Serie B. Rimini, a caccia dei due punti contro il Bottegone

Serie B. Rimini, a caccia dei due punti contro il Bottegone

Commenta per primo!

Domenica 1 novembre 2015, ore 18:00 debutta al Flaminio Valentina’s Bottegone; ancora una matricola in riva all’Adriatico che matricola proprio non è visto che partecipò alla finale di Coppa Italia di serie C solo due stagioni fa passando il primo turno ed uscendo in semifinale, oltre alla trasferta di 3 settimane fa, persa a Sant’Arcangelo.

Bottegone è una frazione del comune di Pistoia nota fin dal basso medioevo, che dista circa 5 km dal capoluogo. Sant’Angelo Basket Bottegone opera da tempo e con successo nel settore giovanile che sviluppa con tanta passione districandosi tra i mille problemi economici del quotidiano ed è riuscita a farsi largo con successo nel panorama cestistico toscano dove non mancano significative eccellenze, partecipando frequentemente alla serie C con relativa promozione nel campionato 2014/15 nel quale ha ottenuto il 7° posto disputando il playoff contro Cecina, nel medesimo girone di quest’anno. Dalla sua possiede quindi maggiore esperienza.

Al momento ha ottenuto solo una vittoria, di misura, alla prima uscita in quel di Oleggio(NO) seguita da quattro stop consecutivi.

Nei primi 200 minuti ha ottenuto 64,8 punti di media, tirando col 45% da 2 punti e con il 24% da 3. Realizza il 68% ai liberi catturando 36,8 rimbalzi di cui 8,6 in attacco. Il saldo perse/recuperate è di 13,8/4,2 con 10 assist serviti.

Il giocatore più noto e redditizio di Valentina’s Bottegone è Fiorello TOPPO, classe 1980 centro di 200 cm, avversario di mille sfide del tempo passato contro la Pistoia più titolata, quella che ora gioca in serie A1. Toppo produce 13 punti e quasi 10 rimbalzi a partita, ma non è solo: Rossi (ala grande), Giannini (guardia) e Laudoni (ala piccola) producono punti in doppia cifra e minutaggi significativi. Ci sono anche un Marconato ed un Maspero che non sono quelli che pensate voi, ma producono buoni punti e risultato.

Rimini, da parte sua, deve dimostrare che la buona prova fornita a Cento per 30 minuti almeno ha avuto un seguito positivo e deve tornare alla vittoria senza indugio.

La statistica sostiene, visto che NTS CRABS realizza 73,2 punti di media, tirando col 54% da 2 punti e con il 32% da 3. Realizza il 67% ai liberi catturando 34 rimbalzi di cui 8 in attacco. Il saldo perse/recuperate è di 14,6/5,6 con 12,4 assist serviti ma la statistica, che è diper sé scienza esatta, si ciba dei risultati del passato e si aggiorna di volta in volta col rendimento del presente e la “banda Mladenov” non può più fare sconti anche se si è giocato solo 1/6 di regular season. Al momento il Coach impiega stabilmente 6 giocatori e deve recuperare, vuoi per problemi fisici vuoi per limiti di concentrazione delle pedine fondamentali, si gioca in 10 e tutti devono portare copiosamente acqua al mulino, nessuno escluso, grande o piccolo che sia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy