Serie B. Rimini, la crisi è alle spalle: battuta anche Cecina

Serie B. Rimini, la crisi è alle spalle: battuta anche Cecina

Commenta per primo!

NTS CRABS Rimini-GR Service CECINA: 73-65 (20/15 – 22/17 – 12/14 – 19/19)

NTS CRABS Rimini: Perez: 18 (1/2-4/5); Meluzzi: 0 (0/0-0/0); Panzini: 11 (1/2-0/7); Sirakov: 12 (0/0-2/5); Tassinari:20 (1/1-0/2); Chiera: 7 (2/4-1/3); Foiera: 6 (1/4-1/1); Balic: NE; Crotta: 8 (4/5-0/0); Romano: 9 (1/3-1/3). Allenatore Bernardi.
GR Service CECINA: Gambolati: 18 (5/8-1/3); Caroti: 11 (1/1-2/7); Fratto: 4 (2/6-0/1); Toscano: 8 (0/8-2/2); DelTesta: 7 (1/2-1/7); Bruni: NE; Medizza: 7 (3/5-0/0); Pistillo: NE; Favilli: 6 (2/5-0/0); Zaccariello: 4 (1/2-0/2).

Tiri da 2: RIMINI 11/23 – GR SERVICE CECINA 15/37; Tiri da 3:  RIMINI 9/26 – GR SERVICE CECINA 6/22: Liberi: RIMINI 24/27 (Panzini: 9/9 – Sirakov: 6/6 – Romano 4/4 – Perez 4/6) – GR SERVICE CECINA 17/28; Rimbalzi: RIMINI 29  – GR SERVICE CECINA 44 (Fratto 9, Gambolati-Toscano-Medizza: 5 a testa); Perse/recuperate: RIMINI 15/7 – GR SERVICE CECINA 15/10 ; Assist: RIMINI 12 – GR SERVICE CECINA 9.

E con questa fanno tre e questa vale ancora di più , considerando che i Crabs  avevamo davanti una formazione temibilissima che si è arresa solo dopo 39 minuti abbondanti di battaglia a suon di gomiti e carattere, una super prestazione di Rimini che non si è mai persa d’animo ed ha mostrato i denti dall’inizio alla fine, anche quando il debito d’ossigeno era ottimo ed abbondante. Per sintetizzare si può dire che la partita sia stata vinta con i tiri liberi: in particolare 3 consecutivi di Sirakov quando la situazione si faceva ingarbugliata a metà secondo quarto ed i toscani ci erano scappati sul +5 ed i successivi 3 consecutivi di Panzini che hanno spento definitivamente l’ultima reale speranza di reazione di Cecina ad un soffio dalla fine. Di fatto è così ma sarebbe riduttivo perché in mezzo c’è stata tanta, ma tanta roba buona.

Il primo quarto si gioca su di una lunga “quasi parità” dovuta alla difesa d’acciaio di NTS CRABS che però fatica a trovare il bersaglio, Comandano Crotta, Chiera e Romano anche se il primo allungo viene dall’unico canestro dal campo di Panzini, Cecina non ci sta ma noi  abbiamo Romano e Perez molto ispirati che ci regalano il +11 prima che i biancorossi abbassino l’intensità difensiva e Cecina rientri pesantemente a -5 facendo capire che non ci sta a perderla. Primi 10’ chiusi sul 20-15 e se ce lo avessero proposto prima avremmo serenamente firmato.

Il secondo quarto passa dalle stalle alle stelle: in 100 secondi i bianco-rossi di beccano uno 0/5 seguito da ben 3 palle perse mentre i toscani se ne vanno senza ostacoli sul +5 ed è tutto da rifare, ma la cattiva notizia è che pare che igranchi  siano trasformati e spenti. L e luci si riaccendono grazie a Sirakov che prende un fallo sul tiro da 3 punti e mette 3 liberi d’oro che aprono la mente ed i campo, poi Crotta con 4 consecutivi  riporta gli uomini di Bernardi davanti con tutt’altro atteggiamento, il capolavoro arriva subito dopo, 11 punti consecutivi di Perez con un altro centro di Crotta fanno volare i romagnoli sul +11 con fiducia ritrovata e pubblico in visibilio. 42 a 32 a metà gara.

Al ritorno in campo Cecina tenta la doverosa reazione e funziona, Rimini segna i primi 2 punti solo dopo 2:43 e lo fa con Sirakov che respinge a -7 gli avversari che si erano affacciati a soli 4 punti; non si segna più e si randella parecchio, più che altro grazie alla coppia arbitrale in giornata decisamente NO che trova il modo di respingere ogni tentativo di fuga riminesi senza peraltro favorire troppo gli avversari, il primo canestro si rivede dopo oltre 3 minuti e buon per noi che lo mette un ispiratissimo Sirakov che ricaccia gli avversari a -10. La cura funziona e Foiera trova persino il +12 dalla lunetta, il livello di nervosismo ottenebra e così GR service CECINA si riprende , Rimini segna solo dalla lunetta e Panzini chiude a +8 il terzo quarto sul 54 a 46.

Ultimo giro di lancette, la tensione è altissima e CECINA spende tutto ciò che le è rimasto per rientrare; ci vuole oltre 1:20 per un tiro da 3 punti dei toscani subito replicato dalla tripla di Chiera e dall’unico centro o di Tassinari di tutta la partita. Sembrerebbe oramai in controllo ma l’avversario non demorde e rimonta coraggiosamente, mancano ancora 4:31 quando Foiera, lasciato libero, stampa il nuovo +8 dalla lunga distanza subito replicato dal toscano Caroti e siamo daccapo. Tocca a Panzini ottenere un fallo coi 3 liberi a bersaglio che aprono la strada del successo.  Crabs a quota 65 con 8 di vantaggio e non è finita, per ben 2 volte l’avversaria aggredisce e graffia ma si vede bene che i bianco-rossi hanno il controllo del gioco e chiudono in trionfo.

Finisce 73-65  con doppio confronto a favore, conterà poco in termini di numeri essendo la GR Services a +10 punti , ma conta tanto in termini di fiducia e poi, sulle ali dell’entusiasmo, non si può mai sapere.

Forti di questo confortante successo Rimini festeggia il decimo posto agguantato stasera, ma serve la mente pulita, in vista di un doppio confronto di altissimo livello con Piacenza e Cento che potrà dirla lunga sulle possibilità future di NTS CRABS.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy