Serie B – Taranto perde contro Venafro ma conquista i play out

Serie B – Taranto perde contro Venafro ma conquista i play out

PU.MA. TRADING TARANTO – AL DISCOUNT VENAFRO 62-73

di La Redazione

PU.MA. TRADING TARANTO – AL DISCOUNT VENAFRO 62-73

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 5, Azzaro 6, Pancallo ne, Enhie ne, Procacci 24, Ciampaglia 4, Veccari 4, Sacchetti 2, Laquintana 11, Chiacig 6. All: Putignano.

Al Discount Venafro: Cancelli ne, Pirozzi, Minchella 7, Tamburrini 16, Moretti 7, Kushchev 2, Rossi 17, Migliori 13, Manzi , Liburdi 11. All. Mascio.

Parziali: 11-19, 33-38, 46-55; Arbitri: Pietro Rodia di Avellino e Diego Secchieri di Venezia. Spettatori: 700.

Non si può esultare per una sconfitta ma di certo la PU.MA. Trading Taranto può strappare un sorriso dopo l‘ultima di regular season. Cus Jonico ko contro Venafro ma perde pure Monteroni a Bisceglie lasciando immutata la classifica che vede i salentini ultimi e condannati alla retrocessione diretta. Taranto invece accede ai playout dove si giocherà la permanenza in serie B contro Giulianova, sconfitta contro Rimini e scavalcata proprio da Venafro che vincendo a Taranto completa una rimonta fatta di 11 vittorie nel girone di ritorno, ritmo da playoff.

Anche per questo motivo resta buona in ottica post season la partita del Cus che non ha mai mollato salvo nel finale dopo l’infortunio di Azzaro nell’ultimo quarto.

Coach Putignano preserva l’acciaccato Laquintana e parte con Chiacig, Azzaro, Procacci, Fioravanti e Veccari. Coach Mascio risponde con Tamburrini, Moretti, Kushchev, Rossi, Manzi e Liburdi.

Mano subito calda per Manzi che infila due triple in avvio. Procacci schioda lo zero rossoblu con una penetrazione e poi si prende la tripla del 5-6 al 4’. Chiacig stoppa Liburdi e dall’altra parte Procacci infila la tripla del pari, 8-8 al 5’. Ma in un attimo il Cus si scioglie quando Azzaro incappa in pochi possessi in tre falli mentre Tamburrini e Migliori piazzano il break di 9-0 che costringe coach Putignano al time out. Da cui Tamburrini esce segnando il +11 poi ridotto dalla tripla di capitan Procacci per l’11-19 con cui si chiude il primo quarto.

I due pivot Chiacig e Liburdi segnano in avvio di secondo quarto, c’è Laquintana in campo che infila la tripla del -6, Migliori tiene però avanti Venafro conquistando e segnando liberi. Nonostante i tre falli Putignano rimette in campo Azzaro che lo ripaga con due schiacciate che riportano Taranto sul 23-26 al 16’. I liberi di Moretti e Rossi riportano sul +7 Venafro che però si trova a fronteggiare pure lei il problema falli di un lungo, Migliori addirittura già al 4°. Intanto Chiacig lotta come un gladiatore, per un attimo è -4 prima delle penetrazione di Rossi per il 26-32 al 18’. Nel finale ancora Liburdi per la Dynamic ma la Pu.Ma. Trading trova l’ennesima tripla di Procacci ed anche i liberi di un  coriaceo Ciampaglia e va all’intervallo sotto 33-38.

Procacci segna e fa segnare in avvio di terzo quarto, come la tripla di Fioravanti che riporta Taranto sul -2 con Chiacig ma Venafro allunga prontamente rispondendo ancora di tripla con Moretti e poi ancora con Rossi per il +13 massimo vantaggio a metà terzo quarto. Ma il finale è ancora di Taranto con i liberi di Sacchetti e la tripla di Laquintana per il 46-55 alle soglie dell’ultimo quarto.

Nemmeno tanto fortunata il Cus Jonico che perde Azzaro portato fuori a spalle dopo un vano tentativo di recuperare un pallone a bordo parquet. Anche un po’ scossi per il compagno i rossoblu si fanno infilare un paio di volte da due sanguinosi contropiedi di Tamburrini che trascina gli ospiti al massimo vantaggio, 48-62 a 5’ dalla fine.  Laquintana prova a riaprire la partita con una tripla ma è Minchella a chiuderla con due “bombe” di fila che affossano Taranto a -17 e pregustano la festa salvezza dei molisani visti i risultati sugli altri parquet. Taranto invece è già proiettata ai playout, contro Giulianova, al meglio delle tre partite. Da lunedì il calendario.

Ufficio stampa Pu.ma Trading Basket Taranto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy