Serie B. Scauri, altra casalinga con una big: è la volta di Napoli

Serie B. Scauri, altra casalinga con una big: è la volta di Napoli

Commenta per primo!

Quinta giornata del campionato di Serie B, e Scauri è già chiamata a una prova di carattere, contro una delle squadre che ambiscono alla promozione, quell’Azzurro Napoli che avrebbe dovuto giocare il campionato di A2, ma che una decisione della Commissione giudicante ha relegato in Serie B.
Una partita che il sapore dell’amarcord, ricordando epici incontri giocati negli anni Ottanta, sempre in serie B, con l’In Più Broker Scauri che non poteva incontrare avversario peggiore, dopo le due sconfitte che hanno caratterizzato le sue due ultime prestazioni. Se preventivabile era quella con Palermo, arrivata però dopo una prestazione maiuscola che ha visto prevalere la squadra siciliana dopo 40’ combattutissimi, clamoroso e non preventivabile è stato lo scivolone all’Altero Felici di Roma, al cospetto di una Stella Azzurra che ha sovvertito il pronostico, imponendosi con forza di fronte a una squadra tecnicamente più strutturata, ma che è mancata nel momento in cui avrebbe dovuto dare l’impronta definitiva alla partita.
L’Azzurro Napoli, reduce dalla sofferta vittoria nel derby con Scafati, si presenta al PalaBorrelli, come detto, con il pesante fardello di essere una delle favorite alla promozione finale e a suffragio ne è la brillante partita giocata a Palermo nella terza giornata, persa dopo aver condotto anche di 15 punti. L’organico è stato completamente stravolto rispetto alla squadra che avrebbe dovuto disputare la Lega2, ma la Società ne ha allestita una di prim’ordine, agli ordini dell’allenatore Di Lorenzo. A partire dal quintetto base, fatto di giocatori esperti per la categoria, con Davide Serino e Armando Iannone, che bellissimi ricordi hanno lasciato sulle rive del Golfo di Gaeta con la casacca dello Scauri tre stagioni or sono e che già si stanno imponendo come due pedine insostituibili nell’economia di squadra, ai quali si aggiungono Michele Giovanatto (ad Agrigento le ultime due stagioni), Simone Berti, Christian Villani e Salvatore Parrillo.
L’In Più Broker Scauri sarà chiamato a una prova d’orgoglio, dopo una settimana intensa, soprattutto da parte di coloro che hanno giocato una prestazione sotto tono a Roma, in cui il lavoro di Tiziano Addessi sarà stato imperniato anche sulla psicologia della squadra e sul restituire a un organico di primo piano la necessaria autostima nei propri mezzi e nel proprio potenziale. Uno Scauri, se vogliamo, un pò pazzerello, capace di irretire con il proprio gioco e sfiorare il colpaccio contro la corazzata Palermo, per poi perdersi contro una Stella Azzurra che comunque ha sempre rappresentato, in casa propria, un ostacolo piuttosto ostico. Ci si augura che perciò quella dell’Altero Felici sia stato solo un brutto passo falso, e che il vero Basket Scauri sia quello visto nelle prime tre giornate di campionato.
La partita si giocherà come sempre al PalaBorrelli di Scauri, domenica 25 ottobre alle ore 18,00, e sarà diretta da Marco Leggiero di Lecce e Andrea Valzani di Martina Franca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy