Serie B. Rimini choc, impresa vera per Isernia

Serie B. Rimini choc, impresa vera per Isernia

Una sconfitta che fa male, quella maturata per la NTS Informatica contro Isernia, capace di spuntarla dopo una partita sporca e di certo non spettacolare per una sola lunghezza, 58-59.

Commenta per primo!

NTS INFORMATICA RIMINI  58 – IL GLOBO ISERNIA               59

RIMINI: Meluzzi 10 (5/7, 0/1), Pesaresi 25 (4/5, 3/8), Busetto 2 (1/4, 0/4), Battistini 6 (3/7, 0/1), Aglio 3 (1/5, 0/1), Foiera 9 (3/6, 0/2), Maiello 3 (1/3, 0/1), Toniato (0/1, 0/1), Tiberti, Signorini ne. All.: Maghelli

ISERNIA: Norcino 17 (4/7, 3/10), Patani 2 (1/2, 0/1), Serio 3 (1/1), Lenti 2 (1/2, 0/2), Salari 18 (4/7, 2/8), Triggiani 2 (1/2, 0/1), Melchiorri (0/2, 0/3), Gazineo 2 (1/3), Sipala 9 (2/2, 1/2), Bisciotti ne. All.: Sanfilippo

ARBITRI: Bonetti e Cassinandri

PARZIALI: 18-23, 28-38, 46-51

NOTE: tiri da due Rimini 18/38, Isernia 14/29. Tiri da tre Rimini 3/19, Isernia 8/29. Tiri liberi Rimini 13/27, Isernia 7/16. Rimbalzi Rimini 42 (Aglio 9), Isernia 40 (Salari 8). Assist Rimini 6 (Pesaresi 2), Isernia 6 (Lenti 2).

Una sconfitta che fa male, quella maturata per la NTS Informatica contro Isernia, capace di spuntarla dopo una partita sporca e di certo non spettacolare per una sola lunghezza, 58-59. C’è molto rammarico in casa biancorossa, per essersi lasciati sfuggire una bella occasione per mettere in cascina due punti molto importanti, sia per la classifica, sia per l’avversario, che sarà presumibilmente una delle formazioni che i Crabs dovranno assicurarsi di mettersi dietro in ottica salvezza. I granchi scesi in campo al Flaminio sembravano i lontanissimi parenti di quella squadra scintillante ammirata appena due settimane fa contro Senigallia, ma d’altronde è lecito aspettarsi prestazioni del genere da una squadra così giovane e assieme da poco tempo come quella riminese. Dopo essere stati sotto per gran parte della gara, la NTS non è riuscita a gestire al meglio il finale di partita, lasciando i due punti – i primi della stagione – ad Isernia. Adesso i biancorossi sono attesi da una durissima trasferta a Montegranaro, ed è lecito aspettarsi una reazione dopo questo stop.

Il 5-2 biancorosso firmato Pesaresi è il massimo vantaggio della partita, e arriva dopo pochi minuti: l’atteggiamento messo in campo dai biancorossi però non è di certo adeguato, mentre Isernia fa la sua partita e, seppur con i propri limiti, riesce a chiudere il primo quarto avanti 18-23 grazie a Salari.

I granchi non riescono a reagire, mentre i molisani allungano sul +10 del 15’ con la tripla di Sipala (22-32), per poi toccare il massimo vantaggio sul 24-36.

Dopo l’intervallo, la NTS prova a cambiare l’inerzia della gara, Battistini fa 36-39 ma gli ospiti rimangono sempre avanti, con il distacco che si allarga e si restringe con il passare dei minuti, senza però che i biancorossi riescano a passare avanti. Isernia prova a scappare nuovamente sul +8, prima che una tripla di Pesaresi riporti Rimini sul 46-51.

I biancorossi attaccano all’arma bianca nell’ultimo periodo, Pesaresi pareggia a quota 51, poi dopo la tripla di Norcino è un gioco da quattro punti del capitano dei Crabs a regalare il primo sorpasso sul 58-57 a 1’ dalla sirena: Isernia sbaglia, Rimini ha il possesso e con poco più di 10’’ deve limitarsi a gestire il vantaggio, ma una palla persa sanguinosa regala il possesso agli ospiti che con Norcino sorpassano. Con 3’’ da giocare, i Crabs hanno in mano il pallone della vittoria, ma non riescono a tirare: finisce 58-59.

FONTE: Uff. Stampa Basket Rimini Crabs

Fotogallery a cura di Simone Marcaccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy