Serie B – Settebello Napoli: si soffre ma si vince su Costa d’Orlando

Serie B – Settebello Napoli: si soffre ma si vince su Costa d’Orlando

n segno di quella svolta a lungo cercata e voluta, visto che una striscia simile è arrivata due anni fa, nell’incredibile cavalcata di Ciccio Ponticiello.

di Davide Uccella

Diventano sette, le vittorie consecutive della Gevi di Gianluca Lulli. Un segno evidente di quella svolta a lungo cercata e voluta dalla sua Napoli, visto che una striscia simile è arrivata solo due anni fa e per due volte, nell’incredibile cavalcata di Ciccio Ponticiello. E anche se non è un successo sul velluto, anzi sofferto come all’andata, espugnare Costa d’Orlando significa avere maturità, fare risultato anche quando non tutto funziona a pieno regime.

E pensare che il copione nei primi due quarti sembra in linea con la Gevi 2.0, quella che vede Napoli provare a scrollarsi di forza la vittima di turno, specie sul 37-26 per gli azzurri nel secondo quarto. Guarino illumina, Di Viccaro crivella dall’arco, Chiera finalizza insieme a un Bagnoli che, pur essendo un play aggiunto, parte e resta troppo spesso in post-alto. Ma alla lunga si sente la mancanza di Milani, limitato per problemi al polpaccio. La Irritec è brava a rialzarsi, ed è tutt’altro che l’agnellino pronto per il sacrificio. Ci crede sempre, la truppa di Condello, trascinata in difesa dalla zona e in attacco dall’asse Balic – Di Coste. Neanche i problemi di falli che attanagliano Bartolozzi spaventano i bianco-rossi, approfittando anche di una Gevi poco incisiva a rimbalzo e una panchina poco utile alla causa. A fine terzo quarto, Costa può addirittura sognare sul 58-52, ma sul più bello Chiera torna sugli scudi, decisivo insieme a un Bagnoli costretto agli straordinari. E’ loro il sigillo su due punti che di fatto blindano l’ottava piazza: solo Scauri in effetti può impensierire gli azzurri, con Costa d’Orlando decima a -6 e la IUL undicesima a -8, entrambe sfavorite nello scontro diretto. Ma la testa deve già volare al triangolo delle Bermuda “Matera-LUISS-HSC”: tre partite che diranno tutto, sulla corsa degli azzurri al quarto posto. Disperata, certo, ma tutt’altro che impossibile.

IRRITEC COSTA D’ORLANDO BK – GENERAZIONE VINCENTE NAPOLI 75-80 (22-26, 15-13, 21-13, 17-28)7

Costa d’Orlando: Balic 22 (5/9, 3/10), Di Coste 17 (6/6, 1/1), Fowler 10 (2/3, 2/4), Bolletta 8 (4/9, 0/2), De Angelis 7 (3/5, 0/1), Bartolozzi 6 (3/9, 0/1), Spasojevic 3 (1/2, 0/2), Ferrarotto 2 (1/1), Arto, Scafidi.
Cinque falli Bartolozzi
Napoli Basket: Bagnoli 23 (10/19), Chiera 21 (5/5, 2/5), Guarino 14 (2/4, 2/5), Di Viccaro 9 (0/2, 3/7), Dincic 8 (2/3, 1/2), Molinari 3 (1/2 da tre), Malagoli 2 (1/2), Milani 0 (0/2 da tre), Erkmaa 0 (0/1 da tre), Milosevic, Puoti, Giovanardi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy