Serie B – Reggio Calabria esulta, la Viola paga i NAS e resta in piedi

Serie B – Reggio Calabria esulta, la Viola paga i NAS e resta in piedi

Pagati in Nas. E’ sceso in campo anche il Sindaco, la società respira.

di La Redazione

Reggio Calabria, secondo millennio, anno 2018.
In cinquanta due anni di storia, in casa nero-arancio ne sono successe realmente di tutti i colori.
Troppo facile parlare del “Ciclone Barbaro” che portò Myers e “quasi” Sabonis in riva allo stretto.
Troppo facile deridere l’impreparato e facilone “broker” Coppolino protagonista in negativo della attuale stagione (doveva portare in Calabria larga parte del budget stagionale).
La gente di Reggio ne ha sopportate tantissime: La primissima Viola esempio di lungimiranza (persone vere e meravigliose come il Giudice Viola e Gianni Scambia meriterebbero una statua sul lungomare) diventò la stella del Sud prima di esser distrutta da un’inchiesta di mafia inesistente che allontanò sponsor di portata internazionale.
La storia evidenzia un ricorrersi di problemi e situazioni altalenanti:
in positivo – La meravigliosa Viola di Versace e Manu Ginobili, la stellare e battagliera compagine nero-arancio del Presidente Silipo trascinata da un Jay Jay Eubanks passato da Reggio dopo quattordici anni per riabbracciare la Città;
in negativo – tante stagioni caratterizzate dall’istabilità societaria, problemi e cataclismi.

E oggi? Partiamo da questo link. link https://growish.com/5bde4946e0cffb86398b4568
E’ aperta la campagna di raccolta fondi, per aiutare la Viola Reggio Calabria in questo momento: la stessa avviene grazie alla voglia di tifosi in arrivo da tutto il mondo.
Nel frattempo registriamo riunioni su riunioni, telefonate su telefonate in arrivo dalla sede del Comune della città.
Una corsa contro il tempo per riuscire a reperire la somma per pagare i “Nas” federali e regalare ancora un briciolo di speranza al popolo nero-arancio, disorientato ed ancora confuso e deluso dopo il meno trentaquattro della passata stagione scaturito a causa dell’”ormai famosa”fideiussione falsa (vi basti pensare che lo storico gruppo ultras Total Kaos ha deciso di non prendere parte alla stagione).
Il Sindaco Giuseppe Falcomatà, è in prima linea per salvare il salvabile all’interno di questa autentica “missione impossibile”.
Accanto a lui c’è Coach Mecacci in versione “Die Hard”, manager e chi più ne ha più ne metta.
Incontri su incontri, telefonate su telefonate per reperire la somma “vitale”.
Contatti con grandi aziende ma anche con piccoli professionisti e commercianti.
Il gruppo, per tamponare questa prima fase di scadenze tra Nas e adempimenti della fideiussione c’è e viene fuori proprio dopo l’appello pubblico del Sindaco al termine di giornate letteralmente “infinite”.
Una cifra vicina ai 24 mila euro è stata raccolta grazie agli sponsor già attivi in questa stagione ed a nuovi imprenditori presentati prontamente da quel che resta del management del Club.
Le domande sono tantissime: chi gestirà la società? Chi gestirà l’area sportiva? Ci sono i margini per rimanere in piedi? Come si risolverà la tribolata vicenda legata all’impiantistica sportiva? Chi pagherà gli atleti mai stipendiati o quasi in questa annata agonistica? Gli pagherà i debiti con l’erario? Un primo passo, piccolo ma vitale è stato fatto.
Gli appelli continuano.
L’imprenditoria reggina è chiamata a raccolta.
La voglia è quella di continuare ad esistere.N onostante tutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy