Serie B. San Severo supera Pescara e agguanta la vetta

Serie B. San Severo supera Pescara e agguanta la vetta

A San Severo la Cestistica conquista il dodicesimo successo consecutivo avendo la meglio sul Pescara per 76-64, i gialloneri dinanzi al pubblico amico chiudono la gara contro gli abruzzesi solo nei minuti finali e bissa no il successo ottenuto all’andata in Abruzzo. Sono due punti d’oro quelli dei sanseveresi che agguantano il primato in classifica.
Il primo quarto lo apre Rajola, che causa il volo dei peluches in campo che la società sanseverese, lodevolmente, donerà in beneficenza. Si scatena dall’arco San Severo soprattutto con Ciribeni, il numero 17 giallonero sembra essere il punto di riferimento della squadra locale, nonostante ciò Pescara si tiene in gara grazie a Pepe e Rajola. La prima sirena suona sul 19-14.

Seconda frazione di gioco inaugurata da una tripla di capitan Scarponi ma l’Allianz inizia però a giocare con sufficienza, a darle uno scosse è Ricci da tre punti per il 29-22 del 15’, a coadiuvarlo è Ikangi che inchioda una schiacciata a canestro in contropiede costringendo coach Salvemini a chiamare sospensione un minuto più tardi. Sale quindi in cattedra Dimarco, il metronomo argentino fa girare al meglio la Cestistica che pian piano distanzia i biancorossi abruzzesi. Si va al riposo sul 43-32.

Al rientro dagli spogliatoi è Quarisa a realizzare per i sanseveresi, Pescara s’affida come al solito a Rajola che viene coadiuvato da Pepe. I pescaresi si riavvicinano pericolosamente al 24’ sul 48-45, coach Coen giustamente sbraita e richiama tutti in panchina per un timeout. La Cestistica ritrova la verve perduta e con Ricci e Marmugi rimanda indietro Pescara di 10 lunghezze, Salvemini richiede sospensione al 26’ sul 55-45. Gli ospiti si innervosiscono, l’Allianz ne approfitta e tiene i biancorossi a debita distanza, così al 30’ il punteggio è 60-50.
L’ultima decade di minuti di gioco vede un inizio pessimo in difesa per San Severo, Dimarco tenta di togliere le castagne dal fuoco, i gialloneri però peccano di sicurezza e Pescara tiene le sorti della gara sempre in bilico. I Neri soffrono ma per loro fortuna non mollano, riescono così a chiudere le sorti della gara solo al 39’, quando Quarisa firma il 76-64. Alla fine i 2500 del Falcone e Borsellino esultano per la dodicesima vittoria che vale molto più di due soli punti.

I padroni di casa dunque agguantano il dodicesimo successo consecutivo, frutto di sacrifici e voglia di vincere. Il ventiquattresimo punto negli ultimi dodici incontri consente ai gialloneri di condividere la prima piazza assieme a Montegranaro, grazie alla sconfitta inaspettata dei marchigiani in quel di Valmontone. Sognare è dunque lecito ora nella città pugliese, magari un ulteriore intervento sul mercato potrebbe donare al collettivo giallonero maggiori rotazioni che innalzerebbero un già ottimo rendimento.

ALLIANZ CESTISTICA CITTÀ DI SAN SEVERO – AMATORI PESCARA 76-64 (19-14, 43-32, 60-50)
Allianz Cestistica Città di San Severo: Marmugi 22, Romano, Vitanostra n.e., Ricci 10, Cena 2, Quarisa 15, Scarponi 6, Ciribeni 8, Dimarco 11, Ikangi 2. All.: Coen;
Amatori Pescara: Pepe 22, Rajola 15, De Vincenzo 12, Di Fonzo, Di Donato 4, Bini 6, Tabbi, Polonara, Timperi 5, Tagliamonte n.e.. All.: Salvemini.

Fotogallery a cura di Antonio Giammetta

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy