Serie B. Scauri impetuosa, si ferma la Cesarano

Serie B. Scauri impetuosa, si ferma la Cesarano

Si conclude con un’amara sconfitta la sfida di Serie B per la Cesarano che, in trasferta a Scauri, non è riuscita ad andare oltre un 87-72 per i padroni di casa.

Commenta per primo!

Vittoria doveva essere e vittoria è stata! L’In Più Broker Basket Scauri annichilisce nello scontro diretto la Cesarano Scafati con l’eloquente punteggio di 87-72, grazie alla straordinaria prestazione di Simone Bagnoli e Santiago Boffelli (59 punti in due), e ribaltano il -10 dell’andata insediandosi al sesto posto in classifica.

Scafati arriva a Scauri in nove effettivi, che perde dopo Sansone (passato all’Isernia) un’altra pedina fondamentale come Petrucci, passato in settimana all’Eurobasket Roma, e che limita ulteriormente le rotazioni dell’allenatore Luigi Iovino, ed è reduce dalla cocente sconfitta con la Stella Azzurra Roma, perciò con il dichiarato intento di difendere con il coltello tra i denti la migliore posizione in classifica. Scauri dal canto suo è reduce dalla sconfitta di Napoli, dove ha brillantemente esordito l’argentino Santiago Boffelli, che vorrà sicuramente ripetersi contro i campani.

Padroni di casa che iniziano con il solito quintetto, con Richotti, Bagnoli, Lombardo, Salvadori e Giammò, a cui risponde Scafati con Di Capua, Mlinar, Carrichiello, Sergio e la sorpresa Seguenti Monacelli.

Campani che partono meglio, che al 4’ è avanti di 6 punti grazie a Di Capua (7-13). L’ingresso di Boffelli e una sospensione chiamata da Renato Sabatino danno la scossa a Scauri, che con un parziale di 9-2 opera il sorpasso a – 2’36” dalla fine del quarto e lo vede allungare con Salvadori a +4 (24-20) prima che una conclusione di Di Capua dalla lunga distanza chiuda il parziale su un sostanziale equilibrio (24-23).

Secondo periodo in cui la coppia Bagnoli-Boffelli sale in cattedra (rispettivamente 14 e 8 punti nel quarto) che guida i padroni di casa. Dopo 3’30” Scauri è sul +7 ((33-26) grazie a una bomba di Salvadori, Scafati è un po disorientata, cerca di ricucire lo strappo, ma Boffelli con due conclusioni pesanti la ricaccia prima a – 9 al 5’ (38-29) e poi a -11 a 6’30” e non ha esiti la sospensione chiamata dall’allenatore Iovino, con il massimo vantaggio di Scauri ottenuto grazie a Bagnoli a – 2’30” (47-35). Il tempo si chiude con un parziale riavvicinamento di Scafati e termina sul 51-42, con un prova devastante della coppia Bagnoli-Boffelli che chiude il primo tempo rispettivamente con 23 e 16 punti.

Alla ripresa delle ostilità si aspetta una risposta di Scafati, ma in campo c’è solo Scauri. La partita veleggia su un vantaggio dei padroni di casa che oscilla sempre intorno ai 10 punti. Bagnoli domina, contro un evanescente Mlinar, mentre gli ospiti si reggono sull’asse Di Capua-Cucco. Arriva anche un tecnico alla panchina campana, che non fa altro che aumentare il divario degli scauresi, che chiudono il quarto sul +15 68-53) con un canestro del capitano Dante Richotti, sovvertendo, di fatto, a proprio favore lo scontro diretto.

Ultimo quarto di pura accademia per l’In Più Broker Basket Scauri, con il vantaggio che non scenderà più sotto i 15 punti, anzi tocca i + 20 al 3’ (75-55) grazie a un tiro da tre punti di Martino. Scauri è padrone incontrastato del campo, Scafati è annichilito. Una conclusione pesante di un irriducibile Sergio fissa il punteggio finale sull’87-72.

Scauri è sesta in classifica.

Tra i campani, buona le prove di Di Capua e Sergio, rispettivamente 20 e 19 punti, e buona quella di Cucco, partito dalla panchina, ma che dà un buon contributo nei quasi 30’ giocati, mentre delude Mlinar, attesissimo allo scontro con Bagnoli, che perde su tutti i fronti (per lui un modestissimo 2+4).

Tra le fila dell’In Più Broker Basket Scauri “imbarazzanti” le prove dei due marziani Bagnoli e Boffelli. Il primo stravince il confronto diretto con Mlinar, dimostrando, se ce ne fosse ancora bisogno, di essere il miglior lungo di tutta la serie B: 34 punti, 13 rimbalzi, 15/19 al tiro, 28 di valutazione in quasi 40’ giocati. Il secondo, entrato anche questa volta dalla panchina, dimostra grandissima saggezza tattica, prendendo per mano i suoi compagni nei momenti topici, e di essere un giocatore che avrebbe meritato la serie B già tanti anni fa; per lui 25 punti, con 4/8 da tre punti e 25 di valutazione finale.

Con questa vittoria il Basket Scauri, grazie alla sconfitta di Empoli a Roma nell’anticipo, risale al sesto posto, con gli scontri diretti con i toscani e i campani a favore

Felicissimo a fine partita il vice Presdiente Emanuele Forgetta, che ha così commentato a caldo l’incontro: “Con Santiago Boffelli abbiamo ritrovato subito l’assetto e l’equilibrio che i mesi di lavoro del nuovo allenatore avevano dato alla squadra. Simone Bagnoli ancora una volta ha dimostrato di fare la differenza nella categoria. Un grazie da parte della Società va all’allenatore, Renato Sabatino, e al suo vice, Vincenzo Pontecorvo, che durante tutta la settimana lavorano instancabilmente e i risultati si vedono. In ultimo, un grandissimo “grazie” va al meraviglioso pubblico di Scauri che ci ha sostenuto costantemente per tutti i 40‘. Uno particolare al tifo organizzato, che ha sostenuto la squadra anche con uno striscione “Solo fede per questo paese, più rispetto per questa realtà”, riferito all’ipotesi paventata dal Commissario prefettizio di chiudere il PalaBorrelli dal 1° marzo, per questioni burocratiche, di cui la società del basket, come anche la pallavolo e tutte le altre, sono vittime, mentre i responsabili sono altri. Se questo si verificasse, sarebbe la fine per questa magnifica realtà e per lo la pallacanestro a Scauri”.

Ancora una volta lo sport ha dimostrato quanto sia importante l’aggregazione e quale il movimento che si crea intorno ad esso. Sta all’intelligenza della politica far si che tutto questo progetto prosegua nel suo cammino.

Il Basket Scauri è ora atteso da un altro importante impegno casalingo, nello scontro infrasettimanale che lo vedrà di fronte alla capolista Roma Gas & Power Eurobasket Roma, squadra contro la quale già nella partita di andata non ha sfigurato e che l’incontro di oggi ha dimostrato di potersi giocare a viso aperto.

In più Broker Scauri – Cesarano Scafati Basket 87-72

(24-23) / (27-19) / (17-11) / (19-19)

In più Broker Scauri: Richotti 6, Pagano, Boffelli 25, Pimpinella, Bagnoli 34, Lombardo 5, Salvadori 7, Marzi, Martino 5, Giammò 5. Coach Sabatino Renato

Cesarano Scafati Basket: Cesarano, Falco, Monacelli 9, Di Capua 20, Mlinar 2, Carrichiello 7, Malpede 5, Cucco 10, Sergio 19. Coach Luigi Iovino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy