Serie B. Scauri, successo importante contro Empoli…all’ultima di Svoboda

Serie B. Scauri, successo importante contro Empoli…all’ultima di Svoboda

Commenta per primo!

Va allo Scauri lo scontro diretto in chiave play-off contro l’Unione Sportiva Empolese, che prevale per 71-61. Non è stata però una bella partita tra due formazioni che sentivano l’importanza la posta in palio.

Empoli arrivava a Scauri forte della convincente prestazione offerta contro la Stella Azzurra Roma e dal suo essere l’ammazza grandi, mentre Scauri da quella di Venafro.
Entrambe le squadre partono con i soliti quintetti: Richotti, Svoboda, Bagnoli, Lombardo e Salvadori per i padroni di casa, Samoggia, Mariotti, Bei, Mascagni e Terrosi per gli ospiti, e tutte e due giocheranno l’intero incontro con la difesa a uomo.
Il primo quarto l’In Più Broker Basket Scauri sembra non giocarlo, troppo imbrigliata dal gioco dei toscani, che di fatto comandano la gara, limitando moltissimo i padroni di casa in attacco (costringendoli più volte a giocare al limite dei 24 secondi), che non riescono a trovare soluzioni di gioco in attacco e limitano il loro bottino a soli 8 punti nel quarto, che si chiude con la USE in vantaggio di sei punti (8-14).

Nel secondo periodo l’allenatore Renato Sabatino trova finalmente il bandolo della matassa, stravolgendo il quintetto (Bagnoli, Svoboda e Lombardo in panchina) e proprio dalla panchina (21 punti portati in dote a fine gara) arriva il parziale che permetterà allo Scauri di portarsi in vantaggio e non essere più raggiunto, con Manzi, Giammò e Martino. Grande, in particolare, la prova del giovane under Antonio Manzi, entrato all’inizio del tempo in sostituzione di Simone Bagnoli, che si erge a protagonista dell’incontro, ripagando la fiducia dell’allenatore che lo ha gettato nella mischia in un momento molto difficile; insieme a lui Diego Martino che realizza due importanti canestri da tre punti. Ma è tutta la squadra che finalmente si sblocca, difende con maggiore intensità, trova la via del canestro e un gioco corale decisamente più incisivo; con un parziale di 26-13 chiude il primo tempo sul 34-27.
Nella terza frazione Scauri ripresenta Manzi, questa volta per Salvadori, mentre Empoli conserva il primo quintetto. I padroni di casa sembrano proseguire sulla falsariga del secondo quarto e volano in breve sul 42-31 al 23’, con un gioco da tre punti di Lombardo. L’allenatore Giovanni Bassi chiama sospensione e la pausa sembra giovare all’USE, che al 28’30” torna a -2 (42-40), grazie a un quarto superlativo di Matteo Samoggia che segna 10 dei 16 punti dei suoi, permettendo ai toscani di chiudere il terzo parziale a 4 lunghezze (47-43).

Ultimo tempo che si preannuncia perciò all’insegna del grande equilibrio, come la partita prometteva fin dalla vigilia. Scauri però ritrova il gioco espresso nel secondo quarto e con Salvadori si porta sul +10 al 33’ (56-46); Empoli torna a farsi sentire anche grazie al tecnico fischiato a Svoboda per simulazione di fallo (56-50), ma nuovamente Martino la ricaccia indietro dalla lunga distanza.
Ormai Empoli non riesce più a contenere lo Scauri e Svoboda sigla la nuova doppia cifra del vantaggio al 36’30” (67-55) con l’ennesima realizzazione da tre punti della gara di Scauri. Bagnoli recupera subito dopo un prezioso pallone in difesa e Martino chiude l’incontro con la sua quarta bomba da tre punti (70-57), che termina per 71-61.

Il punteggio finale dimostra come Scauri abbia risentito del basso ritmo imposto dagli empolesi, riuscendo comunque a portare a casa un prezioso successo.

Nelle file dell’USE Computer Gross Empoli, che ha ruotato tutti gli effettivi a disposizione, buone le prove di Mariottti e Terrosi (16 punti a testa) e di Samoggia (11), ma limitatamente al terzo quarto, mentre un po in affanno è stato Mascagni, anche grazie alla difesa predisposta su di lui da Renato Sabatino, che lo ha limitato a 4 punti. Con questa sconfitta i toscani escono, per ora, dalla zona play-off, grazie anche alla vittoria di Catanzaro, che li relega al nono posto.
Nelle fila dello Scauri, come detto ottima prova del giovane Manzi, che ha risposto con grande personalità alla chiamata nel momento più difficile della partita; con lui un eccellente Martino (12), autore di quattro bombe che hanno tagliato le gambe ai tentativi di rimonta dell’USE, e la solita perfetta regia di capitan Richotti, anche lui autore di una partita da doppia cifra (12). Bagnoli, pur giocando una gara senza acuti, è stato il migliore dei suoi (14+12), mentre sotto tono è apparso Svoboda, che ha comunque avuto il merito di realizzare un paio di tiri da tre punti nei momenti topici dell’incontro. Esordio, infine, per il neo arrivato, Federico Pagano, a cui l’allenatore ha concesso spazio nel corso della partita.
Soddisfatto a fine gara il Presidente, Roberto Di Cola: “Non è stata una bella partita, ma la posta in palio era molto importante. Sono contento di come i ragazzi abbiano risposto a un primo quarto difficile, dove il loro gioco ci ha condizionati. Alla fine è il risultato che conta e noi abbiamo ottenuto una vittoria fondamentale in chiave play-off, che ci dà una carica notevole, anche perché il prossimo incontro sarà sul difficile campo di Palermo”.

Con questa vittoria l’In Più Broker Basket Scauri consolida il settimo posto e grazie alle concomitanti sconfitte di Palestrina e Palermo vede ridurre il distacco con i quartieri alti della classifica, con il terzo posto a soli 4 punti. Una vittoria (la terza consecutiva) che fortifica il morale in vista del prossimo turno a Palermo, dove Scauri andrà per cercare di sovvertire un pronostico che fino a due settimane sarebbe stato a senso unico, ma che ora, sia alla luce sia dei risultati, sia del ridimensionamento della squadra siciliana, rendono la partita del 24 gennaio sicuramente più equilibrata.

Questa vittoria però segna anche la fine dell’esperienza di Ariel Svoboda. E’ stata formalizzata la rescissione del contratto tra la società tirrenica e il giocatore argentino, che si è subito accasato all’Angelico Biella in serie A2, girone ovest, da cui aveva avuto un’offerta per sostituire Alessandro Grande e dove cercherà di dare una mano alla squadra al momento terz’ultima in classifica.
Dispiace, perché finalmente la squadra aveva trovato il suo equilibrio e lo stesso Svoboda ultimamente mi stava piacendo per come stava giocando” ha dichiarato l’allenatore Renato Sabatino, il quale ha poi aggiunto “Io non trattengo nessuno contro la propria volontà, perché sarebbe controproducente per la squadra. Certo, avrei preferito avere un dialogo diretto con il giocatore, ma non ne ho avuto l’opportunità. Ci stiamo comunque guardando già intorno, ma senza fretta, perché bisogna trovare un atleta che sia da Scauri, che voglia indossare la casacca di una squadra così blasonata e possa integrarsi nei nostri meccanismi. Per adesso il gruppo di cui dispongo può dire la sua anche così”.

Ariel Svoboda era arrivato a Scauri la scorsa estate, preceduto da un curriculum importante (con trascorsi in serie A, prima a Novara e poi a Latina), dove però non ha impressionato per quelle che erano le aspettative di un pubblico colto ed esigente e forse non è riuscito a dare quello che un atleta del suo rango, ancora giovane, avrebbe potuto. Chiude la sua esperienza con 14,7 punti di media, nelle 17 partite giocate, il 49% da due punti e il 34% da tre.

L’In Più Broker Basket Scauri non si è fatto però trovare impreparato e già si è messo sulle tracce di alcuni atleti che possano fare al proprio caso e sembra aver già individuato un forte giocatore di grande esperienza, sul cui nome c’è stretto riserbo, che possa colmare la casella ora scoperta e permettere alla società tirrenica di proseguire la rincorsa al terzo posto, una chimera fino a qualche giornata fa, ma che l’attuale ruolino di marcia (8 vittorie nelle ultime 10 partite) le permette di vedere ora a soli 4 punti.

 

I Tabellini:

In Più Broker Scauri-USE Computer Gross Empoli 71-61 (8-14; 26-13; 13-16; 24-18)

In Più Broker Scauri – Richotti 12 Bagnoli 14, Svoboda 12, Lombardo 4, Salvadori 8, Manzi 2, Martino 12, Giammò 7, Pagano, Scampone n.e., Allenatore Renato Sabatino.

USE Computer Gross Empoli – Mariotti 16, Samoggia 11, Sesoldi 1, Terrosi 16, Ghizzani 3, Mascagni 4, Berni 1, Bei 9, Antonini, Scali, Allenatore Giovanni Bassi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy