Serie B – Salerno troppo forte, la IUL Basket cede alla distanza

Serie B – Salerno troppo forte, la IUL Basket cede alla distanza

Successo dell’Arechi, che passa al PalaDonati per 73-95.

di La Redazione

IUL Basket – Virtus Arechi Salerno 73-95 (20-13 / 31-39 / 52-73)
IUL Basket: Algeri 7, Piccinini 2, A. Galli, Dalsasso n.e., Maresca 12, L. Galli 7, Ricciardi 16, Sperduto, Padovani 3, Cecchetti 17, Lestini 9. Coach: Renato Sabatino.
Virtus Arechi Salerno: Tortù 22, Villa 14, Melchiorri 6, Czumbel, Romano, Paci 15, Duranti 9, Maggio 3, Corvo, Diomede 11, Sanna 15. Coach: Orlando Menduto.

Si chiude con una sconfitta interna il 2018 della IUL Basket: al PalaDonati infatti vince Salerno 73-95. Nel primo quarto i padroni di casa iniziano in maniera aggressiva prendendo le redini dell’incontro, ma tra seconda e terza frazione subiscono la reazione degli avversari, che scappano via controllando senza particolari affanni nell’ultimo periodo. La IUL paga i problemi di falli di Lestini (meno di 10 minuti in campo ed uscito per un tecnico dopo un fallo piuttosto incerto fischiatogli dagli arbitri), che hanno costretto lo staff tecnico a giocare senza un giocatore fondamentale, oltre all’assenza di Scuderi, che sta continuando il recupero dall’infortunio al metatarso.

Partono forte gli arancioblu che, dopo un primo parziale di 6-0, continuano a trovare il fondo della retina toccando il +8 (15-7) grazie ai canestri di Cecchetti e Lestini. Il numero 99 però commette il suo terzo fallo ed è costretto ad accomodarsi in panchina, ma i capitolini continuano a giocare con la giusta intensità, muovendo bene la palla in attacco. Il risultato dopo i primi dieci minuti premia infatti la squadra di coach Sabatino, che conduce 20-13.
Nella seconda frazione per gli ospiti si scatena Villa, che guida i suoi al primo vantaggio della sfida. Maresca con 5 punti prova a fermare l’impeto avversario ma la IUL fatica contro l’aggressiva difesa dei campani come dimostrano i soli 11 punti segnati nel secondo quarto. Salerno ne approfitta, per merito ancora del suo numero 8, ed a metà partita è avanti 31-39.
Al rientro in campo dall’intervallo lungo Lestini e Maresca provano ad accendersi, ma un parziale di 11-0 dei campani, realizzato prevalentemente dalla lunetta (14 tiri liberi nel terzo quarto), permette agli ospiti di toccare la doppia cifra di vantaggio. Lestini prova a rispondere, ma un fallo piuttosto dubbio e il tecnico, arrivato dopo le sue proteste, lo fanno uscire dalla partita per cinque falli. Salerno continua a segnare (ben 34 punti nel quarto) e grazie alle triple di Tortù e Diomede scappa oltre i 20 punti di vantaggio, fino al 52-73 di fine terzo periodo.
Gli ultimi dieci minuti si aprono ancora nel segno dei campani, che allungano ancora anche se Ricciardi e Maresca provano a diminuire il divario tra le due squadre, ma la partita scorre senza particolari sussulti fino alla sirena finale, che decreta il successo di Salerno, che passa al PalaDonati sconfiggendo la IUL Basket 73-95.

Il capitano Federico Padovani ha commentato così la sfida: “Siamo partiti bene, abbiamo giocato un primo quarto positivo poi loro hanno reagito. Sono una squadra molto forte con tanti terminali offensivi a cui dare la palla. Noi siamo crollati, peccato perché speravamo di fare una prestazione migliore. Di testa dobbiamo essere più calmi ed essere più freddi senza farci innervosire da qualche fischio. Ci rifaremo alla prossima, dobbiamo continuare a lavorare forte per fare la miglior prestazione possibile sul campo di Valmontone”.

FONTE: Comunicazione IUL Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy