Serie B. Scauri vuole tornare a vincere, ma attenzione a Maddaloni

Serie B. Scauri vuole tornare a vincere, ma attenzione a Maddaloni

Commenta per primo!

Ultima giornata del girone di andata al PalaBorrelli di Scauri, dove sarà di scena la Pallacanestro San Michele Maddaloni.

Si affrontano due squadre con ambizioni diverse, ma con il morale completamente opposto. L’In Più Broker Basket Scauri è reduce dalla sconfitta di Palestrina, ma ancor più da una partita dove c’è stata una preoccupante involuzione nel bel gioco espresso ultimamente e che aveva fatto prevalere la compagine tirrenica in cinque delle ultime sei gare. Maddaloni, dal canto suo, ha vinto un’importantissima partita in chiave salvezza, sconfiggendo negli ultimi secondi la USE Empoli, che era a sua volta reduce dalle importanti vittorie casalinghe con Napoli (che ha così dovuto dire addio al primo posto in classifica e alla possibilità di qualificarsi per le finali di Coppa Italia a Rimini) e Cassino, due squadre che lotteranno per la promozione; per cui, morale molto alto per i ragazzi campani, che occupano ora la quattordicesima posizione.

Scauri ha bisogno di riprendere un cammino bruscamente interrotto e soprattutto ritrovare quel gioco che Renato Sabatino ha saputo imprimere nella squadra, ma che per misteriosi motivi domenica scorsa è improvvisamente mancato. Una squadra abulica, che dopo un buon primo tempo è sparita nel terzo quarto dove è stata alla continua mercé degli avversari, che hanno saputo capitalizzare nel migliore dei modi il gioco corale, mettendo in grossa difficoltà gli scauresi soprattutto in attacco, grazie anche a un’efficace difesa a zona.

La squadra, dopo la reprimenda della Società e l’inevitabile strigliata dell’allenatore, ha svolto come di consueto le diverse sedute di allenamento, alternando campo a palestra, e l’auspicio è che già domenica si dimostri che la sconfitta prenestina sia stata solo un incidente di percorso.

Giunge in riva al Tirreno la Pallacanestro San Michele Maddaloni, un perfetto connubio di esperienza e gioventù. Tutto ruota intorno ai senatori, il play Salvatore Pio Desiato (11,3 punti e 4,8 assist per partita), la guardia Francesco Chiavazzo (14,3) e l’ala grande Juan Manuel Caceres, il migliore dei suoi (15,9 + 8 rimbalzi per partita), ai quali si aggiungono il centro Luciano Rusciano e l’ala piccola Aniello Garofalo. Sicuramente i ragazzi di Giovanni Monda non arriveranno a Scauri come vittima sacrificale, ma vorranno giocarsi le loro carte sull’onda dell’entusiasmo della vittoria di sette giorni prima.

Scauri, come detto, vorrà far dimenticare Palestrina, soprattutto a quei 100 tifosi che l’hanno seguita in trasferta senza far mai mancare il proprio sostegno e incitamento. Sul proprio campo i delfini hanno dimostrato di essere poco attaccabili e le uniche sconfitte sono giunte con squadre tecnicamente più attrezzate, rispetto alle quali non ha mai sfigurato sfiorando la vittoria finale. Inoltre, in casa Scauri ha una media di 90,3 punti realizzati contro i 74,4 subiti, medie che vorrà certamente mantenere.

Arbitri dell’incontro saranno i signori Daniele Valleriani, di Ferentino (FR) e Marco Marsico di Roma; palla a due, come di consueto, alle ore 18.00.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy