Serie B. Rimini, c’è entusiasmo per superare Monsummano

Serie B. Rimini, c’è entusiasmo per superare Monsummano

Solo 4 mesi fa Rimini ritornò da Monsummano con 99 punti subiti ed un divario di ben 18 che sarà pesante da recuperare ma estremamente utile in caso di arrivo in volata, tornò con musi lunghi e delusioni che oramai sono un lontano ricordo.

Commenta per primo!

Solo 4 mesi fa Rimini ritornò da Monsummano con 99 punti subiti ed un divario di ben 18 che sarà pesante da recuperare ma estremamente utile in caso di arrivo in volata, tornò con musi lunghi e delusioni che oramai sono un lontano ricordo dopo la “cura” di entusiasmo, energia, tecnica, cinismo e volontà applicata con profitto da Massimo Bernardi. Ora come allora Gioiellerie Fabiani Monsummano è la formazione più prolifica del girone in termini di punti segnati (in particolare grazie alle goleade inflitte a Torino e Trecate) e resta la migliore candidata al playoff  forte anche del vantaggio nel doppio confronto con Santarcangelo; i toscani occupano la settima posizione appena abbandonata da Rimini e vengono da una buona striscia di vittorie inframmezzate da una rovinosa caduta casalinga nella quale, guarda caso, realizzarono appena 65 punti.

Andando a scavare nella loro statistica, i minuti importanti sono suddivisi tra soli 6/7 giocatori, cinque dei quali viaggiano in doppia cifra, il più pericoloso è l’ala Giorgio Sgobba che produce 18,6 punti e 7 rimbalzi a partita, seguito dal playmaker Tommei con 14,9 e 2,6R – l’ala grande Giarelli con 13,2 e 6,3R – la guardia Maggiotto con 12,2 e 6,2R ed il secondo play Tempestini con 10 e 3,2R. A questi si aggiungono l’ala Petrucci con 7,3 + 4,8R e, con minuti importanti ma solo 16 apparizioni, un certo German Scarone capace di produrre 6,2 + 2,5R oltre ai meno impiegati ma utili alla causa Vannini e Morini ed un “decimo” che varia molto di frequente. La squadra, nel suo insieme realizza 79,7 punti a partita subendone 72,2. Realizza il 51% da 2 ed il 33% da 3 oltre al 72% ai liberi. Cattura 37,4 rimbalzi di cui 11,8 in attacco mentre il saldo perse/recuperate ammonta a 13,4/8,5 servendo 16 assist.

Giova ricordare che da parte NTS CRABS è tutt’altra musica rispetto all’andata con 76,8 punti di media, subendone 74. Rimini realizza con il 52% da 2 ed il 34% da 3 con il 77% ai liberi e 35 rimbalzi di cui 8,4 in attacco. Il saldo perse recuperate dice 13,8/5,7 con 14,3 assist. Ovviamente la statistica generale tiene conto anche del percorso fallimentare dello scorso fine d’anno, perché leggendo del solo girone di ritorno nel quale Rimini sarebbe capolista troveremmo 81,2 punti segnati con 72,5 subiti.

Rimini ha una formazione stabile, compatta e ben rodata dove i bottini individuali così come il maggiore minutaggio sono così distribuiti: Perez (in recupero da difficoltà fisiche): 11,2+2,6R – Panzini 11,1+3,6R – Foiera 10,9+6R – Chiera 11+3,5R – Romano 10,5+5,3R, Tassinari 8,3+4,9R, Sirakov 8+1,3R e Crotta a quota 7,4+5R. Meluzzi e Balic hanno avuto maggiore spazio nell’ultima uscita toscana con una migliore prestazione del secondo dei due e non mancheranno di ripetersi al meglio perché questa ultima partita al Flaminio è un dentro/fuori con limitatissime possibilità di appello nella successiva trasferta a Borgosesia e tutti, dico proprio tutti, dovranno fornire il 110% compresi noi del pubblico che dovremo accompagnarli al successo senza mollare un istante.

Come si può ben vedere NTS CRABS Rimini è confortata anche dai “numeri” della statistica ma la banda Bernardi lo sa e lo ha già dimostrato ampiamente sul  campo. Lo conferma Riccardo Romano che dice: “dopo la gara di San Miniato siamo rimasti con l’amaro in bocca, siamo sempre stati in partita, alla fine ci hanno condannato alcuni episodi e perdere così non è mai bello. Il coach ci ha rincuorato e ci ha caricato dopo la sconfitta, visto che in ogni caso nulla è perduto: siamo ancora artefici del nostro destino e domenica siamo obbligati a farlo con ogni mezzo possibile

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy