Serie B. Scauri, serve la vittoria contro la Stella Azzurra

Serie B. Scauri, serve la vittoria contro la Stella Azzurra

Domenica importante per il Basket Scauri, impegnato tra le mura amiche contro la Stella Azzurra Roma, che attualmente occupa l’undicesima posizione in classifica con 14 punti e che nella partita di andata si sono imposti sulla formazione bianco azzurra per 75-64.

Commenta per primo!

Domenica importante per il Basket Scauri, impegnato tra le mura amiche contro la Stella Azzurra Roma, che attualmente occupa l’undicesima posizione in classifica con 14 punti e che nella partita di andata si sono imposti sulla formazione bianco azzurra per 75-64. Sconfitta che ha segnato l’ultima apparizione dell’allenatore Tiziano Addessi sulla panchina scaurese, che di lì a pochi giorni rescinderà il contratto con la Società, dando così inizio alla gestione di Renato Sabatino.

I romani sono reduci dall’onorevole sconfitta sul campo dell’Azzurro Napoli (67-61) e verranno a Scauri non certo come vittima sacrificale. La squadra allenata da Germano D’Arcangeli punta molto sulla crescita e la valorizzazione del settore giovanile, che in passato ha sfornato atleti di grande spessore, tra i quali ricordiamo Andrea Bargnani, ora nell’NBA ai Brooklyn Nets e titolare della Nazionale di Ettore Messina, ma anche giocatori locali, quali i fondani Armando Iannone (a Scauri nella stagione 2012/2013) e Antonio De Fabritiis. Della rosa attuale di diciassette giocatori, il più anziano è il montenegrino Todor Radonjic, classe 1997, (11,8 punti di media + 4,4 rimbalzi e 10 di valutazione), accanto al quale si distinguono la guardia Mattia Da Campo, che è anche il migliore dei suoi (12,8 punti a partita, 4,2 rimbalzi e 11 di valutazione), il centro Tommaso Guariglia (9 + 3,2) e il play, classe 1999, Emanuele Trapani (8,8).
In trasferta la Stella Azzurra vanta 3 vittorie (Maddaloni, Fondi e Isernia) e 5 sconfitte, con 66,6 punti realizzati e 74,6 subiti di media.

Sul fronte In Più Broker Basket Scauri il morale è molto alto, nonostante la sconfitta esterna di Palermo, dove è stata sfoderata un’ottima prova (testimoniata dall’apprezzamento del pubblico presente e dai complimenti ricevuti dall’allenatore palermitano, Gianluca Tucci). Una vittoria sfiorata, dopo aver condotto l’incontro per lunghi tratti anche con distacchi importanti, sfumata solo negli ultimi secondi di gioco. Uno Scauri arrivato in Sicilia con soli 9 giocatori, con Dante Richotti e Simone Bagnoli in precarie condizioni fisiche e con l’assenza di Ariel Svoboda, approdato nel frattempo a Biella in serie A2, ma che è stato ben sostituito dal giovane Federico Pagano. Nonostante questo la squadra allenata da Renato Sabatino ha giocato una delle sue migliori partite, a testimonianza del buon lavoro che il tecnico pontino ha realizzato in questi mesi e che ha responsabilizzato tutti i giocatori.

Memorabile la partita proprio di coloro le cui condizioni fisiche destavamo alcune preoccupazioni, Dante Richotti (autore di 10 punti, 5 assist e 16 di valutazione) e Simone Bagnoli, che nonostante un problema a un braccio ha sfoderato una prestazione sontuosa (26 punti, 14 rimbalzi e 27 di valutazione) al cospetto dei lunghi siciliani sicuramente più atletici e dinamici. Ma con loro tutto il gruppo ha dato il proprio prezioso contributo, con un’ottima prestazione di squadra.

Perciò la partita contro la Stella Azzurra Roma, oltre a far dimenticare l’opaca prestazione dell’andata, vuole anche essere quella della conferma delle eccellenti prove fin qui registrate e migliorare la posizione in classifica, in vista della seconda fase per la promozione in A2.

L’incontro, come sempre al PalaBorrelli di Scauri alle ore 18,00, sarà diretta dai signori Alessandro Soavi di Cagli (PU) e Lorenzo Lupelli di Aprilia (LT).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy