Serie B – La Viola ritrova il sorriso, battuta la Iul Roma

Serie B – La Viola ritrova il sorriso, battuta la Iul Roma

In condizioni ultraridotte, senza Capitan Fallucca e con l’infortunio di Alessandri i reggini resistono e vincono

di Giovanni Mafrici

In condizioni ultra- ridotte. Una vittoria del cuore. “La situazione è critica”, tuona Coach Mecacci. Non è stato facile prevalere sulla Iul Roma.

Gara importante per i reggini che, con tanti cerotti e pochissime rotazioni portano a casa i due punti: si tratta di una conquista importante per la classifica dei reggini che consolidano il piazzamento PlayOff e si rialzano dopo le recenti sconfitte.

“In questo momento siamo distrutti”, afferma Coach Mecacci. Senza Fallucca, senza una rotazioni dei lunghi e con Filippo Alessandri che si infortuna alla terza azione dopo uno scontro di gioco fortuito contro Lestini riesce a spuntarla.

“Una Viola sventrata”ma con tanta energia: Coach Mecacci dedica la vittoria al Supporter Trust, neonata iniziativa a sostegno della società ed ai tifosi presenti a Valmontone.

La Viola era una buona squadra ad inizio campionato, afferma Mecacci. La Viola è in una situazione sportivamente drammatica. “Abbiamo giocato sette partite in sette uomini”.

L’infortunio a Fallucca non è ancora risolto – sottolinea il tecnico.

“Qualunque sia il futuro, dopo essere stato a Reggio Calabria mi sento una persona migliore”. Faccio una promessa:”Non so se ce la faremo ma daremo tutto fino a che non ci strapperanno il cuore. Il primo regalo è un gruppo di uomini straordinario che è rimasto in piedi che ha permesso la creazione del closing. Il secondo regalo è il raggiungimento dei PlayOff che mancano dal 2010-11 che, in queste condizioni valgono come un campionato vinto. Speriamo in un miracolo liberatorio per un giocatore dalla A2 per la B, altrimenti sarà sopravvivenza”.

La cronaca

Coach Mecacci deve ancora fare a meno di capitan Fallucca, Algeri è invece l’assente in casa Iul.

Ottimo approccio della Mood che con Paesano e Vitale trova subito continuità offensiva (11-2). La Iul Tiber si affida alla maggiore fisicità di Lestini e Cecchetti che con giochi nel “pitturato” riducono il divario riportando Roma in scia (13-13). Un canestro allo scadere di Cecchetti chiude il primo periodo (13-13).

Ancora Lestini mette in difficoltà la Mood in avvio della seconda frazione, la Viola però supera il  momento di difficoltà grazie ai canestri di Carnovali ed Agbogan. La squadra di Mecacci aumenta l’intensità difensiva e trova un nuovo parziale che le permette di andare all’intervallo sul 30-23.

Una tripla di Nobile firma il massimo vantaggio alla Mood (33-33), Lestini e Cecchetti tengono in scia la Iul mentre la sfortuna continua a perseguitare la squadra di Mecacci che deve fare a meno di Alessandri. Il playmaker reggino dopo un brutto colpo alla testa rimediato ad inizio gara non riesce a proseguire il match ed è costretto ad abbandonare in campo. Il giocatore è stato costretto al trasporto in ospedale. L’allontamento  forzato del medico sociale della Viola, dott. Calafiore, comporta una pausa di una decina di minuti. Dopo l’interruzione Vitale trova una tripla importante, ma il solito Lestini, con l’aiuto di Maresca , confermano l’equilibrio (40-38).

Nobile prende per mano la Mood nell’ultimo periodo, l’ex Udine realizza due triple che lanciano la volata finale (52-47). Casale, rientrato in campo dopo tanta panchina, risponde immediatamente. La Viola trova con continuità Fall sotto canestro, il senegalese dalla lunetta realizza liberi importanti (59-55). I liberi di Agbogan scrivono la parola fine. La Viola ritrova il successo, oltre le difficoltà. Termina 62-57.

Mood Project – Iul Tiber : 62-57 (13-13,17-10,10-15,22-19)

Mood Project Reggio Calabria: Ciccarello ne, Alessandri, Grgurovic ne, Fall 11, Fallucca ne, Agbogan 11,Carnovali 7, Paesano 7, Nobile 19, Vitale 7.  Coach: Mecacci , Ass.ti: Trimboli, Motta

IUL Tiber Roma : Casale 7, Galli 3, Piccinini 2, Maresca 9, Scuderi  9, Galli, Sperduto 5, Padovani, Cecchetti 16, Lestini 17. Coach: Sabatino, Ass.ti: Oppi, Donati

Arbitri: Borelli, Agnese

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy