Serie B. Sangiorgese irriconoscibile e per l’Apu è tutto troppo facile

Serie B. Sangiorgese irriconoscibile e per l’Apu è tutto troppo facile

Nella solita cornice calorosa del PalaBenedetti, è andata in scena l’ottava giornata del campionato di serie B tra Apu Gsa Udine e LTC Sangiorgese. In prospettiva una gara interessante, in realtà una partita anomala da molteplici punti di vista, uno su tutti il parziale di fine primo quarto, emblema della disparità tra le due formazioni che ha portato necessariamente  al 74-38 finale.
Dunque un’altra vittoria da mettere in cassaforte per Udine che, però, questa sera non ha dovuto faticare per guadagnarsi il suo quattordicesimo punto della classifica. Una partita che ha permesso alla squadra di Lino Lardo di consolidarsi ulteriormente in vista dei prossimi impegni. Per la Sangiorgese, invece, una serata da dimenticare completamente: la poca concentrazione messa in campo, testimoniata dalle 27 palle perse, è stata un fattore troppo determinante che ha reso la squadra lombarda irriconoscibile.

Quintetto Udine: Truccolo, Poltroneri, Pinton, Zaccchetti, Castelli.
Quintetto Sangiorgese: Tassinari, Toso, Gorreri, De Ruvo, Priuli.

Un primo quarto da cancellare per una Sangiorgese rimasta ancora in corriera e mai arrivata al PalaBenedetti. Nei primi dieci minuti Udine fa quello che vuole fin dalla palla a due: Poltroneri, Pinton e Truccolo sparano dall’arco per il 9-0 a 7’47. La formazione ospite non dà segni di vita e Truccolo ne approfitta nuovamente (11-0), costringendo coach Gandini al timeout. Al rientro ci si aspetterebbe una reazione da parte dei blu-arancio, invece il primo canestro arriva solo a 4’09 per opera di De Ruvo. La sangiorgese cerca di adeguarsi in difesa limitando almeno in parte l’attacco dei padroni di casa, ma di segnare non ne vuole proprio sapere. Vanuzzo e Pinton allora tornano alla carica dai sei metri e settantacinque per il 17-2. Gorreri segna, ma Udine replica fino al categorico 23-4 di fine periodo.
La musica non cambia neanche all’inizio del secondo quarto: Ferrari firma i suoi primi punti in contropiede su assist di Nobile e Marchetti allunga su palla rubata (27-4, 7’06). In campo si vedono due formazioni completamente diverse: una Gsa consapevole dei propri mezzi contro una Sangiorgese intimorita che non riesce a creare un’azione offensiva senza rischiare di perdere il possesso sull’aggressività degli avversari. Anche l’Apu però si lascia prendere la mano e perde numerosi palloni a causa di un eccessivo entusiasmo offensivo. A 2’10 Gorreri sigla il decimo punto per la LTC, ma la strada è lunga, anche solo per pensare di giocarsi veramente il match. Nell’ultimo minuto Priuli si inventa un semigancio dal centro del pitturato e porta i suoi al 37-14 di metà gara.

La speranza all’inizio del terzo periodo è di vedere una partita diversa, avvincente, invece la prima rimessa del quarto in mano della Sangiorgese è subito palla recuperata dai padroni di casa. Il ritmo gara sembra essersi abbassato, vengono fischiati più falli e i primi punti del periodo arrivano solo grazie ai tiri liberi. Poi è Pinton a dare una scossa: colui che due settimane fa aveva deciso la gara contro Crema con un tiro allo scadere, va a segno per due volte consecutive dall’arco per il 45-16 (7’25). A 6’30 è Truccolo a dare spettacolo con un binomio esaltante: palla recuperata e schiacciata in contropiede. L’attacco friulano è fluido e dinamico, la difesa attenta e pronta a sfruttare il fisico sottocanestro per qualche rimbalzo in più. La Sangiorgese, invece, rimane contratta e poco intrapendente in fase offensiva, cosa che favorisce i recuperi udinesi. Il canestro di Nobile su assist di Poltroneri conclude il terzo periodo: 58-20.
È Priuli ad aprire l’ultimo quarto, poi però è di nuovo solo Apu: Truccolo e Ferrari siglano facilmente il +40 (62-22). La Gsa continua a dettare legge sia in attacco che in difesa e, anche se Gorreri spara da tre (70-32, 2’05), il distacco di Vanuzzo e compagni aumenta minuto dopo minuto. Alla fine i friulani vincono 74-38.

APU GSA UDINE 74 – LTC SANGIORGESE BASKET 38

(23-4; 37-14; 58-20)

APU GSA UDINE: Castelli 6, Marchetti 10, Zacchetti, Truccolo 12, Nobile 8, Norbedo, Pinton 14, Ferrari 11, Vanuzzo 7, Poltroneri 6. Coach Lardo.
LTC SANGIORGESE BASKET: Tassinari, Rossi 1, De Ruvo 4, Ponzelletti n.e., Biraghi 3, Scuratti 4, Nuclich, Gorreri 16, Priuli 6, Toso 4. Coach Gandini.
Arbitri dell’incontro: Lorenzo Lupelli di Aprilia (Latina) e Matteo Spinelli di Roma.
Tiri liberi: Udine 10/13; Sangiorgese 5/11. Tiri da due: Udine 17/35; Sangiorgese 9/28. Tiri da tre: Udine 10/30; Sangiorgese 5/18. Palle recuperate: Udine 16; Sangiorgese 9. Palle perse: Udine 16; Sangiorgese 27. Rimbalzi: Udine 42; Sangiorgese 31.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy