Serie B preseason: successi per Piombino e Don Bosco Livorno

Serie B preseason: successi per Piombino e Don Bosco Livorno

Commenta per primo!
pbs.twimg.com

QUI PIOMBINO

Secondo test per il Basket Golfo, che stavolta trova di fronte un avversario più al completo e forse migliore qualitativamente rispetto alla Pielle, una buona Libertas infatti mette a tratti anche in difficoltà i più quotati padroni di casa.
Coach Padovano parte nel primo quarto provando una soluzione alternativa al classico starting five, con Guerrieri in campo al posto di Iardella, la partenza non è delle migliori, in un primo quarto dove Piombino fatica a trovare buone soluzioni e quando le trova sbaglia moltissimo, il solo Venucci alimenta il tabellino, con i livornesi ospiti che volano fino a più 7 sul 7 a 14, i cambi danno la svolta a questo primo quarto, fra questi fa piacere sottolineare l´ottimo impatto di Pedroni sul match, in regia al posto di Venucci, il ragazzo piombinese guida la rimonta con grande sicurezza e personalità, Genovese trova la via del canestro, piazza due bombe consecutive e con un parziale di 10 a 0 e si va al primo riposo sul 17 a 14.
E´ ancora Pedroni in avvio di secondo quarto ad incidere, in una bellissima azione sfrutta due blocchi, con una finta ed un cambio di direzione salta anche l´ultimo degli avversari e va a canestro fra gli applausi del pubblico, rientra Venucci e Genovese inizia il suo show personale , 12 punti nel quarto, spalleggiato da tutta la squadra, che in questo quarto porta il proprio parziale a 29 punti contro i 19 dei livornesi.
Ad inizio terzo quarto Padovano concede un po´ di riposo ad alcuni titolari, provando un quintetto un po´ atipico con Venucci, Mari, Guerrieri, Gigena e Persico, la Libertas ne approfitta e allunga, Piombino crea pochissimo in attacco, come certificano le sole 13 soluzioni offensive nel quarto, il coach gradualmente rimette in campo Pedroni per Venucci, Genovese per Mari e Iardella per Guerrieri, ma riesce solo in parte a contenere la verve offensiva degli ospiti, che chiudono il parziale a più 10 sul 15 a 25.
Nel quarto finale Piombino riprende in mano l´Incontro, sfruttando anche la buona condizione di Iardella, che attacca a ripetizione una difesa livornese in debito di ossigeno, infallibile ai liberi (6 su 6 totale), molti i falli degli ospiti, con Persico e Franceschini, che dopo le iniziali difficoltà nel primo quarto, contro la torre lituana Pastusena, vincono alla distanza il confronto e segnano da sotto e ai liberi i punti che tengono a distanza di sicurezza gli ospiti ed il quarto termina sul 21 a 11.
Squadra ancora a corrente alternata, ma siamo ancora nella prima fase della preparazione, buoni segnali da alcuni singoli e a tratti, come detto, anche un buon gioco di squadra, sicuramente ancora da lavorare molto sulla difesa che in questa uscita ha subito 69 punti, troppi contro una squadra di categoria inferiore.
Prossimo test il derby di mercoledì prossimo contro Cecina.
Il tabellino del Basket golfo
Venucci 13, Iardella 12, Genovese 22, Gigena 8, Persico 7, Bianchi 4, Franceschini 9, Guerrieri 2 Pedroni 5, Mari
Percentuali al tiro di squadra: 5 su18 (28%) da tre, 19 su 33 (58%) da due e 29 su 38 (76%)ai liberi

QUI DON BOSCO LIVORNO

Sono bastati pochi minuti dopo la palla a due per far saltare i tanti spettatori del PalaMacchia sui loro seggiolini: Jacopo Lucarelli riceve palla in angolo, il difensore lo marca stretto, Jacopo finta a destra con la palla e con il corpo, sposta l’equilibrio del difensore quel tanto che basta per prendere spazio sulla linea di fondo, bruciarlo con il primo passo e in un’ esplosione atletica, inchiodare una schiacciata pazzesca. Il talento del giovane livornese, se il buongiorno si vede dal mattino, farà divertire non poco i tifosi della Pallacanestro Don Bosco Livorno in questa stagione 2015-2016, oramai alla porte. Oggi la squadra di coach Quilici affrontava il primo impegno, non ufficiale, dell’anno contro la neo promossa San Miniato, una formazione che i labronici si troveranno di fronte anche in campionato. E i padroni di casa si sono aggiudicati il match, nonostante le assenze precauzionali di Ravazzani, Artioli e Creati, per 62 a 57. Una gara, come ovvio che fosse, del tutto sperimentale per entrambe le compagini, ma che ha mostrato qualcosa del prossimo futuro; in particolare Marco Perin, già ampiamente a suo agio come leader perimetrale della squadra, bravo sia in fase di regia che di finalizzazione. E poi i “soliti” giovani d’oro della scuola Don Bosco che continuano a migliorare giorno dopo giorno. Certo c’è ancora molto da lavorare, ma quello intravisto oggi al PalaMacchia da circa un centinaio di tifosi (presenti nonostante il caldo) è sicuramente un bel potenziale. E se il buon giorno si vede dal mattino…

Don Bosco Livorno 62 – Blukart Etrusca 57  (17 – 10,  19 – 15,  10 – 14,  16 – 18).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy