Serie B. Rimini vola verso i playoff, superata un’ottima Santarcangelo

Serie B. Rimini vola verso i playoff, superata un’ottima Santarcangelo

Rimini prosegue nella sua corsa travolgente lasciando ad un’ottima Sant’Arcangelo la sola consolazione del doppio confronto: +2 per gli Angels nel computo dei due match mentre si installa sul settimo gradino lasciando gli altri a rosicare.

Commenta per primo!

NTS CRABS RIMINI – DULCA SANTARCANGELO 90-77 (29/23 ; 20/19 ; 15/19 ; 26/16)

IL TABELLINO                                                  
NTS CRABS RIMINI: Perez: 12 (4/7-0/4); Meluzzi: 5 (1/1-1/2); Panzini: 11 (3/6-1/5); Sirakov: 9 (1/1-1/3); Tassinari: 6 (0/0-2/6); Chiera: 13 (3/5-1/2); Foiera: 18 (6/9-2/2); Balic:NE; Crotta: 10 (5/6-0/0); Romano: 6 (0/0-2/3). All. Bernardi.

DULCA SANTARCANGELO: Bianchi: 5 (1/2-1/3) Pesaresi: 16 (4/6-2/8); Ramilli: NE; Pasini: NE; Moretti: 10 (2/5-2/4); Cardellini: 13 (4/4-1/8); F.Bedetti: 18 (3/4-1/5); Botteghi: 4 (1/3-0/0); Saponi: 11 (2/6-1/3); Fusco: 0 (0/0-0/0). All. Tassinari

NOTE. Tiri da 2: NTS CRABS 23/35 – DULCA 17/30; Tiri da 3: NTS CRABS 10/27 – DULCA 8/31; Liberi: NTS CRABS 14/15 – DULCA 19/22; Rimbalzi: NTS CRABS 36 – DULCA 30; Perse/Recuperate: NTS CRABS 11/6 – DULCA 12/5; Assist: NTS CRABS 22 – DULCA 7.

CRONACA E COMMENTO
Rimini prosegue nella sua corsa travolgente lasciando ad un’ottima Sant’Arcangelo la sola consolazione del doppio confronto: +2 per gli Angels nel computo dei due match mentre si installa sul settimo gradino lasciando gli altri a rosicare .

Rimini si presenta al gran completo con tutti abili ed arruolati, in particolare Foiera che si rivelerà spietato giustiziere e top scorer della partita. Il riposo prolungato gli ha fatto benissimo. I primi minuti volano via con gli attacchi sugli scudi e tanto equilibrio fino a che San Riccardo (ndr: santo del giorno) che per noi fa Romano di cognome piazza due triple che lanciano Rimini al primo allungo. La voce grossa di Rimini ha del contenuto e sembra che si possa prendere il largo con un facile +9 con le giocate play pivot che mandano in visibilio il pubblico e Crotta che giganteggia andando in doppia cifra in un amen prima che Cardellini dimenticato da tutti chiuda il quarto sul 29 a 23.

Bernardi mantiene bene il controllo della partita con i suoi bene in palla ma non appena NTS CRABS si distrae si trova gli avversari attaccati, ogni errore riminese diventa un vantaggio avversario anche se la difesa biancorossa ha quasi sempre la meglio, una palla persa e 2 errori consecutivi riconsegnano il -3 ai clementini. Rimini allunga di nuovo a +7 ma dopo nemmeno 90 secondi ha di nuovo solo 2 punti di margine. Foiera e Sirakov guidano l’ennesimo tentativo di fuga ed il +9 è di nuovo sul tabellone ma Pesaresi non ci sta e siamo 49-42 a metà esatta.

Si ricomincia senza ritmo e tanta tensione da entrambe le parti così l’ennesimo +9 biancorosso si spegne ancora una volta con due perse consecutive sanguinose e siamo daccapo. Panzini trova l’unico bersaglio dalla lunga della sua bella serata ma Santarcangelo è molto più reattiva e Rimini è nervosa e va fuori giri, giocate sporadiche e decisioni discutibili regalano il -1 ai gialloblù, Bernardi mette in panca Panzini molto stanco e gioca (ben ripagato) la carta Meluzzi, Rimini raccoglie dalla povere quel poco che c’è e mantiene il minimo vantaggio rischiando anche su di una infrazione di 8 secondi poi si aggrappa a Foiera per chiudere  a+3 sul 64-61 segnando solo 15 punti in 10′.

Ultimo quarto, Rimini riprende il timone partendo dalla tripla di Meluzzi ed è padrona del campo, nemmeno la difesa a zona ferma Panzini ed i grandi “vecchi” Tassinari e Foiera che lanciano i Crabs a +15 con ancora 5’ da giocare ed accarezzano il sogno del doppio confronto. La partita è oramai chiusa e Rimini si ferma un po’ così i clementini approfittano della stanchezza riminese per riavvicinarsi e portare a casa il premio di consolazione, Rimini ci prova fino alla fine visto che Foiera si mangia gli avversari ma non basta. NTS CRABS ha sempre tenuto in mano il pallino realizzando anche il giusto dalla lunga e soffrendo il mismatch fisico tra F.Bedetti e Chiera, ma ha sempre dato l’impressione di avere risorse necessarie e sufficienti a portarla a casa vincendo su tutte le statistiche. Molta gioia tra i biancorossi ed il loro pubblico e molta tensione e ferri corti tra i gialloblu in campo oltre alla delusione dei loro tifosi accorsi in massa per fare da cornice ad uno spettacolo di alto livello sia di gioco che di correttezza.

Fotogallery a cura di Simone Marcaccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy