Serie B: San Severo batte Taranto all’esordio, decisivo il terzo quarto

Serie B: San Severo batte Taranto all’esordio, decisivo il terzo quarto

Il derby pugliese è preda dei gialloneri sanseveresi che superano il Taranto per negli ultimi 13’.

La prima giornata del campionato di Serie B vede trionfare tra le mura amiche la Cestistica Città di San Severo, che batte Taranto per 67-52 grazie ad una svolta dei gialloneri al 27’, che hanno scongiurato il peggio dopo un avvio complicato. Il primo quarto è aperto dal canestro di Morgillo, che inaugura le realizzazioni stagionali dei gialloneri, ma in campo c’è troppo disordine da un lato e dall’altro. A tenersi avanti è però la Cestistica con Ikangi. Gli allunghi casalinghi non durano molto con il Cus Taranto sempre in partita ed a ridosso dei gialloneri grazie alla compattezza di Roberto Chiacig. Al 10’ la sirena suona sul 15-12 sanseverese. L’avvio del secondo quarto continua sulla falsa riga del primo, con le due compagini che grosso modo si equivalgono. Quando l’Allianz inizia a pasticciare un po’ troppo coach Coen corre ai ripari chiamando timeout al 14’ sul 19-18. In campo non cambia nulla e stavolta è coach Putignano a chiedere sospensione quando San Severo e Taranto sono sul 23-23 al 17’. Taranto prova così ad imporsi e quando gli jonici passano in vantaggio per 23-27 al 18’ è di nuovo Coen a richiamare i suoi in panchina a colloquio. A togliere le castagne dal fuoco è Torresi con due triple consecutive che riportano in vantaggio San Severo. A dar manforte sono anche Cecchetti con la sua solidità e capitan Di Marco con le sue geometrie, così Putignano ad un minuto dal riposo lungo vuol parlare coi suoi sul 31-30 della Cestistica. Si va negli spogliatoi con il tarantino Sacchetti che fa la differenza riportando i suoi avanti per 33-35. Al rientro sul parquet il pari è colto da Cecchetti, si gioca punto a punto, con confusione e fretta che caratterizzato il gioco delle due compagini in una gara tiratissima. Torresi e Cecchetti tengono a galla i gialloneri, dall’altro lato però da tre punti Sacchetti sembra inarrestabile, serve un timeout e coach Coen, su tutte le furie, lo richiede sul 41-41 al 27’. Qualcosa cambia e la Cestistica si ritrova di nuovo a condurre grazie ad un parziale di 12-0 messo a segno da Cena, Ikangi, Torresi e Morgillo 53-41 al 30’. L’ultima frazione di gioco vede i sanseveresi incrementare il vantaggio ed il parziale, segna Cena il 14-0 (56-41) e Putignano non può far altro che chiamare timeout al minuto numero 31. Taranto ritrova la via del canestro dopo ben 5’ effettivi di gioco con un libero di Chiacig, ma San Severo sembra aver trovato finalmente il passo che le compete ed inizia ad incrementare e gestire un vantaggio che forse sarebbe dovuto arrivare prima. Di qua la Cestistica tiene a debita distanza i rossoblu e vince la gara per 67-52. Due punti conquistati dall’Allianz grazie a 13’ giocati al pari delle aspettative, a dispetto dei primi 27 che hanno fatto davvero temere il peggio. San Severo ha davanti a se un campionato lungo dove non può affatto abbassare la guardia, ogni minuto deve essere giocato al massimo per soddisfare le aspettative e gli obiettivi stagionali. Ora bisogna lasciarsi alle spalle 27’ insoddisfacenti e crescere per convincere oltre che vincere, poiché nonostante gli straordinari fatti da Cecchetti e Morgillo, sotto al canestro la mancanza di Quarisa si è fatta sentire forse anche per l’ingombrante presenza di un certo Roberto “Ghiaccio” Chiacig.

ALLIANZ SAN SEVERO – PU.MA. TRADING TARANTO 67-52

Allianz Cestistica San Severo: Morgillo 8, Dimarco 2, Ciribeni, Cecchetti 17, Sindoni ne, Mecci ne, Cena 5, Ikangi 16, Fabi 2, Torresi 17. All: Coen.

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Procacci 3, Fioravanti 7, Azzaro 10, Caldarola, Chiacig 10, Sacchetti 14, Di Salvatore 2, Veccari 2, Enhie 4, Bifulco ne. All: Putignano.

Parziali: 15-12, 33-35, 53-41

Arbitri: Pierluigi Marzo di Lecce e Denny Lillo di Brindisi.

Fotogallery a cura di Antonio Giammetta

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy