Serie B preview: Terra di Tuscia Viterbo – Eurobasket Roma Gas&Power

Serie B preview: Terra di Tuscia Viterbo – Eurobasket Roma Gas&Power

A seguire l’importante scontro con la Virtus Cassino, nel cammino dell’Eurobasket Roma Gas&Power si presenta la Terra di Tuscia Stella Azzurra Viterbo, pronta ad ospitare la capoclassifica del girone C della Serie B dopo aver ceduto a Catanzaro di appena 1 punto, sconfitta che ha retrocesso i viterbesi al posto in classifica, proprio in compagnia dei calabresi.

L’odore di casa è di solito un fattore in più per la Stella Azzurra Viterbo, che al momento viaggia 4-1 nelle uscite casalinghe, e tenterà ogni soluzione per far pesare la legge del PalaMalè all’Eurobasket, opponendo alla solida e concentrata difesa di Bonora le proprie armi offensive, rintracciabili nelle vesti di Michele Peroni, Valerio Marsili e Marco Giancarli, top scorers di un quintetto piuttosto equilibrato nella divisione delle responsabilità e delle cifre, che tende ad affermarsi nel collettivo e non nella prestazione del singolo. Tale peculiarità è centrale anche nell’identità della Roma Gas&Power, che nell’esame contro Cassino ha dimostrato di nuovo di sapersi tirare fuori dalle difficoltà alzando l’asticella della concentrazione difensiva, a tratti dotata di superba forza d’attrito: vengono in mente a proposito gli strappi difensivi di Duilio Birindelli ed Eugenio Fanti, che tramutando i possessi altrui in facili contropiedi depotenziavano l’onda di Cassino, presentatasi al PalAvenali con il volto delle grandi occasioni. A Viterbo la sinfonia capitolina non dovrebbe cambiare il suo ritmo: la trasferta è insidiosa e delicata, sotto le plance Marsili è un avversario ostico e la Stella Azzurra può sfruttare l’occasione per iniziare un filotto di 3 partite che offrirà delle linee guida importanti per il prosieguo del campionato, e che sarà bene iniziare con una cospicua iniezione di fiducia: dopo la Roma Gas&Power, la Terra di Tuscia scenderà infatti a Palermo, per poi ospitare Scafati e dopo sarà attesa al PalaBarbuto da Napoli (di nuovo a tutto motore dopo l’imprevisto stop di Empoli). Per quanto riguarda l’Eurobasket, siamo di fronte alla terza trasferta contro squadre di centro classifica: il primo incrocio è stato quello dell’esordio di Catanzaro, sbrigato piuttosto in fretta e con 40 punti di vantaggio finali, il secondo quello di Empoli, risolto soprattutto da un Marcelo Dip da urlo e con 19 punti di scarto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy