Serie B. Rimini fatica ma supera il Bottegone

Serie B. Rimini fatica ma supera il Bottegone

Il Valentina’s Bottegone non aveva la minima intenzione di lasciare via libera, e a Rimini ci sono voluti 35 minuti d’equilibrio prima di trovare il colpo del Knockout

Commenta per primo!

Valentina’s Bottegone – NTS CRABS Rimini 72-76

Valentina’s Bottegone: Giannini 7 (2/4, 0/5), Rossi 7 (3/6-0/0), Toppo 19 (8/8, 0/0), Marconato 12 (1/2, 3/3), Maspero 0 (0/2-0/1), Fiorito 14 (1/3, 4/10), Cernivani 0 (0/1, 0/4), Magini 21 (10/13, 0/4), Divac NE, Taflaj 0 (0/0-0/0).

NTS Informatica Rimini: Perez 7 (3/5, 0/1), Provesi NE, Panzini 17 (2/3, 2/7), Sirakov 5 (2/5-0/3), Tassinari 11 (0/2, 2/3), Chiera 14 (3/7-2/4), Balic NE, Foiera 13 (2/3, 1/2), Crotta 7 (3/4 -0/0), Romano 2 (0/0, 0/0)

NTS CRABS Rimini: Tiri da 2: 16/29 – Tiri da 3: 8/21 – Tiri Liberi: 20/27 – Rimbalzi: 26 – Assist: 16 (Panzini 7) – perse/recuperate: 17/4.

Valentina’s Bottegone Tiri da 2: 21/35 – Tiri da 3: 7/23 – Tiri Liberi: 9/20 – Rimbalzi: 34 (Toppo 11) – Assist: 15 (Magini 7) – perse/recuperate: 14/5.

Se all’andata fu tutta discesa questa volta è stata un scalata in parete nord e per giunta d’inverno. Come è giusto il Valentina’s Bottegone non aveva la minima intenzione di lasciare via libera, e a Rimini ci sono voluti 35 minuti d’equilibrio prima di trovare il colpo del Knockout, vittoria striminzita, ma vittoria che vale un’esagerazione.

Il primo quarto è quello che determina il divario che terrà a galla i Crabs fino alla fine, il copione è il solito: Crotta vince la palla a due e poi va a segno per primo e poco dopo si ripete per completare il suo bottino tutto nel primo quarto, ne mette 7 anche Panzini, attivissimo poi ci aggiungi un centro di Foiera e Perez è il gioco sembra fatto. Niente di più falso, i pistoiesi trovano la tripla del -5 e si chiude il quarto 13-18.

Il secondo quarto è tutto un tira e molla, si segna davvero poco e Rimini impiega parecchi minuti prima di tentare la seconda fuga approfittando dell’ottima vena di Tassinari che mette due triple di seguito prima che Sirakov cali l’asso del +11 e cerchi di tenere il testimone in mano. La reazione degli avversari non tarda e solo grazie a Chiera sul filo degli ultimi secondi i romagnoli mantengono l’esiguo vantaggio del primo quarto, sul 33-38.

Il terzo comincia con un altro acuto di Chiera che tiene banco con Panzini, ma Valentina’s Bottegone non ci sta e ricuce di nuovo sul 43 pari al quale segue un altro tentativo di fuga di NTS, i soli due punti della partita di  Romano danno il +7 ai bianco-rossi ed è l’ennesimo fuoco di paglia. Ci vogliono 3 liberi consecutivi di Chiera per finire 17 pari con i “soliti” 5 di vantaggio: 50-55.

Con un punteggio così basso il rischio di fare padella è molto elevato e si materializza all’inizio dell’ultimo giro: Fiorello Toppo prende in mano la gara e non solo pareggia, ma passa perfino in vantaggio con un 7-0 tanto sgradito quanto inutile, Mancano 5’ alla fine quando Chiera ritrova la parità con il primo canestro del quarto di Rimini che poi dilaga, 5 di Panzini e la tripla pesante di Foiera scavano il nuovo +8 e la tensione è altissima, ci sono in campo i  senatori Foiera e Tassinari e il tabellone dice +9 quando manca appena 1:37, giusto il tempo per beccare un 8-0 che riapre completamente i giochi a 31 secondi dalla fine. Rimini però ne ha più voglia ed il trio Panzini Perez Tassinari chiude la porta senza lasciare scampo agli avversari: 72 a 76.

2 punti d’oro ed ora sotto con la prossima, mercoledì 17 febbraio, Flaminio ore 20:30 arriva Livorno e non c’è nemmeno tempo per respirare.

Fotogallery a cura di Caterina Vannacci

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy