Serie B – Su Stentu batte Vicenza e conquista il fattore campo nei play out

Serie B – Su Stentu batte Vicenza e conquista il fattore campo nei play out

Su Stentu Sestu-Tramarossa Vicenza 77-72

di La Redazione

Missione compiuta: il Su Stentu Sestu vince un durissimo braccio di ferro con la Tramarossa Vicenza e conquista  la certezza di disputare i playout salvezza col vantaggio del fattore campo. 77-72 il punteggio finale in favore di Villani e compagni, protagonisti di una prova generosissima dal primo all’ultimo minuto di gioco. Fondamentale, come sempre, l’apporto offensivo di Giuliano Samoggia, autore di una doppia doppia da 26 punti e 13 rimbalzi, ma è stato importante il contributo di tutto il roster, partendo dall’inossidabile Elia (a segno con alcune triple decisive) fino ad arrivare al giovane e coraggioso Floridia.

LA GARA – L’ultima della fase regolare non inizia nel migliore dei modi per Villani e compagni: alla prima azione di gioco, infatti, Graviano, subisce un colpo al naso ed è costretto ad abbandonare il parquet per quasi metà frazione. I pirati, però, non si scompongono e trovano i primi canestri sull’asse Passaretti-Samoggia. Passano 5’ e sono soprattutto i nervi ad essere protagonisti. A farne le spese sono le percentuali da dietro l’arco, piuttosto basse da entrambe le parti.

Il primo sorpasso degli ospiti arriva al 12’ con la tripla di Boaro. Nel momento forse più difficile dei sestesi ci pensa però Nicola Elia, che con due triple in fila e un gioco da due punti a rimette in scia la squadra di casa (26-25). Vicenza prende pian piano l’inerzia del match al rientro dagli spogliatoi, rispondendo colpo su colpo anche alle triple messe a segno da Trionfo ed Elia (46-50).

 

Il Su Stentu fatica a trovare la via del canestro per ben 4’, incappando anche in alcune amnesie difensive. La fiammata dei sestesi arriva a un minuto dalla terza sirena: circolazione di palla, intensità difensiva e cuore valgono il rovesciamento di fronte che sembra dettare il finale del match. Si segna però poco anche nell’ultima frazione di gioco. Ci vuole allora ancora Samoggia per rompere gli equilibri: con uno straordinario gioco da quattro punti l’ex Fortitudo Bologna trascina l’Accademia avanti sul 60-56.

 

La gara procede allora a strappi, con Elia e Samoggia che salvano ancora una volta le sorti dei padroni di casa con due triple in fila (69-66). Allo scadere è un canestro soffice di Trionfo  a dare la certezza della vittoria. La corsa alla salvezza, dunque, ripartirà dal PalaMellano.

Su Stentu Sestu-Tramarossa Vicenza 77-72

Su Stentu: Graviano 8, Elia 10, Trionfo 7, Passaretti 4, Laguzzi 8, Samoggia 26, Villani, Floridia, Scodavolpe 11, Pilo 3. Allenatore: Sassaro

Tramarossa: Boaro 8, Vai 5, Demartini 13, Montanari 2, Rizzetto 10, Turcato ne, Ianes 15, Basso 2, Campiello U. 7, Campiello A. 10. Allenatore: Silvestrucci

Arbitri: Spinelli di Roma e Cassiano di Fiumicino.

Parziali: 19-18; 41-38; 56-54
Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy