Serie B – Scauri esce sconfitto a testa alta nel derby contro Cassino

Serie B – Scauri esce sconfitto a testa alta nel derby contro Cassino

Alla ripresa del campionato, un Basket Scauri molto determinato sfiora il colpaccio contro la più accreditata Cassino

di Cesare Crova

Bellissima partita quella vista al PalaBorrelli di Scauri nell’atteso derby tra i delfini del Tirreno e la Virtus Cassino, dove la formazione locale disputa un incontro di altissimo livello e senza sbavature, ma che la vede cedere proprio nel finale a un Cassino più esperto, che conferma la terza posizione in classifica.

Entrambe le formazioni sono al completo, anche se la panchina cassinate è sicuramente più lunga di Scauri. La partita è caratterizzata da subito dall’equilibrio, con Cassino che prende un leggero vantaggio arrivando anche al +10 dopo 6’49” con Bini (11-21), ma Scauri risponde bene e rintuzza il divario, chiudendo il primo periodo sul -5 (21-26). Nel secondo, Cassino sembra riallungare tornando subito a +10, ma Scauri non si scompone e un punto alla volta rientra in breve in partita (32-33 al 14’ con Provenzani) che prosegue con questo equilibrio e la prima frazione che si chiude sul 42-44, grazie a un canestro da tre punti di Zolezzi.
Il secondo tempo inizia con il sorpasso dei padroni di casa, che avviene dopo 1’56 con il capitano Richotti (48-47), ripresosi dall’infortunio e che disputa un incontro di altissimo livello; vantaggio incrementato subito dopo da una conclusione da tre punti di Giammò (51-47). Differentemente da altre partite nelle quali Scauri subiva un’involuzione nel terzo periodo, oggi approccia la partita in modo del tutto diverso. Il vantaggio non è effimero e i giovani delfini allungano, arrivando a +9 con Provenzani (58-49 al 24’08”), nel tripudio degli circa 800 spettatori presenti all’incontro. Vantaggio che Scauri conserva, prima che un ritorno veemente dei cassinesi negli ultimi 2’30”, con un parziale di 0-10 che permette loro di ribaltare il punteggio e chiudere il terzo periodo sul 65-67.
Ultimo periodo da cardipalmo, nel quale la giovane formazione scaurese risponde colpo su colpo a quella cassinate, sicuramente più esperta. La differenza tra le due squadre non si coglie, perché Scauri, sorretta dai suoi senatori e da un pubblico commovente, riprende le redini dell’incontro e con la coppia Provenzani-Longobardi piazza un miniparziale (6-0) che porta Scauri a +4. La partita resta in equilibrio, con le due formazioni che si alternano al comando. Si entra così nell’ultimo minuto in perfetta parità, 84-84.  Giammò fa 1/2 ai liberi, sul rovesciamento di fronte Carrizo sbaglia la conclusione, ma il grande ex, Bagnoli, con un perfetto tap-in infila il canestro del sorpasso (85-86) con 21” da giocare. Scauri prova a giocarsi l’ultimo pallone, ma la conclusione di Giammò gira sul ferro ed esce, catturata da Carrizo che subisce fallo da Serino e che dalla lunetta con freddezza fa 2/2. Ancora Giammò si prende la responsabilità di portare i suoi ai supplementari, ma la fortuna ancora una volta gira le spalle a Scauri. Nulla cambia, se non l’ennesimo 2/2 di Carrizo dalla lunetta e il canestro conclusivo di Longobardi che fissa il punteggio sull’87-90 finale.

Cassino ha dimostrato di valere il terzo posto in classifica e di potersi giocare la promozione, ma ha dovuto sudare per una vittoria che forse pensava di ottenere con minor sacrificio, ottenuta solo grazie all’esperienza dei suoi giocatori. Tra i singoli, ottime le prestazioni di Enzo Cena (22+8, 4/6 da due, 2/5 da tre, 8/10 ai liberi e 27 di valutazione), Maurizio Del Testa (18 con 4/6 da due e 3/6 da tre), Simone Bagnoli (17+9 e 8/13 da due) determinante nei momenti finali dell’incontro, così come la “bestia nera di Scauri”, Manuel Carrizo (14+10 e 7/7 ai liberi), ben supportati da Niccolò Petrucci (10) e Matteo Bini (7).
Per Scauri, prestazione da incorniciare, soprattutto da parte dei suoi senatori; Davide Serino (21+7, 9/10 da due punti, 21 di valutazione), Andrea Longobardi (19+9, 4/9 da due, 2/3 da tre, 23 di valutazione), Joshua Giammò (12+6), Dante Richotti (8 punti e 12 assist) insieme al solito grandissimo Vincenzo Provenzani (19+7, 5/8 da due, 3/4 da tre e 23 di valutazione).

Deluso per il risultato finale, ma non per il gioco espresso, l’allenatore scaurese Renato Sabatino: “Peccato. Abbiamo giocato esattamente come avevamo preparato la partita, ma per degli episodi abbiamo perso: il tap-in di Bagnoli e il successivo tiro di Giammò che ha girato sul ferro. Se avessimo vinto lo avremmo meritato. Mi dispiace per i ragazzi, ai quali non ho da fare nessun appunto. Hanno disputato un incontro di grandissima intensità: di questo devono essere orgogliosi, al di là del risultato finale, che avrebbe ripagato anche questo meraviglioso pubblico che ci ha sostenuti per tutti i quaranta minuti, il nostro uomo in più. Aver vinto avrebbe significato mettere una serie ipoteca sulla salvezza, ma almeno la contemporanea sconfitta di Venafro ci mette nella condizione di guardare con ottimismo alle ultime cinque partite”.
Intensità e voglia di vittoria che si riassumono nell’emozione a fine partita di Vincenzo Provenzani, che riassume tutta la determinazione che c’era nei ragazzi di ottenere il massimo risultato.

Adesso lo Scauri è atteso dal difficile impegno romano contro la Stella Azzurra, squadra in gran salute, che dopo il ritorno di Yancarlos Rodriguez ha fatto un autentico salto di qualità, che le permette di occupare il settimo posto in classifica e blindare i play-off.

 

Basket Scauri – Virtus Cassino 87-90 (21-26, 21-18, 23-23, 22-23)

Basket Scauri: Dante Richotti 8, Davide Serino 21, Raffaele Marzullo 3, Simone Manzo 2, Vincenzo Provenzani 19, Andrea Zolezzi 3, Andrea Longobardi 19, Federico Casoni, Alexandru Varga n.e., Joshua Giammò 12, Gabriele Giannetti n.e.
Allenatore: Renato Sabatino

Virtus Cassino: Manuel Carrizo 14, Simone Bagnoli 17, Lorenzo Panzini 2, Maurizio Del Testa 18, Niccolò Petrucci 10, Robert Banach n.e., Riccardo Pasquinelli, Matteo Bini 7, Enzo Cena 22, Fabrizio De Ninno, Giorgio Galuppi n.e.
Allenatore: Luca Vettese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy