Serie B. Scauri esordio convincente. Dominata la Stella Azzurra Viterbo

Serie B. Scauri esordio convincente. Dominata la Stella Azzurra Viterbo

Inizia con il piede giusto il cammino del Basket Scauri, che espugna nella prima giornata di campionato l’ostico campo della Balletti Park Hotel Viterbo

Commenta per primo!

Scauri voleva iniziare bene e così ha fatto, andando a vincere a mani basse sul difficile campo della Stella Azzurra Viterbo.

Nonostante il risultato finale (43-70), la partita non era stata presa assolutamente sotto gamba. Il vice allenatore Vincenzo Pontecorvo, nella presentazione della partita, non aveva nascosto i dubbi e le incognite per una trasferta che presentava molte insidie.

Ma già dalla palla a due il Basket Scauri ha dimostrato di aver appreso le direttive che l’allenatore Enrico Fabbri ha cercato di insegnare nel mese e mezzo di preparazione.
Scauri parte con Richotti, Boffelli, Markus, Mastrangelo e Antonietti. Di quest’ultimo è il primo canestro del campionato e Scauri non sarà più ripresa. Il vantaggio aumenta progressivamente, fino a toccare il +13 dopo 6’56” grazie a Dante Richotti, per chiudere il primo quarto sul + 7 (10-17).
Nel secondo quarto la musica non cambia, Scauri adotta una difesa che disorienta la Balletti Park Hotel Viterbo, che spesso e volentieri non giunge a una conclusione nei 24 secondi. Il distacco si dilata, restando costantemente sopra i dieci punti, con il massimo vantaggio raggiunto al 19’32” con una schiacciata di Antonietti (15-33), prima di chiudere il tempo sul + 16 (17-33).

Dopo l’intevallo ci si aspetta una reazione da parte di Viterbo, sostenuta dal suo pubblico, ma è Scauri che in più di un’occasione raggiunge il massimo vantaggio (+19), per avere una flessione nella seconda metà del quarto, che consente ai viterbesi di portarsi a -11 (29-40 con un canestro di Alessandro Ciampaglia). È l’ultimo acuto dei padroni di casa, perché Scauri rimette l’acceleratore e allunga per chiudere il terzo tempo sul 33-49.

Ultimo tempo di pura accademia. Enrico Fabbri fa ruotare tutti i suoi giocatori, ma nonostante questo Scauri dilaga, andando subito oltre i venti punti di vantaggio e gestendo la partita, per toccare il massimo vantaggio a – 1’04” dalla sirena con Osmatescu che sigla il 41-70, prima che due tiri liberi di Ciampaglia fissino il risultato sul 43-70 finale.

Raggiante al termine dell’incontro Enrico Fabbri: “I ragazzi erano concentrati e convinti di realizzare le cose che avevamo preparato per questa trasferta. Hanno fatto un’ottima partita, nella quale tutti hanno messo quel carattere che ci vorrà per il campionato, indipendentemente dal risultato finale. Mi sono piaciuti molto sotto il profilo difensivo, dove hanno risposto alla grande ai miei input. Ora affronteremo Teramo, reduce dalla sconfitta interna con Palestrina. Sarà una partita molto difficile, perché loro vorranno rifarsi dello scivolone interno. Ma non ci faremo trovare impreparati e la vittoria di Viterbo ci darà quegli stimoli per fare sempre meglio”.

Per quanto riguarda le prestazioni, ottima la prova di Luca Antonietti (14 punti, di cui 12 nel primo tempo, 6 rimbalzi e 20 di valutazione), che ha subito dimostrato le proprie qualità, confermando di essere arrivato a Scauri per riscattare il poco minutaggio avuto a Tortona nella passata stagione; con lui quella di un eccellente Santiago Boffelli (17 punti, migliore dei suoi, con 3/6 da tre punti e 19 di valutazione), Daniele Mastrangelo (10), Dante Richotti (4 punti e 4 assist), Victor Osmatescu (8+10). Come detto, tutti i dieci giocatori a referto sono scesi in campo, con minutaggi (a parte il giovanissimo Scampone) superiori ai 10 minuti, segno di un gruppo intercambiabile in cui ogni pedina sarà fondamentale per il conseguimento del risultato finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy