come vuole Padovano, molte ripartenze veloci e canestri in contropiede, con Venucci a lanciare e Iardella e Bianchi finalizzare.
E´ la serata degli ex, con lo sportivo pubblico livornese che tributa cori e applausi a Venucci, Persico e Gigena e loro li ripagano facendo ciò che meglio sanno fare, ovvero giocare un gran bel basket.
La partita non ha storia fin dall´inizio, Il Golfo schiera Venucci, Guerrieri, Genovese, Gigena e Persico, Livorno Perin, Banchi, artioli, Lucarelli e Ravazzani, pronti via ed in sei minuti le bombe di Venucci e Genovese, scavano subito il primo solco e Piombino è già a più 10, gli assist del play gialloblù per Iardella e Persico affondano la difesa livornese fino al meno 16 di fine primo quarto, 29 a 13.
Nel secondo quarto la musica non cambia, venucci apre con la sua terza bomba a segno su tre tentativi, Iardella prosegue con le sue incursioni nell´area amaranto, Franceschini prosegue nel lavoro fatto sotto canestro da Persico e nella seconda parte del quarto è Gigena a salire in cattedra, fino ad allora tanto lavoro in difesa, rimbalzi e sempre nel vivo dell´azione ma poco a segno, nel finale di quarto infila due centri consecutivi da due e una bomba da tre, il distacco fra le due compagini va progressivamente allargandosi toccando il più 21 a fine secondo quarto sul 50 a 29.
Nel terzo quarto Piombino schiera di nuovo lo starting five e la prestazione di Gigena diventa un assolo, con 4 bombe consecutive a segno, 5 se si assomma quella finale del secondo quarto, stronca definitivamente ogni velleità di un Livorno rientrato in campo motivato e deciso a provare ad invertire la tendenza, uscito Gigena con appaluso da standing ovation da parte di entrambe le tifoserie, ancora una bomba di Genovese poi due canestri dello stesso con avvicinamento al canestro degno di un centro e i canestri di Bianchi in contropiede, scavano una voragine, al termine del parziale massimo vantaggio gialloblù, più 33 sul 77 a 44.
Nell´ultimo quarto largo spazio ai giovani, Pedroni in regia senza Venucci e Iardella a supporto e nel finale in campo anche Mari, con loro va anche a referto nel tabellino Guerrieri che aldilà dei pochi punti segnati fa un gran lavoro per la squadra, Padovano vorrebbe ancora massima concentrazione fino alla fine , ma fisiologicamente la squadra abbassa i ritmi e chiude con un parziale finale favorevole ai livornesi per 12 a 13.
Non è certo il caso di montarsi la testa,di fare voli pindarici, ma fa piacere vedere una squadra così determinata, pronta fisicamente e con anche tanta qualità al suo interno.
Fra una settimana inizia il campionato, Rimini perde netto in amichevole con la neopromossa Padova, Piombino vince largo con Monsummano e Livorno, ma se andremo in campo pensando per questi risultati estivi di essere più forti e di vincere facile, faremo un errore che potrebbe costare caro, allora occorre mantenere alta la concentrazioni e prepararsi bene a questa prima durissima battaglia.

Il tabellino del Basket Golfo: Venucci 15 (2/3 3/4 2/3), Iardella 12 (5/7 0/1 2/3), Genovese 13 (3/5 2/6 1/3), Gigena 24 (3/6 5/7 3/4), Persico 4 (2/2 — 0/1), Pedroni 2 (1/2 0/2 —), Guerrieri 2 (1/1 — —), Bianchi 7 (2/2 1/2 —) Franceschini 8 (3/5 — 2/2), Mari 2 (1/1 0/2 —) Percentuali al tiro di squadra (68% da due,46% da tre e 63% ai liberi)

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy